Foto del docente

Veronica De Pieri

Professoressa a contratto

Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.docx 33KB )

Posizione attuale e titoli:

  • Assegnista di ricerca dal 2019 presso Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne; inquadramento nel Progetto d’Eccellenza con il progetto di ricerca dal titolo: “Dealing with the Disaster: spazi del discorso e dinamiche dell’emozione”.
  • Cultrice della Materia per letteratura giapponese moderna e contemporanea nell'ambito di trauma e catastrofe presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (dal 12 giugno 2019).
  • Dottore di ricerca in Studi sull’Asia e sull’Africa (SSN L-OR/22 Lingue e Letterature del Giappone e della Corea) presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (12 luglio 2018).
  • Insegnante di lingua inglese e giapponese per corsi individuali e collettivi presso Libellula LANGUAGE SCHOOL - Mestre (Ve), dall’ottobre 2015.
  • Titolo di Professionista Accreditato attribuito dal Centro Studi Comunicare l'Impresa presso la Camera dei Deputati Italiana (ottobre 2014).

Incarichi precedenti e attività didattica:

  • Docente a contratto per il corso di Laurea Triennale 31609 - CULTURA E LETTERATURA GIAPPONESE 2 - 9 cfu.
  • Docente a contratto per il corso di Laurea Magistrale 95011 - LETTERATURA E CULTURA GIAPPONESE (LM) - 6 cfu mutuato curriculum GEMMA (93808 - JAPANESE LITERATURE AND CULTURE WITHIN A GENDER PERSPECTIVE - LETTERATURA E CULTURA GIAPPONESE IN UNA PROSPETTIVA DI GENERE - 6 cfu). Tema del corso: Trauma e resilienza nella produzione post-catastrofe in Giappone.
  • Dal 2015 due lezioni seminariali a scadenza annuale sul tema della produzione letteraria post-Fukushima presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia in qualità di cultrice della materia.
  • Tutor per letteratura italiana (1200-1600) per studenti affetti da DSA presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali - Università Ca’ Foscari Venezia (da ottobre 2017 a gennaio 2018).
  • Tutor per lingua giapponese e “Business Japanese” per studenti della triennale affetti da DSA presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (da ottobre 2013 a luglio 2016).
  • Tutor per letteratura giapponese moderna e contemporanea per studenti della magistrale presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (da ottobre 2013 al giugno 2014).

Ambiti di ricerca

  • Letteratura giapponese moderna e contemporanea
  • Trauma studies
  • Letteratura testimoniale
  • Letteratura della catastrofe comparata (Shoah literature, genbaku bungaku)
  • Genocides Studies
  • Traduzione letteraria

Gruppi di ricerca

  • Membro del gruppo internazionale di ricerca “La littérature japonaise après le 11 mars 2011” presso Département d'études japonaises, Paris INALCO (dal 2016).
  • Membro del gruppo internazionale di ricerca “Catastrofe, immaginario e orizzonte dell'uomo: pensare il disastro nel Giappone post-Fukushima” presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (dall’ottobre 2014).

Corso di studi, attività di ricerca e titoli

2009: Un mese di ricerca presso la scuola di lingue ISI (Tokyo, Giappone) per il perfezionamento della lingua giapponese.

2010: Un mese di ricerca per la stesura della tesi di laurea a Tokyo, Giappone.

2011: Laurea triennale in Lingue e culture dell'Asia orientale, conseguita presso l'Università Ca’ Foscari Venezia, con tesi dal titolo “Josei to Kamisama: Gendai no kankei” (valutazione: 97/110; relatore Prof. Clemente Beghi).

2013: Un mese di ricerca presso l’Università di Tsukuba (Tsukuba, Giappone) per il seminario formativo “Japanese Language and Culture Communicator” (tutor Prof. Aldo Tollini).

2014: Dieci giorni di ricerca presso l’Università di California Berkeley nell’ambito del ciclo di conferenze “Reframing 3.11: Cinema, Literature, and Media after Fukushima” (tutor Prof. Daniel O’Neill).

2014: Laurea magistrale in Lingue e letterature dell'Africa e dell'Asia, conseguita presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, con tesi dal titolo “Letteratura della catastrofe: Auschwitz, Hiroshima e Nagasaki, Fukushima. La parola come veicolo di memoria.” (valutazione: 110/110 con lode; relatore Prof. Luisa Bienati).

