Foto del docente

Stefano Allegrezza

Professore associato

Dipartimento di Beni Culturali

Settore scientifico disciplinare: M-STO/08 ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA

Curriculum vitae

Dal 15 gennaio 2018 è professore associato nel Settore concorsuale 11/A4 (Scienze del libro e del documento e scienze storico religiose), S.S.D. M-STO/08 - ARCHIVISTICA, BIBLIOGRAFIA E BIBLIOTECONOMIA presso l’Università degli Studi di Bologna (campus di Ravenna) con afferenza al Dipartimento di Beni Culturali.

Dal 1 dicembre 2016 al 14 gennaio 2018 è stato professore associato nel Settore concorsuale 11/A4 (Scienze del libro e del documento e scienze storico religiose), S.S.D. M-STO/08 – “Archivistica, bibliografia e biblioteconomia” presso l’Università degli Studi di Udine con afferenza al Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale (DIUM).

Dal 8 giugno 2011 al 30 novembre 2017 è stato ricercatore a tempo indeterminato nel S.S.D. M-STO/08 - Archivistica, bibliografia e biblioteconomia presso l’Università degli Studi di Udine con afferenza prima al Dipartimento di Storia e tutela dei beni culturali (DIBE), e poi, dal 1 gennaio 2016, al Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale (DIUM).

Afferisce al Centro di Ricerca e industriale dell’Università di Bologna per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (CIRI ICT) coinvolto nei Clust-ER “Industrie culturali e creative” e “Innovazione nei servizi” e in particolare partecipa alle attività dell’Unità Operativa “Tecnologie e servizi per lo sviluppo sostenibile”.


Dal 17 aprile 2019 partecipa al Centro di Ricerca Industriale “Tecnologie dell’Informazione e della comunicazione – ICT” dell’Università degli Studi di Bologna, aderendo ai Clust-ER “Industrie culturali e creative” e “Innovazione nei servizi”.

Dal 5 febbraio 2020 è membro del Consiglio del Centro Interdipardimentale di ricerca “Alma Mater Research Institute for Human-Centered Artificial Intelligence (Alma AI)” dell’Università degli Studi di Bologna.

E' membro del gruppo di ricerca BRIC: “Medici e scienziati italiani nell’Organizzazione Internazionale del Lavoro. L’Italia e la costruzione di un sistema globale per la salute e sicurezza al lavoro (1919-1999)” finanziato dall’Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).

È responsabile scientifico del Centro di ricerca internazionale sugli Archivi digitali di persona (PDM) istituito presso l'Università degli Studi di Bologna.

Nell'anno 2019 ha partecipato, in qualità di esperto, al gruppo di lavoro dell'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) per la redazione delle Linee Guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici. Nello stesso anno ha partecipato anche al gruppo di lavoro istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Archivi con l'incarico di collaborare con l'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) alla definizione delle Linee guida sulla formazione, gestione e conservazione dei documenti informatici.

Dall’anno accademico 2019/20 è membro del collegio docenti del Dottorato di ricerca in “Umanesimo e tecnologie” (XXXV ciclo) istituito presso l’Università degli Studi di Macerata.
Negli anni accademici 2017/18 e 2018/19 è stato membro del collegio docenti del Dottorato di ricerca in “Storia dell’arte, cinema, media, audiovisivi e musica” (XXXIII ciclo) (che prevede il percorso “Teorie e pratiche della ricerca storiografica e archivistica”) presso l’Università degli Studi di Udine.

Nell’anno accademico 2017/18 è stato Presidente della Commissione di verifica della preparazione iniziale per gli studenti dei Corsi di Laurea in Beni culturali e in Scienze e tecniche del turismo culturale presso l’Università degli Studi di Udine.

Nell’anno accademico 2017/18 è stato Responsabile scientifico dell’assegno per lo svolgimento di attività di ricerca (Legge 240/2010, art. 22) della durata di 12 mesi, dal titolo “Per un archivio digitale dell’Università Castrense di San Giorgio di Nogaro. Saperi, pratiche, immagini durante la IGM (1916-1917)” [fino al 14 gennaio 2018].

