Foto del docente

Luca Jourdan

Professore ordinario

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: M-DEA/01 DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE

Coordinatore del Corso di Dottorato in Storie, culture e politiche del globale

Temi di ricerca

Parole chiave: antropologia politica etnografia dell'Africa rifugiati antropologia dei giovani e dell'infanzia antropologia della guerra e della violenza

Luca Jourdan si occupa di guerra e crisi sociale nell'Africa dei Grandi Laghi. Ha condotto una lunga ricerca etnografica nelle regioni orientali della Repubblica Democratica del Congo (ex-Zaire) dove si è focalizzato sul  rapporto fra giovani e guerra e sul fenomeno dei bambini-soldato. Inoltre, a partire dall'analisi dei processi storici che hanno portato al collasso dello stato congolese, ha indagato le nuove forme di organizzazione politica ed economica (in particolare il sistema dei signori della guerra e i traffici di risorse naturali) che caratterizzano le aree di conflitto ai confini con il Ruanda e l'Uganda. Attualmente conduce una ricerca sui rifugiati nel contesto urbano di Kampala (Uganda) e sul patrimonio culturale delle isole Sesse del lago Vittoria. 







Antropologia della guerra 
A partire dal 2001, Luca Jourdan ha svolto uno studio etnografico sulla guerra nelle regioni orientali della Repubblica Democratica del Congo, dove ha condotto diverse missioni di ricerca durate complessivamente più di due anni e mezzo. I temi principali affrontati sono i seguenti: storia della guerra; economia di guerra e transfrontaliera; conflitti per la terra e la cittadinanza; marginalità giovanile e crisi dell'infanzia (con particolare attenzione al fenomeno dei bambini soldato); genesi e universo culturale delle milizie; rappresentazioni locali della guerra. 

Patrimonio culturale ed ambientale
Nel corso del biennio 2009-2010, Luca Jourdan ha condotto ricerche sul patrimonio culturale, la crisi ambientale e la competizione per la terra in Uganda. Questi temi sono stati al centro di una ricerca etnografica condotta nelle isole Sesse del lago Vittoria. Nel passato le isole ospitavano numerosi santuari e foreste sacre. Attualmente, però, una parte cospicua della foresta è stata tagliata per fare spazio ad una piantagione di palme da olio. Intrecciando la prospettiva storica con quella etnografica centrata sul presente, la ricerca ha esplorato le possibilità di individuare sinergie fra le politiche in difesa del patrimonio culturale e quelle volte a tutelare l'ambiente. 


Rifugiati
Dal 2011 Luca Jourdan sta conducendo una ricerca etnografica sui rifugiati eritrei a Kampala, capitale dell'Uganda. Attraverso l'osservazione partecipante e la raccolta delle storie di vita dei giovani rifugiati, la ricerca intende indagare le strutture (violenza politica, povertà, traversie burocratiche, ecc.) che determinano la vita dei giovani eritrei, relegandoli spesso a una condizione di sofferenza e di sospensione.

Altre ricerche
Nella città di Bologna, Luca Jourdan sta attualmente coordinando un progetto sui luoghi e la memoria dello sport. Inoltre, come membro del Centre for International Health (Università di Bologna) partecipa a progetti di ricerca su salute globale e sul rapporto migrazione/salute, con particolare riferimento all'accessibilità dei servizi sanitari.