Foto del docente

Daniel Remondini

Professore ordinario

Dipartimento di Fisica e Astronomia

Settore scientifico disciplinare: FIS/07 FISICA APPLICATA (A BENI CULTURALI, AMBIENTALI, BIOLOGIA E MEDICINA)

Curriculum vitae

Nato a Imola (BO) il 28/11/1972, laureato in Fisica nell'AA 1995/96 a pieni voti.

Dopo aver approfondito i principali temi della Fisica Teorica moderna durante gli studi universitari, mi sono interessato ad argomenti di modeling biofisico, a partire dal Dottorato in Fisica (2001).

I miei principali interessi di ricerca sono la modellizzazione di funzionalità biologiche complesse (Sistema Immunitario, Genoma, Sistema Nervoso) con approcci basati sulla teoria dei Network; lo studio degli effetti di campi elettromagnetici (CEM) a bassa e radiofrequenza su tessuti organici (ad esempio linfociti, cellule nervose ed embrionali), in particolare l'interazione di tali campi con la membrana cellulare ad opera dei canali ionici (modelli stocastici), e lo studio di effetti sinergici dei CEM con meccanismi di difesa delle cellule quali Heat Shock Response (alterazioni nella cinetica della risposta cellulare); lo studio teorico e sviluppo di algoritmi originali nel campo delle reti neurali e dei sistemi esperti "ibridi" per l'analisi esplorativa di dati (time series analysis, classificazione, feature extraction); le applicazioni in campo biomedico di tecniche di analisi dei segnali (classificazione di pattern di attività genica ottenuti sperimentalmente tramite tecnica di “Microarray Hybridization”, ricostruzione del network di gene-gene interaction partendo da serie temporali di espressione genica ottenute sperimentalmente); lo studio dell'attività elettrica delle cellule tramite la tecnica di Patch Clamp, per applicazioni biomediche (risposta delle cellule a shock meccanici) o di ricerca pura (attività elettrica cellulare e invecchiamento).

Ho collaborato a svariati progetti nazionali (vari PRIN 2005-2007) e internazionali (progetti europei REFLEX, RAMP) sullo studio dei campi elettromagnetici e il loro effetto su tessuti biologici, con numerose collaborazioni (Brown University USA, Unilever UK, RZPD Heidelberg D, Università di Parma, Università di Bologna, Istituti Ortopedici Rizzoli, progetti EU PROTHETS, T-CIA, GEHA, MARKAGE, Policlinico S. Orsola-Malpighi, Istituto Superiore di Sanità-Roma, ITB-CNR Milano) sullo studio dell'espressione genica in relazione a patologie, all'invecchiamento o a trattamenti sperimentali (tra cui i CEM stessi). Sono membro del INBB, del Centro Interdipartimentale “L. Galvani” (CIG) dell'Università di Bologna, e partecipo all'iniziativa INFN gruppo V relativo allo studio delle interazioni tra radiazioni ionizzanti a bassissimo dosaggio e cellule (progetti SHEILA, EXCALIBUR). Nel 2005 sono risultato vincitore del premio "Start Cup Bologna", con un progetto imprenditoriale interdisciplinare relativo all'applicazione di un sensore di sostanze volatili ("naso elettronico") in ambito industriale.

Dal 2014 sono Professore Associato presso il Dipartimento di Fisica dell'Università di Bologna.   

Progetti Europei recenti  2011 -  FibeBiotics, studio effetti biologici di polisaccaridi;   2012 - MIMOmics - sviluppo di pipeline di processing e analisi di dati high-throughput omici;  2012 - NGS-PTL - Next-generation sequencing for leukemia; 2014 - COMPARE COllaborative Management Platform for detection and Analyses of (Re-)emerging and foodborne outbreaks in Europe; 2017 - IMI-2 HARMONY Healthcare Alliance for Resourceful Medicines Offensive against Neoplasms in HematologY; 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.