Foto del docente

Davide Moro

Professore ordinario

Dipartimento di Ingegneria Industriale

Settore scientifico disciplinare: ING-IND/08 MACCHINE A FLUIDO

Presidente Scuola di Ingegneria

Curriculum vitae

Note bibliografiche e studi

Davide Moro è nato a Pesaro il 28-06-1962, si diploma nel luglio del 1981 presso il liceo scientifico "Enrico Fermi" di Bologna e si laurea in Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Bologna il 24/02/1988 con una tesi sperimentale dal titolo "Analisi del moto del fluido in condotti curvo-diffondenti", successivamente pubblicata in un congrssso internazionale.

 

Carriera universitaria ed attività didattica

Vincitore di concorso per un posto di ricercatore universitario nel settore scientifico disciplinare ING/IND-08 presso l'Università di Bologna ha prestato servizio presso la Facoltà di Ingegneria dal 21 marzo 1990 al 30 ottobre 1998, superando nel marzo 1993 la conferma in ruolo, Diventa quindi Professore Associato nell'ambito dell'ultimo concorso nazionale bandito nel 1996 e ricopre tale ruolo sempre presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna dal 1 ottobre 1998 fino al 31 settembre 2001. Nella primavera del 2001 diventa professore Straordinario, prendendo servizio il 1 ottobre 2001 presso la Seconda Facoltà di Ingegneria. Supera la conferma in ruolo nel 2004 diventando quindi Professore Ordinario.

Ha sempre fatto parte del gruppo di ricerca della Sezione "Macchine e Sistemi Energetici" del Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aerospaziali e di Metallurgia dell'Università degli Studi di Bologna.

Ha iniziato la sua attività didattica nell'anno 1990 come esercitatore per i corsi di Macchine della Facoltà di Ingegneria, quindi dall'Anno Accademico 1994-1995 fino al 1999/2000 ha avuto l'affidamento del corso di "Sperimentazione sulle Macchine" presso il corso di diploma in Ingegneria Meccanica nella sede distaccata di Forlì. Successivamente, dall'Anno Accademico 1998/1999 fino al 2004/05 ha tenuto il corso di "Dinamica e Controllo delle Macchine" per Ingegneri Meccanici del vecchio ordinamento della laurea quinquennale presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna, Dall'Anno Accademico 2006/07 tiene per supplenza l'insegnamento di "Protocolli di gestione per Motori a Combustione Interna" per la laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Bologna.

Dall'Anno Accademico 2000/2001 ha la titolarità del corso di "Sistemi Energetici" per il corso di Laurea Triennale in Ingegneria Meccanica della Seconda Facoltà di Ingegneria e, dall'Anno Accademico 2001/2002 la titolarità del corso di "Motori a Combustione Interna" per la laurea Specialistica in Ingegneria Meccanica presso la Seconda Facoltà di Ingegneria.

Dal 2000 è membro del collegio dei docenti del Dottorato di Ricerca in Ingegneria delle Macchine e dei sistemi energetici e, dal 2005, ne è il coordinatore.

 

Attività di gestione universitaria

Dall'anno 2002 di attivazione della Seconda Facoltà di Ingegneria fa parte del consiglio di Presidenza che coordina la gestione e la programmazione della Facoltà.

Fa parte della commissione di assegnazione dei tutor e manager didattici, della commissione di autovalutazione, della commissione di gestione dei tirocinii formativi, è stato più volte Presidente della Commissione di Laurea per la meccanica e Presidente della commissione per lo svolgimento dei test di orientamento per l'iscrizione alla Seconda Facoltà di Ingegneria.

E' stato chiamato dal Ministero a fungere da Presidente per commissioni di conferma in ruolo di professori Ordinari, Associati e dalla Seconda Facoltà di Ingegneria come Presidente di commissioni di avanzamento di carriera per il personale tecnico non docente

E' stato membro della commissione del raggruppamento di Ingegneria industriale per la destinazione degli assegni di ricerca.

E' il preposto alla sicurezza per il Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aerospaziali e di Metallurgia dell'Università degli Studi di Bologna.

