Foto del docente

Luca Barra

Professore associato

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/06 CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 358KB )

Luca Barra è professore associato presso il DAR - Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna dal 5 ottobre 2019. Tiene i corsi di Storia della radio e della televisione (M-Z) e di Teoria e tecnica dei nuovi media per il Corso di laurea in DAMS - Discipline delle Arti, Musica e Spettacolo, e di Forme della serialità televisiva contemporanea presso il Corso di laurea magistrale in CITEM - Cinema, Televisione e Produzione Multimediale. Nel novembre 2018 ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale (ASN) come professore di prima fascia per il settore concorsuale 10/C1 – Teatro, musica, cinema, televisione e media audiovisivi. Dal 2016 al 2019 è stato ricercatore a tempo determinato di tipo B presso lo stesso Dipartimento.

 

Si occupa di media, e soprattutto di televisione, dal punto di vista sia storico sia contemporaneo, con particolare attenzione agli aspetti industriali, produttivi, distributivi e di ricezione e consumo. Tra i suoi interessi di ricerca si possono indicare le culture della produzione e distribuzione televisiva, le modalità di circolazione internazionale dei contenuti mediali (e le loro mediazioni nazionali), la storia della televisione italiana, europea e statunitense, la lunga serialità, i generi comici e umoristici e le evoluzioni dello scenario mediale convergente contemporaneo.

 

Dopo la laurea magistrale a pieni voti in Comunicazione multimediale e di massa presso l’Università degli Studi di Torino (luglio 2007, relatore prof. Peppino Ortoleva), ha conseguito un dottorato di ricerca in Culture della Comunicazione presso l’Università Cattolica di Milano (ciclo XXIII), discutendo una tesi dal titolo “Risate in scatola. Storia, mediazioni e percorsi distributivi della situation comedy americana in Italia” (tutor proff. Aldo Grasso e Massimo Scaglioni). Tra l’aprile 2011 e il settembre 2016 è stato assegnista di ricerca presso la Facoltà di Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica di Milano, collaborando alle attività del locale Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo. Presso l’Università Cattolica ha tenuto corsi di Economia e marketing dei media, Costruzione dei palinsesti televisivi e International Media Systems e ha collaborato con le cattedre di Storia e critica della televisione e Storia dei media. Dal 2008 ha svolto attività di ricerca presso il Ce.R.T.A. - Centro di Ricerca sulla Televisione e gli Audiovisivi, diretto dal prof. Aldo Grasso. Dal 2011 al 2016 è stato coordinatore didattico del Master FareTv. Gestione, sviluppo, comunicazione, presso ALMED – Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica, dove tiene tuttora il corso di Costruzione dei palinsesti televisivi.

 

Ha scritto due libri: Palinsesto. Storia e tecnica della programmazione televisiva (Laterza, Roma-Bari 2015) e Risate in scatola. Storia, mediazioni e percorsi distributivi della situation comedy americana in Italia (Vita e Pensiero, Milano 2012). Ha curato i volumi Taboo Comedy. Television and Controversial Humour (con Chiara Bucaria, Palgrave, London 2016), Backstage. Studi sulla produzione dei media in Italia (con Tiziano Bonini e Sergio Splendore, Unicopli, Milano 2016) e Tutta un'altra fiction. La serialità pay in Italia e nel mondo. Il modello Sky (con Massimo Scaglioni, Carocci, Milano 2013). Ha pubblicato vari saggi in volumi collettanei e riviste italiane e straniere (tra cui Critical Studies in Television, View. Journal of European TV History and Culture, International Journal of Cultural Studies, SERIES. International Journal of TV Serial Narratives, Comunicazioni sociali, Bianco e Nero, Cinéma&Cie, Fata Morgana, Imago, CinergieStudi culturali, Problemi dell’informazione, Sociologia della comunicazione).

 

È segretario di redazione della rivista SERIES. International Journal of TV Serial Narratives, fa parte della redazione di Schermi. Storie e culture del cinema e dei media in Italia, del comitato di redazione di Studi culturali, del comitato editoriale di Comunicazioni sociali. Journal of Media, Performing Arts and Cultural Studies e del comitato direttivo della rivista East of Eden/La Valle dell’Eden. Rivista di Cinema, fotografia, media, e collabora come revisore con numerose altre riviste e pubblicazioni scientifiche. Per il triennio 2018-2020 è nella redazione della rivista Il Mulino. Con Fabio Guarnaccia, dirige per minimum fax la collana di traduzioni italiane di testi sulla televisione e sui media “SuperTele”. Inoltre, è consulente editoriale della rivista di studi sui media Link. Idee per la televisione.

