Foto del docente

Fernanda Alfieri

Ricercatrice a tempo determinato tipo a) (junior)

Dipartimento di Storia Culture Civiltà

Settore scientifico disciplinare: M-STO/02 STORIA MODERNA

Temi di ricerca

Parole chiave: Storia religiosa dell'età moderna; Storia della sessualità; Storia culturale

La mia ricerca è dedicata alle norme e alle prassi del controllo della sessualità nella lunga età moderna, questioni che richiedono l’adozione di una prospettiva di lungo periodo e incrociano l’organizzazione del vivente nelle sue dimensioni politiche e sociali più profonde. Di questo mi sono occupata nella mia prima monografia Nella camera degli sposi. Tomás Sánchez, il matrimonio, la sessualità (secoli XVI-XVII), Bologna, il Mulino, 2010. In corso è la preparazione di un volume sulla storia della sessualità nell'Europa moderna.


Negli ultimi anni, la mia indagine si è estesa alla storia del pensiero scientifico sulla relazione tra mente e corpo, fino alle soglie del Novecento (prospettiva che ho adottato nel saggio Tracking Jesuit Psychologies. From Ubiquitous Discourse on the Soul to Institutionalized Discipline, in I.G. Županov (a cura di), The Oxford Handbook of the Jesuits, New York - Oxford, Oxford University Press, 2019). Il problema del rapporto fra mente e corpo mi ha sollecitata al confronto con le neuroscienze, che si è svolto nel quadro di un ciclo di seminari organizzati fra 2015 e 2016 e si è concretizzato in due saggi pubblicati sulle riviste Storica (2015) e Storia della storiografia (2019). Il dialogo con un ambito disciplinare all'apparenza così altro ha sollecitato la riflessione metodologica e la messa in discussione del quadro teorico e antropologico all’interno del quale si può compiere un’indagine storica sulle nozioni di coscienza e sui saperi chiamati a conoscerla e governarla. Questa è una delle tematiche al centro della monografia Veronica e il diavolo. Storia di un esorcismo a Roma, Torino, Einaudi, 2021.

Nel volume Christianity and Violence in the Middle Ages and Early Modern Period. Perspectives from Europe and Japan, Berlin, De Gruyter, 2021 curato con T. Jinno (Waseda, Tokyo), si raccolgono i primi esiti di un cantiere di ricerca italo-giapponese, che qui osserva gli intrecci tra violenza e religione, esplorandone alcune idee fondative e il loro sviluppo in un corpus di fonti che include trattatistica politica, letteratura demonologica, corrispondenza di missionari, immagini.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.