Foto del docente

Angelo Carbone

Professore associato

Dipartimento di Fisica e Astronomia

Settore scientifico disciplinare: FIS/01 FISICA SPERIMENTALE

Curriculum vitae

INFORMAZIONI PERSONALI

Nome: Angelo Carbone

Data di nascita: 26 Marzo 1978, Roma, Italia

ITER FORMATIVO

2003 – 2006 Dottorato in Fisica subnucleare, Università di Bologna.

1997 – 2002 Laurea in Fisica, con votazione finale 110/110 e lode, Università di Bologna.

POSIZIONI PRECEDENTI

2011 – 2012 Contratto di ricerca a tempo determinato presso l'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) sezione di Bologna.

2010 – 2011 Contratto di ricerca a tempo determinato presso il Centro Nazionale per la Ricerca e lo Sviluppo delle Tecnologie Informatiche e Telematiche (CNAF) dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

2008 – 2010 Assegno di ricerca presso la Sezione di Bologna dell'INFN, dal titolo: Analisi distribuita mediante la GRID dei decadimenti dei mesoni B a LHCb.

2006 – 2008 Assegno di ricerca presso il centro CNAF dell'INFN, dal titolo: Supporto agli esperimenti nell'uso del Tier-1 e della GRID INFN.

ATTIVITA’ DIDATTICA

2019 – ad oggi Titolare del corso di Flavour Physics, corso di laurea in Physcs Università di Bologna.

2017 – ad oggi Titolare del corso di Fisica Moderna, corso di laurea in Ingegneria Energetica, Energia elettrica e dell'ambiente e il territorio, Università di Bologna.

2011 – 2016 Titolare del corso di Fisica Generale T-B, corso di laurea in Ingegneria Energetica, Università di Bologna.

2016 – 2017 Docente del corso di dottorato del XXXI e XXXII ciclo, dal titolo Analisi Dati.

2014 – 2017 Organizzatore di quattro edizioni, in collaborazione con INFN-Bologna e la Collaborazione LHCb, delle Masterclass, ideate per dare un'opportunità agli studenti delle scuole secondarie di fare una esperienza diretta delle attività di fisica sperimentale svolte dagli esperimenti LHC al CERN.

2015 – 2019 Organizzatore , in collaborazione con l’Università di Clermont-Ferrand e Dortmund della International School on High Energy Physics (ISHEP), Cargese, Corsica,Francia, rivolta agli studenti del corso di laurea magistrale dell’Università di Bologna, Clermont-Ferrand e Dortmund. Durante le scuole il dott. Carbone ha svolto una lezione dal titolo “Introduction to Flavour Physics”.

2002 – 2008 Vari contratti di tutorato presso la facoltà di Ingegneria, Università di Bologna.

2012 – Relatore di più di dieci tesi triennali, magistrali e di dottorato.

ATTIVITA’ ISTITUZIONALI IN UNIBO

2019 – Membro del Collegio di Dottorato in Fisica del Dipartimento di Fisica e Astronomia, Università di Bologna.

2016 – Membro della Commissione Didattica del Dipartimento di Fisica e Astronomia, Università di Bologna.

2016 – Membro della Commissione Finanziamenti della Scuola di Ingegneria e Architettura.

ORGANIZZAZIONE DI CONFERENZE INTERNAZIONALI

2018 Membro dello Steering Committee e del Local Organizing Committee della conferenza Large Hadron Collider Physics (LHCP-2018), Bologna, 4-9 giugno 2018.

2018 Membro dell’ International Advisory Committee della conferenza IX International Workshop on Charm Physics (CHARM 2018), Novosibirsk, 21-25 maggio 2018.

2016 Chair del VIII International Workshop on Charm Physics, Bologna, 5-9 Settembre 2016.

2015 Membro del comitato organizzatore della 72esima edizione della LHCb-week, Bologna 14- 18 Settembre, 2015.

2013 Membro del comitato organizzatore e convener di una sessione plenaria delle conferenza 14th International Conference on BPhysics at Hadron Machines (Beauty 2013), Bologna 8-12 Aprile 2013.

2012 Convener del workshop “Implications of LHCb measurements and future prospects”, organizzato dalla Collaboraione LHCb con i teorici più importanti nel settore della Fisica dei quark pesanti, CERN, Ottobre 2012.

2008 – 2012 Membro del comitato organizzatore della scuola internazionale “INFN International School on Architectures, tools and methodologies for developing efficient large scale scientific computing applications”, Bertinoro.

ATTIVITA’ DI COORDINAMENTO E PARTECIPAZIONE A COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI

2012 – 2015 Coordinatore (convener) del gruppo di fisica internazionale “Charmless B decays” della Collaborazione LHCb.

2012 – 2015 Membro di Heavy Flavour Averaging Group (HFAG), che si occupa di fornire alla comunità scientifica del settore della fisica dei quark pesanti regolari aggiornamenti sulle medie mondiali delle principali misure di questo settore.

2002 – Membro della Collaborazione LHCb.

PROGETTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI

2017 – Ruolo: Coordinatore (Principal Investigator). 

Titolo: Innovative Team-Teaching for Physics (iTHEPHY).

Finanziamento: Comunità Europea nell’ambito del programma di finanziamento Erasmus+

Strategic Partnership Project KA2 action, 2017-1-IT02-KA203-036669

Budget finanziato: 369.000 euro.

Obiettivo: Il progetto prevede lo sviluppo di tecniche innovative di ricerca didattica e di ricerca con l’obiettivo di formare gli studenti dei Corsi di Laurea magistrale in Fisica Nucleare e Subnucleare. Il progetto prevede la supervisione di team di studenti internazionali per la realizzazione di progetti di ricerca nel settore della fisica delle alte energie.