Dal novembre 2008 è il presidente del corso di Laurea in Ingegneria Meccanica della Seconda facoltà di Ingegneria

 

Esperienze professionali

Nell'anno 2001 è stato chiamato dal Ministero dell'Industria del Commercio e dell'Artigianato come esperto nell'ambito del Fondo speciale rotativo per l'innovazione tecnologica.

Nel dicembre 2002 ha fondato uno Spin-Off universitario di cui è presidente.

Nell'anno 2003 è stato chiamato dalla Regione Toscana - Direzione Generale dello Sviluppo Economico - Servizio Artigianato e Industria in qualità di componente effettivo nominato nella commissione di valutazione degli aspetti tecnico-scientifici, del grado di innovatività, degli aspetti economici dei progetti presentati ex art. 11 L. 598/94.

Sempre nel 2003 è stato nominato come CTU dal Tribunale di Forlì.

Nell'anno 2004 è stato chiamato dal Ministero delle Attività Produttive - Direzione generale per il coordinamento degli incentivi alle imprese per valutazione degli aspetti tecnici e dei contenuti innovativi inerenti alla richiesta di agevolazione finanziaria a valere sul FIT per un programma di sviluppo precompetitivo

Nell'anno 2005 è stato chiamato dalla Regione Toscana - Settore Artigianato e Politiche di sostegno alle imprese, come esperto per la valutazione delle relazioni presentate dalle imprese ammesse al bando sulla L.598/94 art.11 "aiuti allo sviluppo precompetitivo" (anno 2003), a seguito della realizzazione del progetto stesso e per eseguire l'attività di verifica in loco degli esiti concreti, su un campione pari al 20% dei progetti ammessi.

 

Attività di ricerca scientifica

L'attività di ricerca, iniziata nel 1990, si è sviluppata secondo i seguenti indirizzi:

- Studio sperimentale del flusso in condotti diffusivi.

- Sviluppo di codici di calcolo per la determinazione delle prestazioni di turbine a gas, cicli combinati di varie tipologie e impianti di cogenerazione.

- Ricerche inerenti a temi di oleodinamica e pneumatica

- Motori a combustione interna.

- Ricostruzione della pressione in camera di combustione mediante strumentazione non intrusiva in motori a combustione interna alternativi per scopi diagnostici.

- Modellizzazione del comportamento di motori a combustione interna per la diagnosi di guasti nei sensori ed attuatori.

- Diagnosi del misfire in motori ad elevate prestazioni.

- Ricostruzione di alcuni parametri funzionali in motori di Formula 1 mediante analisi dell'emissione acustica.

- Sviluppo di algoritmi per l'ottimizzazione del controllo motore

Inoltre ha coordinato lo sviluppo e l'entrata in funzione della sala prova motori presso i laboratori della Seconda Facoltà di Ingegneria.

E' stato Coordinatore Scientifico di un Contratto di Europeo (ESPRIT) dal titolo: "Very Robust transient exhaust gas emissions cOntrOl algorithms for a 12-cylinder high-perforMance engine" (VROOM) in collaborazione con Lamborghini Automobili.

Ha partecipato e partecipa attivamente a diversi Contratti di Ricerca stipulati dal proprio Dipartimento con la Magneti Marelli, l'ALFA ROMEO - Squadra Corse, la Ferrari - sia Industriale che Gestione Sportiva - su tematiche di Controllo, Diagnosi e Modellizzazione di Motori a Combustione Interna.

E' stato il referente per il Dipartimento di Ingegneria delle Costruzioni Meccaniche, Nucleari, Aerospaziali e di Metallurgia nell'ambito del progetto regionale SIMECH (simulazione e progettazione integrata nel settore automotive e della meccanica avanzata).

E' autore di due brevetti in collaborazione con tecnici della Magneti Marelli.

Fa parte del consiglio direttivo della sezione regionale per l'Emilia Romagna dell'ATA - Associazione Tecnica dell'Automoile.

Dal 2012 è il referente per il dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Unità Operativa di sede attiva presso il Campus di Forlì.