Foto del docente

Anna Chiara Fariselli

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Beni Culturali

Settore scientifico disciplinare: L-OR/06 ARCHEOLOGIA FENICIO-PUNICA

Curriculum vitae

Laureata in Lettere Classiche presso l'Universita' di Bologna, ha conseguito il titolo di Specialista in Archeologia presso la Scuola di Specializzazione in Archeologia dell'Universita' di Bologna e il Dottorato di Ricerca in Antichita' Africane presso la stessa sede. Già Ricercatore in Archeologia fenicio-punica (L-OR/06) presso la Facolta' di Conservazione dei Beni Culturali dell'Universita' di Bologna, dall'anno 2000, dal settembre 2014 al dicembre 2019 è stata Professore Associato in Archeologia fenicio-punica. Attualmente è Professore Ordinario nella medesima disciplina. Dal 2000 al 2015 è stata Redattore della "Rivista di Studi Punici" divenuta poi "Byrsa, arte, cultura e archeologia del Mediterraneo punico". Dal 2015 al 2016 membro del Comitato scientifico e dal 2016 Direttore della rivista Byrsa. Scritti sull'antico Oriente Mediterraneo, rivista in classe A per il settore 10 N1. Dal 2015 è membro del comitato scientifico della rivista Albahri. Entre Oriente y Occidente. Revista Independiente de Estudios Históricos (Albahri. Between East and West. Magazine Independent of Historical Studies); dal 2016 è membro del Comitato scientifico della rivista Folia Phoenicia. Dal 1988 a oggi ha partecipato a diverse campagne di scavo in Italia e all'estero, in alcune delle quali ha svolto funzioni di coordinamento e/o direzione sul campo. In particolar modo ha compiuto ricerche in Sicilia Centrale in cooperazione con la Soprintendenza BB.CC.AA. di Caltanissetta e,  nel quadro di una collaborazione fra le Universita' di Bologna e Cagliari e la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Cagliari e Oristano, ha condotto in collaborazione con l'Universita' di Cagliari e con il Museo Civico di Cabras  (OR), attivita' di scavo e prospezione in Sardegna, nel sito punico-romano di Tharros. Tra il 2009 e il 2013 è stata direttore responsabile, per la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell'Universita' di Bologna, dello scavo nella necropoli settentrionale fenicio-punica e romana di San Giovanni di Sinis (OR), in collaborazione con C. Del Vais dell'Universita' di Cagliari, in base a quanto previsto dalla Convenzione stipulata tra la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici dell'Universita'  di Bologna e il Dipartimento di Scienze Archeologiche e Storico-Artistiche dell'Universita' di Cagliari, concessionario ministeriale del settore di scavo, in data 16 giugno 2009. Dal 2012 è Direttore Scientifico della Concessione ministeriale di scavi nella "necropoli meridionale" fenicio-punica e romana di Tharros-Capo San Marco (OR), nell'area del c.d. "tempietto rustico" di Capo San Marco (OR) e dell'istmo di Sa Codriola. Dal 2018 è Direttore scientifico della Concessione ministeriale di scavo presso il cardo maximus nell'Area archeologica di Tharros.

Dal 2015 è responsabile di accordo Erasmus con Universidad de Málaga. Dal 2016 è responsabile per la Vicepresidenza di Ravenna dell’accordo Erasmus del DiSCI (resp. prof. Alice Bencivenni) con la Katholieke Universiteit Leuven. Dal 2018 è responsabile di accordo Erasmus con l'Universidad di Cádiz e con l'Universidad de Almería. 

Dirige progetti di carattere nazionale e internazionale quali Archaeogenetic study of the data from the necropoleis of Tharros to reconstruct the dynamics of island settlement in the Phoenician and Punic Sardinia (in coll. con BIGEA Universita' di Bologna; Universita' degli Studi di Cagliari; University of Copenhagen); Sacra Tharrhica, studio architettonico-conservativo e storico-religioso degli edifici cultuali di Tharros punico-romana (in coll. con DiSCI Universita' di Bologna; Universita' di Cagliari; Cooperativa Penisola del Sinis); Archeometallurgia punica in Sardegna (in coll. con Laboratorio diagnostico per i Beni Culturali DBC Universita' di Bologna).


The Harbor and the Naval Base of the Empire

Rome’s Power and the Mediterranean Sea

 

[Il Porto e la Base Navale dell’Impero

Il Potere di Roma e il Mediterraneo]

The Harbor and the Naval Base of the Empire

Rome’s Power and the Mediterranean Sea

 

[Il Porto e la Base Navale dell’Impero

Il Potere di Roma e il Mediterraneo]