Foto del docente

Marco Cucco

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/06 CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE

Curriculum vitae

Marco Cucco nasce a Urbino (Italia), dove nel 2000 consegue il diploma di maturità classica. Successivamente frequenta la Facoltà di Scienze della comunicazione dell´Università della Svizzera Italiana (USI) a Lugano, con indirizzo in comunicazione di massa e nuovi media, conseguendo il titolo di laurea nel dicembre del 2004. Nel giugno del 2009 conclude il dottorato di ricerca in Scienze della comunicazione sotto la direzione del prof. Giuseppe Richeri sempre presso l’USI, dove per diversi anni insegna “Economia e management del cinema”, coordina il Master in Media Management e partecipa al network "Réseau Cinéma Suisse", coordinato dall'Università di Losanna e dall'Università di Zurigo. Dal 3 settembre 2018 è ricercatore a tempo determinato di tipo B (senior) presso il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna dove insegna "History of Italian Cinema" e "Cinematografia documentaria e sperimentale". E' inoltre membro della Commissione paritetica e della Commissione per l'attribuzione delle borse di studio per soggiorni di ricerca all'estero del medesimo Dipartimento, nonché membro del comitato scientifico del centro di promozione teatrale La Soffitta. 

Marco Cucco è stato visiting PhD student alla City University of New York (2007-08), visting scholar all'Université de Lorraine (2012), alla University of Leeds (2015, Swiss-European Mobility Programme) e all'Università degli Studi di Udine (2016, Swiss-European Mobility Programme), nonchè docente a contratto presso l'Université de Strasbourg (2016) e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (dall’a.a. 2014-15 all’a.a. 2017-18). Nell'ambito della "Settimana della lingua italiana nel mondo" ha tenuto lezioni presso la Capital Normal University (Pechino, Cina), la Hong Kong Baptist University (Hong Kong), lo Shanghai Academy Theater (Shanghai, Cina) e la Ain Shams University (Cairo, Egitto). 

I suoi interessi di ricerca riguardano principalmente l'economia e l'industria del cinema, con particolare attenzione alle politiche cinematografiche (sovra-nazionali, nazionali e locali), al finanziamento pubblico al cinema, alla produzione di film ad alto costo (blockbuster movies e co-produzioni internazionali), al ruolo delle film commission e al fenomeno della delocalizzazione delle riprese. Ha collaborato a numerosi progetti e network finanziati da enti pubblici e privati (CUS-Conferenza Universitaria Svizzera, Repubblica e Governo del Canton Ticino, Sky Italia, Fondazione per la Sussidiarietà), tra i quali si segnala la ricerca triennale finanziata dal MIUR (bando competitivo PRIN 2015) sulla circolazione internazionale del cinema italiano.

Marco Cucco è autore di due monografie: Il film blockbuster. Storia e caratteristiche delle grandi produzioni hollywoodiane (Carocci 2010) e Il mercato delle location cinematografiche (Marsilio 2013, con Giuseppe Richeri), nonché curatore di due volumi: La trama dei media. Stato, imprese, pubblico nella società dell’informazione (Carocci 2014) e Il cinema di Stato. Finanziamento pubblico ed economia simbolica nel cinema italiano contemporaneo (Il Mulino 2017, con Giacomo Manzoli). Ha inoltre pubblicato saggi su diverse riviste scientifiche (Studies in European CinemaFilm Studies, Media, Culture & Society, European Journal of Communication, Studies in Communication SciencesJournal of Italian Cinema and Media Studies, Studi culturali, L’avventura, Economia della cultura, Bianco e neroComunicazioni sociali, ecc.) e all'interno di volumi collettanei (editori: Routledge, Palgrave, Springer, Sage, Intellect, Schüren, Carocci, Marsilio, Mimesis, ecc.). 

Marco Cucco ha svolto il ruolo di external examiner per il conferimento di un titolo di dottore di ricerca (University of York, UK) e di referee per l'accettazione di tesi di dottorato (Università degli Studi di Udine e Università degli Studi di Cagliari), per proposte editoriali (Palgrave, Bloomsbury, UTET), per conferenze (ECREA-Film Studies Section) e per il conferimento di fondi di ricerca (FWO, Research Foundation - Flanders). Svolge inoltre regolarmente attività di referaggio per riviste scientifiche, tra queste: New Political Economy, The International Journal on Media Management, Global Media and China, View-Journal of European Television History and Culture, Academic Quarter, Journal of Mediterranea Studies, Cinéma & Cie, Observatorio, Comunicazioni sociali, Bianco e nero, L'Avventura-International Journal of Italian Film and Media Landscape, Cinergie, Cinema e storia, Almatourism-Journal of Tourism, Culture and Territorial Development, Piano b, Imago.

Nell’aprile 2017 ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) come professore di seconda fascia per il settore concorsuale 10/C1 – Teatro, musica, cinema, televisione e media audiovisivi.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.