Nell’anno accademico 2016/17 è stato membro del Consiglio di direzione del Corso di Formazione “Comunicazione e P.A.: trasparenza, efficacia, competenze digitali” erogato dall’Università degli Studi di Udine.

Nell’anno accademico 2015/16 è stato membro supplente della commissione esaminatrice degli esami finali di dottorato di ricerca in Beni culturali e storia medievale presso l’Università degli Studi di Siena.

Dall’anno accademico 2013/14 al 14 gennaio 2018 ha ricoperto l'incarico di Delegato del Rettore dell’Università degli Studi di Udine per gli “Archivi digitali” con il compito di formulare linee di indirizzo e proposte operative inerenti alla realizzazione e gestione di archivi digitali per le attività amministrative finalizzate alla didattica e alla ricerca. L’incarico è stato confermato anche per gli anni accademici 2014/15, 2015/16 e 2016/17 e 2017/18 [fino al 14 gennaio 2018]. Nell’ambito di questa nomina ha sviluppato la propria azione sulla base dei seguenti principi ispiratori: la semplificazione amministrativa e la dematerializzazione dei documenti e dei processi, la redazione di policy e linee guida per definire in maniera chiara i ruoli, le responsabilità e le modalità operative per gestire i nuovi procedimenti digitali; la costituzione di un archivio digitale multimediale di Ateneo.

Dall’anno accademico 2014/15 al 14 gennaio 2018 è stato Coordinatore del gruppo di lavoro sulla Semplificazione e Dematerializzazione dell’Università degli Studi di Udine che ha coinvolto figure professionali con le diverse competenze e professionalità necessarie (archivistiche, informatiche, giuridiche, organizzative, amministrative, etc.). Il gruppo di lavoro ha avviato le attività nella prima metà dell’anno 2014 ed è stato istituito formalmente con Provvedimento dirigenziale n. 6 (prot. n. 1025 del 15.1.2015). Al gruppo di lavoro è stato assegnato l’obiettivo di “favorire ed accelerare i processi di dematerializzazione dei documenti in forma cartacea nonché di semplificazione e reingegnerizzazione dei procedimenti e dei flussi documentali”. Tra i risultati ottenuti si segnalano la redazione del Manuale di gestione del protocollo, dei flussi documentali e degli archivi, la semplificazione del procedimento di firma del Rettore, l’implementazione di un Sistema di gestione dei flussi documentali con conseguente eliminazione della produzione di carta.

Dall’anno accademico 2014/15 al 14 gennaio 2018 è stato Membro della Commissione Servizi Informatici e Multimediali di Ateneo dell’Università degli Studi di Udine.

Dall’anno accademico 2014/15 al 14 gennaio 2018 è stato Referente nel Gruppo di lavoro sui siti web dipartimentali prima per il Dipartimento di Storia e tutela dei beni culturali (DIBE) e poi per il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale (DIUM).

Dall’anno accademico 2011/12 al 14 gennaio 2018 è stato designato come membro, per il settore archivistico-librario, della Commissione didattica dei Corsi di laurea triennale e di laurea magistrale/specialistica in Conservazione dei Beni Culturali, Dipartimento di Storia e tutela dei beni culturali, (ora: Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale), Università degli Studi di Udine.

E' membro del Comitato scientifico della rivista internazionale “Atlanti: review for modern archival theory and practice”, edita dall’ International Institute for Archival Science of Trieste and Maribor, ISSN: 2282-9709 (2017-).

E' membro del Comitato scientifico della rivista “Archivi” (rivista di fascia A per il settore concorsuale 11/A4, settore scientifico disciplinare M-STO/08, ISSN 1970-4070). (2017-)

E' membro del Comitato scientifico della rivista “JLIS - Italian Journal of Library, Archives and Information Science” (rivista di fascia A per il settore concorsuale 11/A4, settore scientifico disciplinare M-STO/08, ISSN 1121-2462) (2014-).

E' membro del Comitato scientifico della rivista “Scholia” (rivista di studi classici, ISSN 1972-0483) (2012-)

E' membro del Comitato scientifico della rivista “Avanguardia” (rivista di letteratura contemporanea, ISSN 1128-2452) (2012-)

E' membro del Comitato scientifico della rivista “Nova Historica” (rivista internazionale di storia, ISSN 1972-0467) (2012-2014)

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.