Foto del docente

Mario Zamponi

Professore associato

Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

Settore scientifico disciplinare: SPS/13 STORIA E ISTITUZIONI DELL'AFRICA

Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Sviluppo locale e globale

Temi di ricerca

Storia politica ed economica dell'Africa sub-sahariana contemporanea con particolare riferimento all'Africa australe; sistemi politici africani e processi di democratizzazione; storia dell'ambiente, politiche di sviluppo rurale e riforme agrarie; storia economica dello Zimbabwe con particolare riguardo alla questione della terra.

Attualmente sta svolgendo ricerca sulle questioni dello sviluppo rurale sostenibile, delle riforme agrarie, della riduzione della povertà e della lotta all'HIV/AIDS in Africa sub-sahariana.



I principali campi di indagine in corso riguardano la questione dello sviluppo rurale sostenibile, delle riforme agrarie e della governance delle risorse naturali in Africa sub-sahariana, temi che si inseriscono nel dibattito più ampio sullo sviluppo economico e sociale, di emancipazione politica e sulle politiche di riduzione della povertà. Oggi, molte iniziative di sviluppo locale in ambito rurale sono basate sulle comunità e fanno riferimento a idee, pratiche e politiche che cercano di offrire agli abitanti delle aree rurali un maggior coinvolgimento nella gestione delle risorse naturali (inclusa la terra per uso agricolo), in particolare cercando di garantire empowerment alle comunità nello sfruttamento sostenibile dell'ambiente naturale. Tre questioni, soprattutto, sono rilevanti e sono collegate ai principali interessi di ricerca: la questione del regime fondiario e delle riforme agrarie; le politiche volte alla riduzione della povertà; il ruolo del decentramento amministrativo. I filoni di ricerca in corso indagano sulle iniziative tendenti a favorire processi di decentramento locale basati sul rafforzamento delle comunità e della loro partecipazione come elemento "innovativo" di accesso alla cittadinanza e di riduzione della povertà. La decentralizzazione amministrativa e politica e le riforme fondiarie in atto in quasi tutti i paesi africani permettono di analizzare il rapporto fra institution building, sviluppo e riduzione della povertà. La crisi in ambito rurale è particolarmente significativa in Africa: pertanto si discute oggi molto sul rapporto, possibile, fra riforme agrarie, decentralizzazione e riduzione della povertà. Il percorso di ricerca intende analizzare quali effetti stiano producendo decentralizzazione, riforme agrarie, accesso alla gestione diretta delle risorse naturali per le comunità rurali nel quadro delle più ampie iniziative di riduzione della povertà, per approfondire la conoscenza sulla qualità dei processi di democratizzazione sia come vettore di riduzione della povertà che come strumento di inclusione politica delle comunità rurali.