Foto del docente

Eleonora Franchi Scarselli

Professoressa associata confermata

Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi"

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/01 ELETTRONICA

Didattica

Argomenti di tesi proposti dal docente.

Architetture e blocchi circuitali analogici per elaborazione in-memoria basata su memorie PCM.
Poiché gran parte del consumo di un nodo in una rete di sensori per applicazioni IoT è dovuta alla trasmissione wireless dei data acquisiti, un vantaggio importante dal punto di vista dell’efficienza energetica si ha dal realizzare parte dell’elaborazione direttamente sui nodi, attuando la tecnica detta “edge-computing”. A tal fine, una soluzione emergente consiste nell’effettuare l’elaborazione dei dati direttamente in memoria e, in particolare, in forma analogica. Come dispositivo di memoria per Analog-In-Memory Computing (AIMC), sempre più interesse stanno acquisendo le memorie non volatili a cambiamento di fase (PCM): gli elementi della memoria sono conduttanze che possono essere programmate a differenti valori e organizzate in matrice per realizzare operazioni di prodotto matrice-vettore. Argomenti dell’attività di tesi svolta in collaborazione con STMicroelectronics sono lo studio di architetture e soluzioni circuitali abilitanti per AIMC di algoritmi di programmazione delle celle.

Presso il laboratorio congiunto STMicroelectronics ARCES di Bologna, sono disponibilianche  tesi di laurea di maggior impegno oppure tirocinio nel campo del CAD (Computer Aided Design) per circuiti integrati VLSI in tecnologia SmartPower (BCD). I lavori di tesi / tirocinio verteranno su

  • Definizione di una metodologia per la stima del consumo di potenza nei circuiti integrati digitali nelle fasi preliminari del progetto, ovvero prima della implementazione fisica, con lo scopo di fornire anticipatamente figure di merito accurate rispetto alle analisi post-layout
  • Analisi dell’impatto delle variazioni di processo sulle prestazioni di circuiti integrati digitali di ultima generazione, attraverso l’uso di simulazioni circuitali (basati su tecniche Montecarlo), finalizzata all’estrazione di parametri per configurare gli strumenti CAD di Static Timing Analysis
  • Sviluppo di strumenti per l’implementazione di macchine a stati asincrone per il controllo di convertitori DC/DC ed ingegnerizzazione delle metodologie necessarie all’utilizzo da parte dei team di design

L'attività sarà svolta in stretto contatto con i ricercatori della STMicroelectronics di Bologna e Castelletto con possibili interazioni con team di ricerca esterni, leader a livello mondiale nel campo della Electronic Design Automation (EDA). E’ richiesta una buona preparazione nel campo della microelettronica ed informatica

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.