Foto del docente

Davide Moro

Professore ordinario

Dipartimento di Ingegneria Industriale

Settore scientifico disciplinare: ING-IND/08 MACCHINE A FLUIDO

Presidente Scuola di Ingegneria

Curriculum vitae

Davide Moro è nato a Pesaro il 28 giugno 1962, nel luglio 1981 ha conseguito il diploma presso il liceo scientifico "Enrico Fermi" di Bologna e si è laureato in ingegneria meccanica presso l'Università di Bologna il 24 febbraio 1988, presentando una tesi sperimentale dal titolo: "Analisi del flusso in condotti curvo diffondenti".

Carriera accademica e attività didattica

È stato ricercatore universitario dal marzo 1990 al 1998, quindi professore associato fino al settembre 1998 e poi professore ordinario della Scuola di Ingegneria dell'Università di Bologna fino alla data odierna.

Da novembre 2018 è Presidente della Scuola di Ingegneria.

Davide Moro insegna i seguenti corsi:

“Sistemi Energetici” per la laurea triennale in Ingegneria Meccanica nel campus di Forlì;

“Motori a combustione interna” per la laurea magistrale nel campus di Forlì;

“Macchine” per la laurea triennale in Ingegneria Meccanica nel campus di Bologna;

“Laboratorio di propulsione” per la laurea triennale in Ingegneria aerospaziale nel Campus di Forlì;

Attività di ricerca scientifica

L'attività di ricerca, avviata nel 1990, si è articolata nelle seguenti tematiche:

- Analisi sperimentale del flusso in condotti;

- Sviluppo di codici di simulazione per la valutazione delle prestazioni di turbine a gas con diversa architettura, cicli combinati e impianti di cogenerazione;

- Motori a combustione interna:

- Ricostruzione della pressione della camera di combustione con strumentazione non intrusiva a fini diagnostici;

- Modellazione di motori a combustione interna per la rilevazione di guasti in sensori e attuatori;

- Rilevazione di mancate accensioni nei motori ad alte prestazioni;

- Valutazione dei parametri funzionali nei motori di Formula 1 mediante l’analisi dell’emissione acustica;

- Sviluppo di algoritmi e funzioni per l'ottimizzazione del controllo del motore;

È stato ed è coinvolto in numerosi contratti di ricerca con partner industriali come Magneti Marelli, Alfa Romeo Racing, Lamborghini Automobili, Ducati, Ferrari (sia divisione sportiva che industriale) su tematiche relative alla modellazione, controllo e diagnostica dei motori a combustione interna.

È stato inventore di due brevetti.

Nel 2002 con altri tre colleghi ha fondato lo spin-off Alma Automotive, di cui è stato Presidente fino all’ottobre 2018.