Foto del docente

Marina Caporale

Professoressa a contratto

Vicepresidenza della Scuola di Lettere e Beni culturali - Bologna

Vicepresidenza della Scuola di Scienze politiche - Bologna

Curriculum vitae

Marina Caporale

Cosenza, 1969

professore a contratto di:

 - AA.AA. 2008-2014, Diritto dell'informazione (8 CFU, 40 ore di didattica, corso obbligatorio, I anno), Corso di Laurea magistrale in Mass Media e Politica, Università degli Studi di Bologna, Facoltà-Scuola di Scienze Politiche “R. Ruffilli” , sede di Forlì

- AA.AA. 2010-2017, Istituzioni di diritto pubblico, diritto dell'informazione e della comunicazione (12 CFU, 60 ore di didattica, corso obbligatorio, II anno), Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, Università degli Studi di Bologna, Facoltà di Lettere e Filosofia – Scuola di Lettere e Beni Culturali

- AA.AA. 2011-2015, Diritto dei media (6 CFU, 30 ore, corso opzionale, I o II anno), Corso di Laurea  magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e sociale, Università degli Studi di Bologna – Facoltà di Lettere e Filosofia –  Scuola di Lettere e Beni Culturali

- A.A. 2014-2017, Diritto dei media (8 CFU, 40 ore, corso opzionale, I o II anno), Corso di Laurea  magistrale in Scienze della Comunicazione Pubblica e Di Impresa, Università degli Studi di Bologna – Scuola di Scienze Politiche e Sociali

 e mail: marina.caporale@unibo.it

Studi e attività principali

Laureata nel 1994 in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bologna (Tesi in diritto amministrativo: “Enti locali e attività di rilievo internazionale”, relatore Prof. L. Vandelli) approfondisce le tematiche del ruolo delle Regioni nel diritto comunitario, della cooperazione internazionale (in particolare attraverso la cd cooperazione decentrata), dell'integrazione europea, dell'utilizzo dei fondi comunitari e della normativa a sostegno dello sviluppo locale, svolgendo numerose attività di consulenza in questi settori.

Avvocato (1998), dal 1996 collabora con la Spisa (Scuola di specializzazione in studi sull'amministrazione pubblica, Università degli studi di Bologna), in vari progetti e in attività formative, in particolare per quanto riguarda le attività di comparazione con altri ordinamenti. Dal 2002 è socia dell'IISA, Istituto italiano di scienze amministrative, sezione italiana dell'International institute of administrative sciences (Bruxelles). Dal 2011 è mediatore presso l'Organismo di Mediazione dell'Ordine degli Avvocati di Bologna; dal  2013 è socia della SISE (Società italiana di studi elettorali); dal 2013 è vice-presidente del Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) Emilia-Romagna

Consegue un dottorato di ricerca in Diritto europeo e comparato dell'impresa e del mercato (2008, XX ciclo, Università degli Studi di Chieti-Pescara, Facoltà di Economia. Sezione annessa alla Scuola Dottorale Internazionale di Diritto ed Economia “Tullio Ascarelli”), con una tesi su “Il sistema radiotelevisivo multilivello. Regole, mercato e competenze.” 

Dal 2002 al 2009 è stata Segretario Generale della Fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo.

Dal 2000 è membro della Redazione della Rivista “Le Istituzioni del Federalismo”, rivista bimestrale di studi giuridici e politici della Regione Emilia Romagna - Direzione generale Affari istituzionali e legislativi (Maggioli editore).

