Foto del docente

Vanja Baltic

Dottoranda

Dipartimento delle Arti

Tutor didattico

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/05 DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO

Curriculum vitae

Vanja Baltić è dottoranda in Arti Visive, Performative, Mediali (XXXIV ciclo) del Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna. Il suo dottorato di ricerca è condotto in cotutela con Facoltà delle Arti, Dipartimento di Letteratura, programma dottorale: Theatre Science and Intermediality, dell’Università di Anversa.

La ricerca dal titolo The Birth of a Tragic Hero. On Tragic Excess in Contemporary Theatre si propone di analizzare - attraverso una serie di riferimenti ai miti antichi, alla letteratura, cinema e teatro contemporaneo - le occasioni dell’eccesso tragico che permettono agli aspetti più intrinseci dell'esperienza dell'essere uomo di dischiudersi. In una chiamata radicale alla trasformazione, guidato da una spietata necessità di rispondere al mondo che lo circonda, l’eroe tragico riceve l’invito di diventare tale, di agire liberamente.

La ricerca si svolge con la supervisione del Prof. Marco De Marinis e Prof. Gerardo Guccini dell’Università di Bologna e Prof. Luk Van den Dries e Prof. Timmy De Laet dell’Università di Anversa.

Ricopre l'incarico di tutor didattico per il corso Drammaturgia (L-ART/05, a.a. 2021/2022), condotto da Prof. Gerardo Guccini.

                                                                                           *** 

Nel corso degli studi accademici, concentra le sue ricerche sulle poetiche registiche e drammaturgiche del teatro del Novecento e della contemporaneità. Nel 2017, presso l’Università di Bologna, consegue la Laurea Magistrale (con lode) in Discipline della Musica e del Teatro, con relatori Prof. Claudio Longhi e Prof. Gerardo Guccini, incentrando la sua ricerca sul codice artistico di Jan Fabre a partire dall’esempio di Mount Olympus: To glorify the cult of tragedy, a 24 hour performance (2015). Nel 2014, alla stessa Università, consegue la Laurea Triennale (con lode) in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo sotto la supervisione del Prof. Claudio Longhi, approfondendo Frankenstein, una creazione in divenire, ideata negli anni Sessanta del secolo scorso dal Living Theatre. In quanto studente di scambio, trascorre un periodo degli studi specialistici all'Università di Gent.

Nel corso della sua carriera, collabora nei contesti laboratoriali, lavorativi o di ricerca con diverse realtà teatrali professionistiche (Teatro dell’Argine, ERT- Emilia Romagna Teatro Fondazione, Santarcangelo Festival, Ciclo di Spettacoli Classici – Teatro Olimpico di Vicenza, Troubleyn di Jan Fabre).

Parla montenegrino, italiano, inglese e spagnolo.

 

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.