Partenariato: Università di Bologna (coordinamento del progetto), Università di Clermont Auvergne (Francia), Università di Dortmund (Germania), INFN (Italia), Institute National de Physique Nucleaire et de Ohysique de Particules (IN2P3, Francia) e laboratorio DESY (Germania).

2017 – Ruolo: membro.

Titolo: TIME and SPace real-time Operating Tracker (TimeSpot) .

Finanziamento: INFN, Commissione V.

Budget finanziato: 980.000 euro.

Obiettivo: sviluppare un rivelatore di silicio capace di poter misurare oltre alla posizione spaziale anche il tempo di passaggio della particella con risoluzioni prossime inferiori ai 100 ps.

Partenariato: Cagliari (coordinamento del progetto), INFN Sezioni di Bologna, Genova,Ferrara, Firenze, Milano, Padova, Perugia, Torino, TIFPA.

 

RELAZIONI SU INVITO A CONFERENZE NAZIONALI E INTERNAZIONALI

Il dott. Carbone è stato invitato a numerose conferenze nazionali e internazionali, le più recenti sono:

2019 Relazione dal titolo "Observation of CP violation in neutral charm decay at LHCb", tenuta in sessione plenaria al CERN (Ginevra) nell’ambito dei seminari organizzati per presentare i risultati più importanti ottenuti dagli esperimenti LHC.

2018 Relazione dal titolo Mixing and indirect CPV charm measurements at LHCb in sessione plenaria alla conferenza CHARM 2018 nel prossimo Maggio 2018 a Novosibirsk, Russia.

2018 Relazione dal titolo Direct CP violation in two-body decays: experimental prospects in sessione plenaria al workshop Towards the Ultimate Precision in Flavour Physics, Aprile 2018, Warwick, UK.

2016 Relazione dal titolo “Measurements of direct CPV in two-body charm decays at LHCb”, presentata in sessione parallela, alla conferenza CKM-2016, Mumbay, India.

2016 Relazione dal titolo “Charm mixing and CPV”, presentata in sessione plenaria, alla conferenza BEACH-2016, George Mason University, Fairfax, Virginia, USA.

2015 Relazione dal titolo “Measurements of CP violation and mixing in charm decays at LHCb”, presentata in sessione plenaria, alla conferenza MORIOND QCD, la Thuile, Italia.

2014 Relazione dal titolo “Searches for CP violation in two-body D decays”, presentata in sessione plenaria al 15th International Conference on B-Physics at Hadron Machines (Beauty 2014), Edinburgo, UK.

2013 Relazione dal titolo “Measurements of B lifetimes, mixing and CP violation at LHCb”, presentata in sessione parallela al 19th International Symposium on Particles, String and Cosmology (PASCOS2013), Taipei, Taiwan.

2012 Relazione dal titolo “CP Violation in D0->hh decays ”, presentata in sessione plenaria al 5th International workshop on Charm Physics, Honolulu, Hawaii (CHARM2012), USA.

2011 Relazione dal titolo “Study of gamma sensitive hadronic decays at LHCb”, presentata in sessione parallela al 21st International Europhysics Conference on High Energy Physics, Grenoble (EPS2011), Francia.

2011 Seminario dal titolo “First evidence for CP violation in charm decays at LHCb”, tenuto in sessione plenaria al CERN (Ginevra) nell’ambito dei seminari organizzati per presentare i risultati più importanti ottenuti dagli esperimenti LHC.

ATTIVITA’ DI RICERCA E PRINCIPALI CONTRIBUTI SCIENTIFICI

Gli interessi di ricerca del dott. Carbone sono nel settore della Fisica delle Alte Energie, in particolare nel campo della fisica sapore e della violazione di CP. Il dott. Carbone si occupa di realizzare test stringenti del Modello Standard della fisica delle particelle, ricercando possibili effetti che potrebbero rivelare la presenza di nuove classi di particelle fondamentali. In particolare l’attività di ricerca del dott. Carbone è rivolta allo studio di decadimenti di adroni composti da quark charm e beauty, nell'ambito della collaborazione LHCb al CERN. Una caratteristica distintiva della attività di ricerca del dott. Carbone è quello di essere uno dei principali autori di diverse misure sperimentali, che hanno stabilito in modo inequivocabile l'esistenza della violazione di CP nei decadimenti dei mesoni B e D.

Dal 2013 al 2015, il dott. Carbone ha coordinato il lavoro di crica 80 fisici provenienti da istituti internazionale all’interno del gruppo “Charmless B decays” della Collaborazione LHCb. Dal 2012 al 2015 il dott. Carbone è stato membro del Heavy Flavour Averaging Group (HFAG), che si occupa di fornire alla comunità scientifica del settore della fisica dei quark pesanti regolari aggiornamenti sulle medie mondiali delle principali misure di questo settore. In particolare il dott. Carbone si occupa di mantenere aggiornate le medie mondiali delle misure dei parametri necessari alla determinazione del parametro della matrice CKM (Cabibbo-Kabayashi-Maskawa), denominato angolo , del triangolo di unitarietà. In parallelo, mi occupo anche di attività di carattere tecnologico relative allo sviluppo e all'impiego di strumenti di calcolo avanzati dedicati all'analisi veloce di grossi volumi di dati.

Il dott. Carbone è stato relatore di diverse tesi di laurea triennale, magistrale e di dottorato.

Il dott. Carbone è autore di circa 490 pubblicazioni e diversi proceedings a conferenza.