Foto del docente

Giacomo Ventura

Professore a contratto

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica

Curriculum vitae

Titoli di studio e posizioni lavorative:

Nato a Bologna il 29/06/1988, ho compiuto i miei primi studi nelle scuole primarie e secondarie di Casalecchio di Reno (BO).

Dopo aver conseguito la Maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Casalecchio di Reno (BO), mi sono iscritto al corso di Laurea triennale in Lettere Moderne presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna.

Una volta ottenuto il diploma di Laurea triennale (15/07/2010), discutendo una tesi dal titolo “Antonio Urceo Codro e la virtù: il Sermo XIV”, mi sono iscritto alla Laurea magistrale in Italianistica sempre presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna, laureandomi il 17/07/2012 con una tesi intitolata “Antonio Urceo Codro e Omero: i sermones III, VII, VIII”.

Nel 2013 sono stato ammesso al XXIX ciclo di Dottorato in Culture Letterarie Filologiche e Storiche, attivato presso il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna, presentando un progetto di ricerca sulla fortuna europea di Antonio Urceo Codro.

Nel 2013 sono stato altresì ammesso alla Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso l’Archivio di Stato di Bologna, conseguendo poi il diploma nel giugno 2015.

A febbraio 2015, dopo aver superato le prove di ammissione svoltesi nel 2014, mi sono iscritto al II ciclo di Tirocinio Formativo Attivo per conseguire l’abilitazione all’insegnamento nelle classi di concorso A043-A050 (Italiano, Storia e Geografia per la scuola secondaria di primo e di secondo grado) abilitandomi il 16 luglio 2015.

Dall’ottobre 2015 al maggio 2016 ho frequentato la Scuola Vaticana di Biblioteconomia, prendendo parallelamente servizio presso l’Istituto Aldini-Valeriani, Sirani per una supplenza annuale.

Nel dicembre 2016 ho inoltre superato la prova finale del Concorso Docenti indetto dalla legge 107/2015 per i posti a cattedra banditi per l’ambito AD04 (A022 e A012, ex classi di concorso A043-A050) e sono entrato in ruolo il 1/9/2017 presso l’Istituto di Istruzione superiore Montessori-Da Vinci di Alto Reno Terme (BO).

Il 15 maggio 2018 ho conseguito il titolo di Dottore di Ricerca discutendo una tesi dal titolo “La ricezione europea di Antonio Urceo Codro”.

Dal 1 dicembre 2018 al 30 novembre dicembre 2020 sono stato Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna, nell’ambito del progetto Almaidea LETSDUIT (Lessico tecnico e scientifico dell’Umanesimo Italiano).

Dal 1 dicembre 2020 sono Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna. Mi occupo dell’edizione diplomatica del ms. Cors. 1352, contenente la prima redazione della Storia Fiorentina di Benedetto Varchi, e lavoro come unità di ricerca del progetto “The Italian Art of Political correctness: Patronage, Censorship, and Authorship in Florentine Renaissance Historiography (1548-1574)”, coordinato dal prof. Dario Brancato (Concordia University, Montreal).

Collaborazioni:

Dal 2014 collaboro con le riviste «Ecdotica» e «Griseldaonline» di cui sono membro della redazione.

Nel 2015 ho curato l’allestimento della mostra di libri antichi editi da Aldo Manuzio, Nel segno di Aldo presso la Biblioteca Universitaria di Bologna (Ottobre 2015 - Gennaio 2016).

Dal 2017 faccio parte del comitato scientifico della rivista «Bibliomanie».

Dalla sua fondazione (2016) faccio parte del Comitato Scientifico del Centro Studi ARCE (Archivio Ricerche Carteggi Estensi) prendendo parte alla realizzazione delle mostre su Ariosto (2016-2017) e Pellegrino Prisciani (2018) e Lucrezia Borgia (2020) presso l’Archivio di Stato di Modena.

Ho collaborato all’organizzazione della Notte europea dei ricercatori di Bologna nell’ambito dell’unità MANUS CREATIVE nel 2018 (La verità nei manoscritti: Il metodo degli umanisti a servizio della verità) e nel 2019 (Carte d’autore: Ludovico Ariosto).

Ho inoltre collaborato all’organizzazione del convegno internazionale di studi: Volti e voci di e per Lucrezia (Bologna, Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica 11-12 dicembre 2019) .