2014: Un mese di ricerca presso l’Università di Hiroshima (Hiroshima, Giappone) per il seminario formativo “Intensive Summer Course Hiroshima and Peace” nell’ambito del potenziale nucleare.

2016-2017: Un anno di ricerca presso l’Università Waseda (Tokyo, Giappone) nell’ambito del dottorato di ricerca (tutor Prof. Takashi Toshio).

2017: Ciclo di seminari online “Masterpieces of World Literature” organizzati dall'Università di Harvard attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 98/100).

2017: Conferenza seminariale “Tanaka Symposium in Japanese Studies” sul tema “Literature after 3.11” presso il Pembroke College dell’Università di Oxford, partecipazione su invito.

2018: Conseguimento del Dottorato in Studi sull’Asia e sull’Africa (XXX ciclo) presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, con tesi dal titolo “Fukushima testimonies” (tutor Prof. Luisa Bienati). Il corso di dottorato si è svolto in cotutela con Paris INALCO sotto la supervisione della Prof. Anne Bayard-Sakai.

2019: Nomina a Cultore della Materia di Lingua e Letteratura giapponese presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea.

2019: Ciclo di seminari di formazione “Percorso 24 CFU” per l’abilitazione all’insegnamento nella scuola di primo e secondo grado, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Materie di studio: psicologia cognitiva e dello sviluppo; antropologia culturale; pedagogia speciale e didattica dell'inclusione; didattica delle lingue straniere; etnolinguistica. Per un totale di 30 CFU acquisiti nei SSD L-LIN 01/02, come previsto dall'art. 2 D.M. n. 374 del 01.06.2017 per la classe di concorso A24 e A25.
2020: Ciclo di seminari online “Humanitarian Response to Conflict and Disaster” organizzati dall'Università di Harvard attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 100/100).

2020: Ciclo di seminari online “Introduction to Clinical Psychology” organizzati dall'Università di Queensland, Australia attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 90/100).
2020: Ciclo di seminari online “(Women) Fighting for Equality: 1950–2018” organizzati dalla Columbia University di New York attraverso la piattaforma di apprendimento online edX.(Votazione: 100/100).

2020: Ciclo di seminari online “Gender and Sexuality: Applications in Society” organizzati dall'Università British Columbia attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 97/100).
2020: Ciclo di seminari online “Resilience - The art of coping with disaster” organizzati dall'Università di Gerusalemme attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 100/100).

2020: Ciclo di seminari online “Tsunamis and Storm Surges: Introduction to Coastal Disasters” organizzati dall'Università Waseda attraverso la piattaforma di apprendimento online edX (Votazione: 98/100).

2020: Ciclo di seminari online “Disaster Preparedness” organizzati dall'Università di Pittsburg attraverso la piattaforma di apprendimento online Coursera (Votazione: 96/100).

2020: Iscrizione al Master di Primo Livello: “L’impatto di esperienze traumatiche e/o stressanti: prevenzione e strategie di intervento”, Dipartimento di Psicologia dell’Università Telematica Online Uninettuno.
2020: “Online Summer Programme in Japanese Cultural Studies 2020” promosso dallo Sainsbury Institute for the Study of the Japanese Arts and Cultures, University of East Anglia.

Borse di studio e finanziamenti

2020: Vincitrice del premio “Popular Vote Prize” per la categoria “Archaeology & Anthropology” in merito al “Online Summer Programme in Japanese Cultural Studies 2020” promosso dallo Sainsbury Institute for the Study of the Japanese Arts and Cultures, University of East Anglia. Titolo della presentazione (pechakucha): “Can ‘disaster heritage’ implicitly - or not - implement the ‘dark tourism’”?

2019: Vincitrice dell’assegno di ricerca presso Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne; inquadramento nel Progetto d’Eccellenza con il progetto di ricerca dal titolo: “Dealing with the Disaster: spazi del discorso e dinamiche dell’emozione”.
2016: Vincitrice della borsa di studio Overseas per un anno di mobilità presso l’Università Waseda (Tokyo, Giappone) da parte dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

2016: Vincitrice del bando progetti di mobilità per dottorandi “VINCI Scholarship” da parte dell’Università Franco-Italiana.

