Foto del docente

Annamaria Grandis

Professoressa associata

Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie

Settore scientifico disciplinare: VET/01 ANATOMIA DEGLI ANIMALI DOMESTICI

Temi di ricerca

Parole chiave: meccanocettori calchi anatomici vibrisse furetto polmoni

1. Localizzazione e tipizzazione dei recettori nelle capsule articolari e nei legamenti. Studio sull'innervazione simpatica dei fusi neuromuscolari per chiarire i meccanismi con cui detta innervazione controlla l'attività motoria

2. Studio anatomico macroscopico e morfometrico delle arterie digiunali nel cane e nel gatto.

3. Studio anatomico macroscopico dei vasi polmonari e dell'albero bronchiale nel cane, nel gatto, nel cavallo e nei nuovi animali da compagnia.

4. Innervazione del complesso seno cavernoso-vibrisse nei Cetacei.

5. Studio anatomico macroscopico dei muscoli nel furetto.



1. Localizzazione e tipizzazione dei recettori nelle capsule articolari e nei legamenti. Mediante tecniche di istologia classica e di immunoistochimica si indagherà sulla morfologia e la distribuzione dei meccanocettori e dei nocicettori nella capsula articolare e nei legamenti gleno-omerali dell'articolazione scapolo-omerale di cane. I dati derivanti dalla ricerca apporteranno informazioni utili all'interpretazione dell'instabilità di spalla associata a deficit propriocettivi, nonché alla messa a punto di idonei interventi terapeutici e riabilitativi in corso di lesioni articolari. 

2. Studio anatomico macroscopico e topografico delle arterie digiunali nel cane e nel gatto. Lo studio anatomico delle arterie digiunali nel cane e nel gatto viene condotto al fine di conoscere nel dettaglio il numero e la lunghezza delle arterie digiunali, la modalità di ramificazione e di distribuzione lungo il digiuno, e il numero e le caratteristiche dei vasa recta presenti nella parete digiunale.

3. Studio anatomico macroscopico dei vasi polmonari e dell'albero bronchiale di cane, gatto, cavallo e nuovi animali da compagnia. Tale studio viene condotto su calchi polmonari ottenuti mediante l'impiego di schiuma poliuretanica. Verranno valutati i calibri dei diversi ordini di divisione ed i rapporti topografici intercorrenti tra arterie, vene e bronchi.

4. Innervazione del complesso seno cavernoso-vibrisse nei Cetacei. Il complesso seno cavernoso-vibrisse è una struttura deputata alla ricezione ed alla trasmissione di informazioni tattili al SNC. Tale complesso è risultato mostrare, nel delfino neonato, una ricca innervazione, simile a quella dei Mammiferi terrestri. Questa abbondante innervazione fa supporre che le vibrisse, nonostante il loro numero esiguo e le loro piccole dimensioni, possono rappresentare un'importante fonte di informazioni meccaniche proveniente dall'ambiente circostante.

5. Anatomia macroscopica e microscopica nel furetto. L’interesse per i “nuovi animali da compagnia” sta crescendo in modo evidente. Il furetto, negli ultimi anni, ha cominciato ad essere considerato pienamente un animale domestico, nonostante la sua storia indichi un addomesticamento iniziato 2000-3000 anni fa. Parallelamente alla crescita dell’interesse per questi animali c’è stata un’evoluzione tecnologica che ha permesso di ampliare le possibilità di intervento clinico oltre che chirurgico, relativamente ad essi. Nonostante questo, la descrizione anatomica del furetto si basa su una scarsa quantità di studi, spesso riferiti ad altri carnivori domestici, quali cane e gatto. Questo studio si propone, quindi, di approfondire le conoscenze dei diversi apparati e sistemi, cercando di individuare la peculiarità proprie della specie e le analogie con gli altri carnivori domestici.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.