Foto del docente

Chiara Rafanelli

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Psicologia

Settore scientifico disciplinare: M-PSI/08 PSICOLOGIA CLINICA

Coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia clinica

Temi di ricerca

Parole chiave: Psicosomatica Benessere psicologico Psicoterapia cognitivo-comportamentale Disturbi cardiovascolari Disturbi affettivi

1. Il gruppo di ricerca si occupa del ruolo del benessere psicologico nell'equilibrio salute-malattia. Vengono condotti studi controllati randomizzati con l'impiego della well-being therapy, soprattutto in ambito clinico. 2. Sono stati sviluppati dei criteri diagnostici per le sindromi psicosomatiche (criteri DCPR). Tali criteri vengono confrontati con quelli psichiatrici tradizionali in ambito medico. 3. Viene testato il modello sequenziale di trattamento che prevede l'impiego di farmacoterapia nella fase iniziale e di psicoterapia cognitivo-comportamentale in quella residua dei disturbi affettivi. 4. Il gruppo di ricerca si occupa dei correlati psicologici delle malattie cardiovascolari, con particolare riferimento alle sindromi coronariche acute. 5. Il gruppo di ricerca si occupa dell'approccio clinimetrico alla sintomatologia residua dei disturbi ansiosi e depressivi nella pratica medica.

1. Il gruppo di ricerca studia il ruolo del benessere psicologico nel determinare l'equilibrio salute-malattia nei disturbi ansiosi e depressivi e in malattie internistiche. Vengono condotti studi controllati randomizzati con l'impiego di una specifica tecnica psicoterapica per aumentare il benessere psicologico (well-being therapy), sia in ambito clinico che con finalità preventive (ambito scolastico). La tecnica è stata sviluppata da questo gruppo di ricerca. 2. Gli strumenti nosografici di tipo psichiatrico risultano di limitato interesse in ambito medico, dove il disagio psicologico assume spesso caratteristiche subcliniche. A questo scopo sono stati sviluppati da un gruppo internazionale di ricercatori, di cui fa parte questo gruppo di ricerca, dei criteri diagnostici per le sindromi psicosomatiche. I criteri DCPR vengono confrontati con quelli psichiatrici tradizionali in ambito cardiologico ed endocrinologico. 3. Il trattamento dei disturbi ansiosi e depressivi risulta oggi spesso insoddisfacente. Questo gruppo di ricerca ha messo a punto approcci innovativi che hanno avuto ampia risonanza internazionale. In particolare è stato sviluppato il modello sequenziale di trattamento che prevede l'impiego di farmacoterapia nella fase iniziale e di psicoterapia cognitivo-comportamentale in quella residua. Vengono condotti studi pilota con nuove combinazioni di terapia sequenziale (ad es. farmacoterapia e terapia familiare dei disturbi depressivi). 4. Il gruppo di ricerca si occupa dello studio delle caratteristiche psicologiche dei pazienti affetti da patologie cardiovascolari quali fattori di rischio di morbilità cardiologica. Di particolare interesse appare lo studio pilota relativo alla correlazione tra eventi stressanti, stati depressivi e le sindromi coronariche acute. 5. Il gruppo di ricerca si occupa dell'approccio clinimetrico alla sintomatologia residua che si manifesta durante il trattamento farmacologico e psicoterapico dei disturbi ansiosi e depressivi nella pratica medica e degli effetti collaterali di questi trattamenti. La clinimetria è un'area interdisciplinare che coinvolge medicina, psicologia e statistica finalizzata alla misurazione delle variabili cliniche.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.