 

Ha ricevuto dall’Università di Bologna il finanziamento del progetto “Distribuzione, adattamento, circolazione. Un modello industriale e culturale della televisione anglofona in Italia (DAC)” per il bando AlmaIdea, linea junior, in cui ricopre il ruolo di principal investigator. Fa parte del team di ricerca del progetto “American Reception of Contemporary Italian Screen Culture”, diretto dal prof. Giacomo Manzoli e realizzato in collaborazione con Brown University, Dickinson College e Wesleyan University, finanziato dall’Università di Bologna nel quadro del bando per progetti innovativi nell’ambito degli accordi di collaborazione internazionale. Fa parte del gruppo di ricerca del progetto europeo H2020 "DETECt - Detecting Transcultural Identity in European Popular Crime Narratives", guidato dalla prof.ssa Monica Dall'Asta. Fa parte dell’unità locale dell’Università di Bologna, guidata dal prof. Paolo Noto, del progetto PRIN 2015 “Circolazione Internazionale del Cinema Italiano (CInCIt)”, con il prof. Massimo Scaglioni (Università Cattolica) come principal investigator. Fa parte del comitato scientifico di DAMSLab.

 

Ha partecipato come relatore a numerosi convegni, nazionali e internazionali, e ha tenuto lezioni e seminari presso varie università italiane e straniere (Torino; Politecnico di Milano; Trento; IULM; Lund, Svezia; Indiana University, Stati Uniti; Cordoba, Argentina; USI, Svizzera; CUNY, Stati Uniti). Nel marzo 2018 è stato visiting professor presso l’Università di Roheampton, a Londra. Dirige la summer school “Mediating Italy in Global Culture” (Università di Bologna, in collaborazione con Brown University, Dickinson College, The Ohio State University, The University of Michigan, Wesleyan University).

 

Ha organizzato alcuni convegni internazionali: “Rethinking Digital Myths. Mediation, Narratives and Mythopoiesis in the Digital Age” (USI Università Svizzera Italiana, Lugano, 30-31 gennaio 2020, con Gabriele Balbi, Paolo Bory, Simone Dotto, Giuliana C. Galvagno, Simone Natale); “From Waste to Asset. Making Sense of Italian Film and Television Production in the Digital Era” (Università di Bologna, 20-21 giugno 2019, con Paolo Noto); “VHS+ 1995-2000. Video e televisione tra analogico e digitale” (Università di Bologna e MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, 14 febbraio 2019, con Silvia Grandi e Fabiola Naldi); “Media Mutations 10. The ‘-tainment’ Effect. Cultures and Logics of Entertainment across Audiovisual and Digital Media” (Università di Bologna, 21-22 maggio 2018, con Paola Brembilla e Liz Evans); “Media Mutations 9. The Format Factor. Television Shows, Brands and Properties in the Global Television Scenario” (Università di Bologna, 23-24 maggio 2017, con Paola Brembilla e Andrea Esser); “Media Mutations 6. Modes of Production and Narrative Forms in the Contemporary TV Series” (Università di Bologna, 27-28 maggio 2014, con Leora Hadas, Veronica Innocenti e Paolo Noto); “Produrre televisione. Trasformazioni, interpretazioni, pratiche” (Università di Torino, 24-26 settembre 2013, summer school legata al Prix Italia, con Peppino Ortoleva e Giuliana Galvagno). Dal 2016 è membro del conference committee di NECS – European Network of Cinema and Media Studies.

 

Partecipa regolarmente alle attività di network di ricerca nazionali, europei e globali come NECS, ECREA – European Communication Research and Education Association (sezioni Television Studies, Media Industries and Cultural Production, Communication History), SCMS – Society for Cinema and Media Studies (Television Studies, Media Industries, Fan and Audience Studies scholarly interest groups), ICA – International Communication Association, ETHN – European Television History Network, Media Across Borders, Global Internet TV Consortium.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.