2015: Vincitrice del primo premio per il miglior poster basato sul progetto di ricerca dottorale da parte dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Membership

Membro dell'Associazione Italiana per gli Studi Giapponesi (AISTUGIA)

Membro della European Association for Japanese Studies (EAJS)

Membro del Network of Translators for the Globalization of the Testimonies of Atomic Bomb Survivors (NET-GTAS).

Convegni e conferenze

2014: “La net-poetry di Wago Ryoichi”, Conferenza all’interno del ciclo “Dopo la grande onda. Viaggio nel Giappone del dopo il terremoto”, Università Ca' Foscari, Venezia, 11 marzo.

2015: “Nostalgia as a means to overcome trauma: the case of Yoshimoto Banana's Sweet Hereafter”, Quarto Convegno Internazionale Interdisciplinare sulla Memoria “Memory, Melancholy and Nostalgia”, University of Gdansk, Poland, 17-18 settembre.

2015: “Wagō Ryōichi's net-poetry between tradition and innovation”, Primo Convegno Internazionale “Comparative Studies of Language and Culture – Tradition and Innovation”, University of Poznan, Poland, 22-23 settembre.

2016: “Fukushima mémoires”, Simposio Internazionale organizzato dalla Japan Foundation, University of Bucharest, Romania, 5-7 marzo (Tema: “Center and Periphery in Japanese Culture”).

2016: “Literature remakes: how catastrophe influences the communication of trauma in literature- An inquiry on Nakamori Akio and Kawakami Hiromi 2011 short novels -”, Convegno Internazionale “Current Issues in Literary and Cultural Research”, Liepāja University, Letvia, 17-18 marzo.

2016: “The "literature of the catastrophe" as a Canon: from genbaku bungaku to Fukushima bungaku”, Convegno Internazionale “The IAFOR International Conference on Japan and Japan Studies”, Kōbe, Giappone, 2-5 giugno (Tema: “Continuity and Change in the Japanese Tradition”).

2016: “Translating Catastrophes: Hiroshima, Nagasaki, Fukushima. Katakana role in Japanese Atomic Literature”, Simposio Internazionale per giovani ricercatori “Translation, Interpreting, Intercultural Studies and East Asian Studies”, Universitat Autonoma de Barcelona, Spagna, 1-2 luglio.

2016: “Fukushima testimonies”, EAJS Workshop for Doctoral Students, École des Hautes Études en Sciences Sociales de Paris, Francia, 4-7 luglio.

2016: “New trend in teaching contemporary Japanese literature: the case of multidisciplinary courses on Fukushima disaster”, Undicesimo Simposio Internazionale “Japanese Language Education and Japanese Studies”, the Open University of Hong Kong, Hong-Kong, 19-20 novembre.

2017: “Kintsugi identities in the post-catastrophe Japan: a selected literature depicts multiple identity portraits”, Sesto Convegno Internazionale “Freanch Network for Asian Studies” (FNASIC), Paris Sciences Po, Francia, 26-28 giugno.

2017: “New media communication and net-poetry: The uses of katakana script in the aftermath of the triple disaster in Japan”, Quindicesima Conferenza Internazionale “European Association for Japansese Studies” (EAJS), Università di Lisbona, Portogallo, 30 agosto-2 settembre. Partecipazione su invito.

2017: “Il ruolo attivo del lettore nella produzione letteraria post 3.11”, XLI Convegno AISTUGIA, Università Ca’ Foscari di Venezia, 14-16 settembre.

2017: “L'impegno autoriale all'indomani della catastrofe:- la canonizzazione della risposta letteraria al trauma -”, Conferenza all’interno del ciclo di seminari dottorali “Inerzia e Solerzia del Testo. Genesi, Mezzi, Esiti dell’Agire Testuale”, Università Ca’ Foscari di Venezia, 5-6 dicembre.
2020: Videolezione online sui canali di INARI e CESAO (Centro Studi dell’Asia Orientale), Torino a tema: “Hiroshima, Nagasaki: Never again. Consigli di lettura con Veronica De Pieri”, in onda live sui canali Youtube all’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=l2d8r6vog2A&t=131s

2020: “Impermanenza e resilienza in L’impassibile divinità planò dall’alto di Shiga Izumi”, SABATI DEL LILEC, Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne dell’Università di Bologna, online.

