Foto del docente

Antonio Natali

Professore Alma Mater

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Professore a contratto a titolo gratuito

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Professore a contratto

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Temi di ricerca

L'attività di ricerca di Antonio Natali è attualmente centrata su tematiche di ingegneria del software, con riferimento allo studio dell'interazione nei sistemi informatici, sia dal punto di vista dei modelli computazionali sia dal punto di vista delle architetture di supporto e degli strumenti di progetto e sviluppo. Tra i temi principali vi sono i seguenti:

  • Paradigmi e linguaggi computazionali.
  • Tecniche per la specifica, l'implementazione e l'uso di componenti software
  • Middleware (ed agenti) intelligenti.
  • Piattaforme di e-learning e Learning Objects


Paradigmi computazionali.

Questo tema può essere considerato una sorta di filo conduttore di tipo teorico-fondazionale e mira a comprnedre le pecuiarità e le possibilità di integrazione tra i diversi paradigmi computazionali, con particolare riferiemento ai paradigmi logico, ad oggetti, e ad agenti.  Tra i principali contributi, pubblicati prima dell 2000, si puà citare una estensone alla programmazione logica (contextual logic programming) e la sua sperimentazione nello sviluppo di ambienti di programmazione per sistemi robotici intelligenti.

Tecniche per la specifica, l'implementazione e l'uso di componenti software

Questo tema spazia dalla denotazione esplicita dei tipi a all'uso di meccanismi di reflection per il supporto a componenti generici nel linguaggio Java, alla definzione di componenti installabili in modo autonomo su piatatoforme computazioni locali o distribuite. Tra i principlai contributi  va ciatata una propsta per il supporto a componenti generici nel linguaggio Java, poi sviluppata nell'ambito di  un dottorato di ricerca e la proposta di modelli per un più compiuto trattamento della interazione tra  compoennti medianti evebti e messaggi.

Middleware (ed agenti) intelligenti.

Questo tema costituisce una prima applicazione dei  temi precedenti nel contesto dei sistemi distribuiti di rete. Tra i principali contributi vi è la definzione di un frameowrk architetturale basato  sul concetto di programmabilità del middleware, grazie a meccanismi di reazione ad eventi di interazione e alla rappresentazione degli eventi in termini di tuple logiche in spazi di comunicazione condivisi. Questa linea di ricerca è tutt'ora in forte evoluzione con riferimento alla  progettazione e sviluppo di piattaforme per il supporto e la coordinazione di agenti interagenti.

Piattaforme di e-learning

Questo tema costituisce l'attività più recente della ricerca e riguarda l'applicazione dei risultati precedentemente raggiunti alla progettazione e sviluppo di architetture e piattaforme per il supporto e la coordinazione di oggetti (learning objects)  volti a potenziare il trasferimento di conoscenze via rete. Per l'applicazione dei risultati di queste ricerche all'uso dei sistemi software, nell'agosto 2008 Antonio Natali ha ricevuto, da parte della IBM il Faculty Award un ambito riconoscimento nell'ambito di un programma internazionale volto a promuovere la collaborazione tra IBM e le Università di tutto il mondo.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.