Foto del docente

Elena Zattoni

Professoressa associata

Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi"

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/04 AUTOMATICA

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 218KB )

Elena Zattoni si è laureata con lode in ingegneria elettronica il 15 marzo 1995 e ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di ingegnere nella prima sessione del 1995, presso l’Università degli Studi di Bologna. Ha ricevuto il titolo di dottore di ricerca in ingegneria dei sistemi il 26 marzo 1999 dalla stessa università. Nell’aprile 2001 ha preso servizio come ricercatrice del settore scientifico disciplinare ING-INF/04 – Automatica, presso il Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell’Università di Bologna, ottenendo, nell’aprile 2004, il provvedimento di conferma. Attualmente, è ricercatrice afferente allo stesso settore scientifico disciplinare, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione “Guglielmo Marconi” dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. A partire dal 2001, ha svolto con continuità insegnamenti pertinenti al SSD ING-INF/04 – Automatica, presso la Facoltà di Ingegneria (ora, Scuola di Ingegneria e Architettura). La dott.ssa Zattoni ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale alla funzione di professore universitario di seconda fascia nel settore concorsuale 09/G1 – Automatica, il 31 gennaio 2014.

Dal giugno 1999 al marzo 2001, la dottoressa Zattoni ha ricoperto la posizione di assegnista di ricerca (art. 51, comma 6, L. 449/1997) presso il Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell’Università degli Studi di Bologna. Dal marzo al giugno 1999, è stata professore a contratto (artt. 25 e 100 Lett. D, D.P.R. 382/1980) presso l’Università degli Studi di Ferrara. Dal 1998 al 2000 è stata professore a contratto (art. 81 Lett. L, D.P.R. 917/1986), nell’ambito delle attività del Consorzio Nettuno, presso l’Università degli Studi di Parma.

La dottoressa Zattoni ha ricoperto posizioni di visiting professor presso il Department of Biotechnology and Chemical Technology, Aalto University, Espoo, Finland, nell'ottobre-novembre 2015, nel novembre 2014, nel febbraio – marzo 2013 e nell’agosto 2012; presso il Department of Aerospace Engineering, University of Michigan, Ann Arbor, Michigan, USA, nel periodo gennaio–febbraio 2009; presso l’Institut de Recherche en Communications et Cybernétique de Nantes, Nantes, Francia, nel periodo settembre – novembre 2004 e nel settembre 2003. La dottoressa Zattoni è risultata vincitrice di una delle otto borse di studio per dottorandi dell’Università di Bologna promosse nell’ambito del “Brown in Italy Exchange Programme 1998”, ottenendo così la posizione di visiting scholar presso il Laboratory for Engineering Man/Machine Systems di Brown University, Providence, RI, USA, dal gennaio al marzo 1999.

La dottoressa Zattoni fa parte, dal 2014, del Technical Committee on Linear Control Systems dell’International Federation on Automatic Control (IFAC). E' Senior Member dell’Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE) dal 2001 (Member dal 1999). Ha fatto parte del Member Activity Board dell’IEEE Control Systems Society dal gennaio 2007 al dicembre 2010. Fa parte di un comitato editoriale e di comitati internazionali di programma di conferenze e workshops nel campo dell’Automatica. E' membro della Società Italiana dei Docenti e Ricercatori in Automatica dalla sua fondazione, nel 2007. E' stata membro della Società Italiana di Matematica Applicata e Industriale dal 1995 al 2008. La dottoressa Zattoni ha ricevuto il premio della Società Italiana di Matematica Applicata e Industriale per una delle otto migliori tesi di laurea discusse nelle Università italiane nel triennio 1995-1997, su temi di matematica applicata e industriale. La tesi, intitolata “Sui sistemi di sospensione per veicoli su gomma basati su schemi di controllo attivo,” era stata sviluppata durante uno stage presso il Settore Aerospazio e Nuove Attività di Riva Calzoni, S.p.A., Bologna, dal settembre 1994 al marzo 1995.

La dottoressa Zattoni è autrice di oltre cento pubblicazioni scientifiche nel settore dell’Automatica. I suoi interessi di ricerca si concentrano su problemi di controllo e osservazione di sistemi dinamici multivariabili, anche soggetti a commutazioni e variazioni parametriche o affetti da ritardi. Tali problemi sono da lei affrontati e risolti prevalentemente attraverso approcci geometrici e strutturali. I suoi principali contributi riguardano la regolazione dell’uscita, l’inversione non causale, la reiezione dei segnali e la diagnosi dei guasti. La dottoressa Zattoni ha contribuito, in collaborazione con il gruppo di ricerca in controllo dei processi di Aalto University, allo sviluppo dei seguenti algoritmi e sistemi: i) un algoritmo di data reconciliation per il controllo a modello predittivo tolleranti ai guasti di una fornace a biomassa; ii) un algoritmo per ottimizzare le prestazioni di un sistema di controllo predittivo tollerante ai guasti per sistemi su larga scala con applicazione al processo di alchilazione del benzene; iii) un sistema autonomo integrato per la diagnosi di malfunzionamenti dovuti ad attrito statico nelle valvole utilizzate nei processi industriali. Quest'ultimo sistema è oggetto di un brevetto di cui la dottoressa Zattoni è cotitolare. La dottoressa Zattoni ha contribuito all’elaborazione di un sistema di diagnosi ad elevata affidabilità per il controllo di superfici mobili di sistemi aerospaziali in collaborazione con il gruppo di ricerca sul controllo per applicazioni aerospaziali dell’Università del Michigan. La dottoressa Zattoni ha contribuito allo studio di un sistema di monitoraggio dello stato di manutenzione di dispositivi di segnalamento ferroviari in collaborazione con Alstom, S.p.A. Ha partecipato a progetti di ricerca finalizzati allo sviluppo di sistemi di sospensioni attive per veicoli su gomma ad elevate prestazioni in collaborazione con Riva Calzoni S.p.A. Ha contribuito allo studio di un sistema automatico per il riconoscimento e la modificazione delle curve del moto di esseri umani e/o simulati presso il Laboratory for Engineering Man/Machine Systems della Brown University.