Nel 2013 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di professore universitario di seconda fascia nel settore concorsuale del Diritto Amministrativo (12/D1)

 

Principali interessi di studio e di ricerca

Diritto dell'informazione; Disciplina delle campagne elettorali; Segreto di Stato e altri segreti pubblici; Diritto amministrativo e integrazione tra ordinamento italiano e livello comunitario e internazionale; Smart cities; Big data e Pubblica amministrazione; Governo locale e sviluppo locale;

Partecipa a diversi Progetti di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN) cofinanziati dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca:

- 2011: “Istituzioni democratiche e amministrazioni d'Europa; coesione e innovazione al tempo della crisi economica”, responsabile nazionale prof. Francesco Merloni, Università di Perugia, è componente dell'Unità di ricerca Alma Mater Studiorum, Università di Bologna, L'impatto della crisi economica sul sistema amministrativo: livelli di governo e riorganizzazione delle strutture amministrative regionali e locali, (responsabile dell'unità di ricerca: prof. Luciano Vandelli)

- 2006: nell'ambito del progetto “Etica pubblica e interessi. Regole, controlli, responsabilità”, responsabile nazionale prof. Francesco Merloni, Università di Perugia è componente dell'Unità di ricerca dell'Università “G. d'Annunzio” di Chieti-Pescara, Per un'etica dei media (Responsabile dell'Unità di ricerca prof. Gianluca Gardini).

- 2005: nell'ambito del progetto "Il Partenariato Pubblico Privato”, responsabile nazionale prof. Mario P. Chiti, Università di Firenze è componente dell'Unità di ricerca dell'università di Firenze (Responsabile dell'Unità di ricerca prof. Mario P. Chiti).

- 2004: nell'ambito del progetto “Principio democratico, trasparenza e pubblica amministrazione”, responsabile nazionale prof. Francesco Merloni, Università di Perugia è componente dell'Unità di ricerca dell'Università “G. d'Annunzio” di Chieti-Pescara, Mezzi di comunicazione di massa, trasparenza istituzionale e controllo democratico  (Responsabile dell'Unità di ricerca prof. Gianluca Gardini).

Inoltre:

2017-presente

Componente del Gruppo di studio Astrid “Comunicazione e diffusione delle informazioni sui social, blog e media on-line: libertà e responsabilità, verità e falsità” (coordinatore Prof. F. Pizzetti)

2016

Membro del progetto di ricerca, Proyecto I+D+i del Plan Nacional: Las entidades locales, sus relaciones y competencias. Realidad, efectos y consecuencias de la racionalización y sostenibilidad financiera en clave nacional y europea (DER2016-74843-C3-1-R)

Università di Jaen, Spagna

2014-2015

Componente del Gruppo di studio Astrid, Internet: libertà d'informazione e tutela della persona, (coordinatore Prof. F. Pizzetti)

 

2012-presente

Componente del Laboratorio Mediterraneo di Diritto Pubblico (LM-DP, nell’ambito dell'associazione francese Collectif l'Unité du Droit (www.unitedudroit.org ), di cui è una struttura indipendente (www.lm-dp.org ); Sezione: “Diritto delle nuove tecnologie e delle telecomunicazioni”.

2011

Componente del gruppo di ricerca Astrid: Il ruolo delle Regioni e dei Corecom nello sviluppo della banda larga, coordinato da Paola M. Manacorda e Giovanna De Minico

 

Relazioni a convegni, Altre collaborazioni e progetti di ricerca

2017

Relazione

Parità di genere e organi del governo locale dopo la Legge Delrio

Convegno nazionale “Saperi di genere”, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, via Verdi, 26, Trento, 20-21 gennaio 2017

 

2016

Relazione

Regolazione pubblica, nuovi media e attori privati: quali regole per la ricerca del consenso elettorale?

Dopo i voti nazionali e locali referendari. 5° Convegno Annuale dell’Associazione Italiana di Comunicazione Politica. Palazzo battiferri, via Saffi, 42, Urbino, 15-17 dicembre 2016

 

2016

Relazione

I limiti alla trasparenza, all’accesso e all’acceso civico. Il nuovo art. 5bis. D.lgs. 33/2013

Autorità Nazionale Anti Corruzione, via Minghetti, 10, Roma - Seminario interno

2 agosto 2016

2016

Intervento

Elezioni amministrative e Città metropolitane

Seminario post-elettorale “2016. Città al voto”, SISE, Società Italiana di Studi Elettorali,Roma, 8 luglio 2016, 10.00 -17.00, Università Roma 3, Dipartimento di Scienze politiche Via Gabriello Chiabrera, 199

 

