Foto del docente

Alessio Erioli

Ricercatore confermato

Dipartimento di Architettura

Settore scientifico disciplinare: ICAR/14 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA

Avvisi

Erasmus/Overseas - validazione programmi per corrispondenza con Architettura e Composizione Architettonica 3

Per verificare la compatibilità con il corso di Architettura e Composizione Architettonica 3 dei programmi di esami da sostenere presso Università di destinazione del proprio scambio Erasmus, inviare una mail con:

. programma del corso reperito dal sito dell'Università di destinazione (tradurre solo se il programma non è in Inglese o Spagnolo)

. link alla pagina web presso la quale si è reperito il programma

E' indispensabile che siano presenti le seguenti informazioni:

. crediti (CFU o Units ove previsto)

. numero di ore

. programma del corso

. collocazione del corso nel programma di studi

. bibliografia consigliata (se presente) - la bibliografia è comunque un elemento importante per la valutazione della corrispondenza, specie nei casi in cui il programma è particolarmente sintetico

. link a progetti svolti nel corso scelto (se disponibili/reperibili) - come per la bibliografia, questo elemento aiuta nella valutazione della corrispondenza

 

Qualora vogliate avere un parere più approfondito e/o consigli sulla scelta da fare scrivetemi via mail e vi indicherò la disponibilità più vicina. Per questioni legate all'Erasmus seguite questa procedura senza segnarvi per il ricevimento (a meno che non abbiate anche bisogno di ricevimento per il corso).

 

. Alcune indicazioni utili per la ricerca di un esame corrispondente presso Università estere

Personalmente ritengo che il principio dello scambio con l'estero (Erasmus o Overseas) sia proprio quello di arricchirsi esponendosi ad approcci e pratiche diverse da quelle che si affronterebbero nella propria università. 

Gli esami di progetto, per natura stessa della materia, possono approcciare gli stessi temi e problematiche in modi completamente diversi tra loro ma egualmente validi dal punto di vista formativo. Per questo non ritengo fondamentale la somiglianza dei programmi (per quanto sia possibile valutarla tramite documentazione).

Una volta verificata l'ovvia equipollenza in termini di crediti ed ore di impegno, il criterio principale con cui valuto la corrispondenza è anzitutto il grado di complessità del tema e del taglio con il quale è trattata l'esperienza di progetto (sempre nell'ambito di una visione contemporanea e non nostalgico/manieristica).

 

Un ulteriore principio guida che seguo è che un esame di progetto non funziona in modo modulare o additivo, non si può scomporre in due progetti ("Bisogna essere pazienti: non si produce un bambino in un mese mettendo incinte nove donne." Warren Buffet). Per questo motivo non concedo corrispondenze del mio corso a composizioni di esami (es. due esami di progetto da 6 CFU ciascuno); unica eccezione può essere, se non esiste un esame unico nel programma di studi, due esami dei quali uno riguardi un progetto di complessità equiparabile a quello sviluppato nel mio corso e copra almeno l'equivalente di 9 CFU, e l'altro riguardi argomenti correlati o funzionali a quello di progetto (es: argomenti di tipo tecnico quali introduzione a strumenti o tecniche, di tipo teorico o di tipo tecnologico).

Pubblicato il: 07 maggio 2018