Foto del docente

Laura Stancampiano

Ricercatrice confermata

Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie

Settore scientifico disciplinare: VET/06 PARASSITOLOGIA E MALATTIE PARASSITARIE DEGLI ANIMALI

Temi di ricerca

Parole chiave: epidemiologia modelli fauna selvatica parassitologia ecologia dei parassiti Lepus europaeus

Le linee di ricerca consistono essenzialmente nello studio di parassiti e infezioni da essi indotte, con riferimento agli aspetti epidemiologico-ecologici del rapporto ospite-parassita, ed alla messa a punto di metodologie statistico-metematiche atte alla modellizzazione di tale rapporto. Il punto di vista ecologico si applica tipicamente allo studio delle infezioni in animali a vita libera ed allo studio delle biocenosi parassitarie. La comprensione dell'ecologia dei parassiti permette, quando necessario, la analisi di eventuali mezzi di controllo o comunque di gestione delle infezioni e delle popolazioni ospiti. L'approccio ecologico, avvalendosi anche di procedure statistico-matematiche, verrà inoltre applicato allo studio delle parassitosi di interesse zootecnico e/o zoonosico, specialmente per quanto riguarda l'eradicazione e il controllo. Applicazioni particolarmente interessanti potranno, a questo proposito, rivelarsi nell'ambito zootecnico biologico. Recentemente sta collaborando, per gli aspetti epidemiologici, a ricerche inerenti vari ambiti della medicina veterinaria, anche non strettamente parassitologici.

Le linee di ricerca consistono essenzialmente nello studio di parassiti e infezioni da essi indotte, con riferimento agli aspetti epidemiologico-ecologici del rapporto ospite-parassita, ed alla messa a punto di metodologie statistico-metematiche atte alla modellizzazione di tale rapporto. Il punto di vista ecologico si applica tipicamente allo studio delle infezioni in animali a vita libera (fauna selvatica), in particolare alla dinamica di popolazione (sia dell'ospite sia del parassita ovvero, da un punto di vista pratico, all'impatto delle parassitosi sulle popolazioni selvatiche ed alla dinamica delle infezioni in relazione alle caratteristiche della popolazione ospite) ed allo studio delle biocenosi parassitarie in quanto parte di un ecosistema. La comprensione dei meccanismi sottostanti l'ecologia dei parassiti permette, quando necessario, la valutazione di eventuali mezzi di controllo o comunque di gestione (come può rendersi necessario, ad esempio, nel caso di infezioni causa di zoonosi o di rilevante impatto economico). L'approccio ecologico può altresì essere applicato, in quanto squisitamente metodologico, allo studio delle parassitosi di interesse zootecnico o zoonosico. 

Le più recenti ricerche hanno riguardato: 1- lo studio della dinamica di infezione e di fenomeni di competizione intra ed inter-specifica tra parassiti, in particolare negli equidi. Tali fenomeni, spesso mediati dalla risposta immunitaria dell'ospite, sarebbero in grado di regolare le popolazioni parassite determinando, quindi, una sorta di autocontrollo dei parassiti stessi e rendendo possibile la convivenza; 2-l'ecologia delle parassitosi in popolazioni selvatiche protette (zebra e lepre italica); 3-lo studio della relazione tra parassiti e coliche nel cavallo (in collaborazione con la clinica chirurgica); 4-uno studio relativo alle parassitosi della lepre comune.