2016

Relazione

Problemas jurídicos de las Smarts cities: recientes desarrollos y perspectivas

Nell’ambito del “Seminario sobre Smart cities

Presentación Manuel Fernández Salmerón. Universidad de Murcia. Investigador Responsable del proyecto de investigación, iDerTec (grupo de investigación Innovación, Derecho y Tecnología), Proyecto de investigación “La contratación electrónica en el sector público. El reto de la innovación tecnológica en los contratos públicos” (19495/PI/14), financiado por la “Fundación Séneca. Agencia de Ciencia y Tecnología de la Región de Murcia”

Universidad de Murcia. Campus de La Merced, Hemeroteca “Clara Campoamor 25 maggio 2016, ore 12.00

2016

Relazione

La normativa sul segreto di stato e sulle informazioni classificate

Nell’ambito del convegno: Il diritto di accesso e la tutela della riservatezza

Associazione Nazionale Archivistica Italiana, 14 aprile 2016

Biblioteca Nazionale Centrale

Roma, Viale Castro Pretorio, 105

2015

Relazione

Chi governa la smartness

Nell’ambito del convegno: Sviluppo, reti e città metropolitane:Italia, Francia, Europa

Smart City Exhibition 2015, Bologna 14 ottobre 2015, ore 15.00

Atti disponibili online

http://www.forumpa.it/smart-city-exhibition-2015/sviluppo-reti-e-citta-metropolitane-italia-francia-europa

2015

Relazione

La regulación del audiovisual en el derecho italiano. Garantías para los usuarios y evolución de los medios de comunicación ¿Qué papel para los Corecom (Comités Regionales para las Comunicaciones)?

Nell’ambito del seminario: La regulación del audiovisual en el derecho italiano

Università di Valencia Dpto. de Derecho Administrativo, Facultad de Derecho. Universitat de València, 8 giugno 2015

2014

Intervento

Oltre la trasparenza. Cinquanta sfumature di segreto?

Nell’ambito del seminario: La Visibilità Del Potere. Gli Obblighi di Trasparenza tra Pubblicità, Accesso e Open Data

“SAN MARTINO “– 11-12 APRILE 2014, Palermo

2014

Relazione:

Los secretos oficiales: una perspectiva comparada

Universidad de Jaén Departamento de Derecho Público Università di Jaen

2014

Relazione:

Secreto de Estado y secretos públicos: información clasificada y secreto administrativo en el Derecho italiano

Università di Murcia, Facultad de Derecho/Dpto. Derecho Administrativo16 maggio 2014

2013

Relazione

La regolazione della par condicio nelle elezioni del 2013: definizioni più certe, contesti più indefiniti

Nell’ambito del convegno: “Sondaggi ed elezioni le regole del gioco e della comunicazione”, XI Convegno Internazionale SISE – Società Italiana di Studi Elettorali, Pordenone, 13-14 marzo 2013,

2000-presente

Docente in vari corsi universitari e di formazione su temi quali: trasparenza, anticorruzione e privacy (tra i più recenti: Prefettura di Bologna, 2012, 2013; Spisa, 2015); donne e pari opportunità (Dipartimento Pari Opportunità-Facoltà di Scienze Politiche, R.Ruffilli.); responsabilità amministrativa (Master in Management Pubblico, Università degli studi della Calabria, 2010)…

 

Collaborazioni

Ai sensi dell'art. 15 co. 1 lett. c) del Decreto Legislativo 33/2013 ed in ottemperanza delle disposizioni del D.P.R. 445/2000 la  sottoscritta Marina Caporale Dichiara di svolgere incarichi e/o avere titolarità di cariche di diritto privato regolati o finanziati dalla pubblica amministrazione e/o di svolgere attività professionali, come di seguito specificati:

-      Componente (Vice-Presidente) del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Corecom) Emilia-Romagna dal luglio 2013;

-       Docente iscritta all'Albo della Scuola Superiore dell'Amministrazione dell'Interno;

-       Mediatrice iscritta presso l'Organismo di mediazione dell'Ordine degli Avvocati di Bologna