Foto del docente

Francesca Ventura

Professoressa associata

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: AGR/02 AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEE

Curriculum vitae

Dati anagrafici: nata a Chiaravalle (AN),  residente a Bologna.

Indirizzo: Dipartimento di Scienze Agrarie, via Fanin 44, 40127 Bologna, tel. 051/2096658051/2096658, fax 051/2096242,  e-mail: francesca.ventura@unibo.it

 

Laureata in Fisica presso l'Università degli Studi di Bologna, con votazione 105/110, il 22/07/88.

Perfezionamento in Scienze e Tecnologie Ambientali presso l'Università di Bologna nel 1994.

Dottorato di ricerca in Agrometeorologia, X ciclo, presso l'Università degli Studi di Sassari dal 1995 al 1998, tesi dal titolo "Studio e validazione di un modello per la stima del flusso evaporativo e traspirativo da colture non compatte". Dalla tesi di dottorato è scaturita la pubblicazione: Ventura F., Faber B., Bali K., Snyder R.L., Spano D., Duce P. , Schulbach K.F., 2001. “A model for estimating evaporation and transpiration from row crops”. Journal of Irrigation and Drainage Engineering, 127, 6, 339-345. Questa ha vinto il premio "Best Practice Paper 2001" della American Society of Civil Engineers (EWRI-ASCE).

Nel 1998 ha vinto una borsa di studio annuale presso l'ARPA-SMR dell'Emilia Romagna riguardante problematiche relative all'agrometeorologia e alla modellistica ambientale.

E' ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dell'Università di Bologna dal 1/1/1999.

E' professore associato presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dell'Università di Bologna dal 15/9/2014.

E' presidente dell'Associazione Italiana di Agrometeorologia (AIAM), fa parte della Società Italiana di Agronomia (SIA), della European Society for Agronomy (ESA), della Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia (AISAM). E' direttore responsabile della rivista Italian Journal of Agrometeorology.



Studia  fenomeni  riguardanti l'agrometeorologia, come bilanci idrici ed energetici delle colture, modelli di stima dell'evapotraspirazione delle colture orticole ed erbacee, problematiche riguardanti la raccolta di dati meteorologici e micrometeorlogici, la loro elaborazione e il loro uso in modelli di stima e previsionali dei fenomeni studiati, di agricoltura di precisione. Si occupa di cambiamento climatico, mitigazione ed adattamento. Studia la fenologia delle piante coltivate, principalmente nella stazione agrofenologica della Facoltà.

In passato si è occupata di qualità delle acque di ruscellamento e percolazione, fenomeni di dispersione di erbicidi e nutrienti nei corpi idrici superficiali e sottosuperficiali, principalmente dal punto di vista idrologico, del monitoraggio della qualità delle acque di pioggia.