2021: Videolezione online sui canali di INARI e CESAO (Centro Studi dell’Asia Orientale), Torino a tema: “Consigli di lettura per Fukushima”, in onda live sui canali Youtube all’indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=FgdEeIwuuXk&t=3263s

2021: Partecipazione all’evento online sui canali di Orto dei Sogni e Letture ad Alta voce (Milano), tema: “Viaggio tra parole, voci e immagini nel ricordo e nel presente, alla ricerca di un nuovo futuro”, in occasione del 10° anniversario della triplice catastrofe del Tōhoku.

2021: Co-organizzazione e partecipazione all’evento online a tema “Vivere a Fukushima, Vivere Fukushima”, in occasione del 10° anniversario della triplice catastrofe del Tōhoku. Evento sponsorizzato dal Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne dell’Università di Bologna e dall’Associazione culturale NipPop. Partecipazione straordinaria del poeta Wagō Ryōichi e inaugurazione di una mostra virtuale su piattaforma Kunstmatrix sul tema della ricostruzione: un percorso foto-letterario realizzato in collaborazione con la mangaka Ichiguchi Keiko, il fotografo Marco Panzetti e l’Associazione Orizzontinternazionali.

2021: “Japanese Female Journalism as Spokesperson for post- 3.11 Disaster Justice - Yoshida Chia’s commitment”, Disaster Justice 3.11 Workshop, Sendai University, online.

2021: Partecipazione all’evento online sui canali di INARI, tema: “Città di cadaveri di Yōko Ōta”, in occasione della pubblicazione della traduzione italiana dell’opera a cura di Veronica De Pieri.

 

Certificazioni linguistiche

2017: Frantastique Online French Course dell’Università Sorbona (voto 3.9; B2 = Voto 4), Francia.

2014: N1 JLPT Japanese-Language Proficiency Test presso SOAS University (Londra, UK).

2014: IELTS Academic, voto: 7/9 presso la sede del British Council (Milano).

2014: English Certification C.1.1 presso il Centro Linguistico di Ateneo (Università Ca’ Foscari).

2009: Japanese Language Certification presso ISI Language School (Tōkyō, Giappone).

2007: Russian Language Certification presso Saint-Petersburg State University Centre of Russian Language (San Pietroburgo, Russia).

2006: German Language Certification presso Astur Sprach-und Studienreisen (Berlino, Germania).

2005: English Language Certification presso Swandean School of English (Worthing, UK)

Buona conoscenza della lingua spagnola conseguita a seguito di due mesi trascorsi come volontaria presso un orfanotrofio a Santa Cruz de la Sierra (Bolivia).

 

Consulenze e Collaborazioni

  • Traduttrice per l’italiano e l’inglese di video testimonianze inedite di hibakusha per l’associazione senza scopo di lucro NET-GTAS (Network of Translators for the Globalization of the Testimonies of Atomic Bomb Survivors, Kyoto University of Foreign Studies). Tale materiale è destinato all'archivio del Museo della Pace di Hiroshima (dall’agosto 2013).
  • Traduttrice per l’italiano e l’inglese di film-documentari sulla situazione degli sfollati nelle zone del Tōhoku e in prossimità dell'impianto nucleare di Fukushima Daiichi per l’associazione senza scopo di lucro ORTO DEI SOGNI (da febbraio a giugno 2016).
  • Traduttrice per l’italiano di un database per le stampe ukiyoe in collaborazione con l’Università Ritsumeikan di Kyoto presso il Museo Orientale Ca’ Pesaro (Ve), (da ottobre 2012 a settembre 2013).
  • Traduttrice e ricercatrice per il progetto “47 Rōnin Manga” per la trasposizione in graphic novel della leggenda dei 47 ronin in collaborazione con Venezia Comix, presso il Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea - Università Ca’ Foscari Venezia (2012-2013).

Altre esperienze professionali

  • Esperta in progettazione europea e fund-raising presso FORMAT: Servizi ricreativi e culturali - Mestre (Ve), (da aprile a maggio 2018). Principali attività e responsabilità: Insegnante di lingua inglese livello C1-C2.