Foto del docente

Silvana Di Sabatino

Professoressa associata

Dipartimento di Fisica e Astronomia

Settore scientifico disciplinare: FIS/06 FISICA PER IL SISTEMA TERRA E IL MEZZO CIRCUMTERRESTRE

Curriculum vitae

Posizione Attuale

Professore associato all'Università di Bologna da settembre 2014, svolge le sue ricerche nell'ambito della fisica dell'atmosfera. Gli interessi di ricerca sono rivolti in particolare alla comprensione dello strato limite planetario e processi di diffusione in ambiente urbano. Attualmente incentra la sua ricerca sul tema dell'isola di calore urbano, la ventilazione ("breathability") urbana e le sue interazioni con processi  alla mesoscala. Di recente interesse è lo studio delle relazioni tra qualità dell'aria e variabilità climatica.

Formazione 

Laurea in Fisica conseguita col massimo dei voti nel 1995 presso l'Università di Bologna, Bologna (IT), dove si è specializzata in fisica dell'atmosfera con particolare attenzione alla fisica dello strato limite. Nel 2000 ha conseguito presso l' Università di Cambridge, Pembroke Collge, Cambridge (UK) un Master of Philosophy (M.Phil.) con una tesi intitolata "Mathematical models for urban air quality" e il titolo di dottorato di ricerca (Ph.D.) nel 2005 in Environmental Fluid Mechanics con una tesi intitolata "Flow and pollutant dispersion in Urban Areas".

Carriera Accademica

Durante i primi anni della sua attività di ricerca è stata Young Visiting Researcher (borsa EU-TMR) presso il Finnish Meteorological Institute, Helsinki(Finlandia), dove ha partecipato (per un totale di 10 mesi) al progetto Europeo "Wind Modelling and Climatology Studies above Inhomogeneities with Regard to Wind Energy and Air Pollution with Special Emphasis on Coastal Mediterranean Areas". Nel 1996-1997, è stata Young Visiting Researcher (EU-TMR) presso il Risoe National Laboratory, Roskilde (Danimarca) (per un totale di 4 mesi), nell'ambito del progetto Europeo "Wind Resources in the Baltic Sea" (EU-JOULE2).

Dal 1995 al 1999 ha collaborato con il Centro Nazionale delle Ricerche- attuale Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) di Bologna ed ha condotto attività di ricerca avendo vinto (con competizione nazionale) una borsa di studio biennale presso il CNR-ISAC di Lecce, dove si è occupata di analisi di dati di strato limite atmosferico.

L'attività di ricerca condotta presso l'Università di Cambridge durante il master e il PhD è stata in parte inserita nel progetto "European Training and Mobility of Researchers (EU -TMR) - Optimisation of Modelling Methods for Traffic Pollution in Streets" (TRAPOS). Nell'ambito di questo progetto, ha partecipato in qualità di membro di tre gruppi di lavoro riguardanti: a) turbolenza indotta dal traffico veicolare, b) studi degli effetti termici sulla dispersione a scala dello street canyon e c) diffusione di inquinanti in prossimità di gallerie. Durante il progetto ha avuto modo di instaurare collaborazioni ancora attive con ricercatori di diverse università e/o enti di ricerca Europei e Statunitensi.

Dal 2001 è stata ricercatrice e professore aggregato presso l' Università del Salento, Lecce, (Dipartimento di Scienza dei Materiali e recentemente presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali -DISTEBA) dove ha svolto attività di ricerca e di insegnamento. Sin dall'inizio della sua attività di ricerca presso il Dipartimento di Scienza dei Materiali ha avuto modo di sviluppare e mettere a frutto le conoscenze acquisite durante le precedenti esperienze internazionali e nazionali per avviare un nuovo filone di ricerca nel campo della climatologia e della modellistica della diffusione di inquinanti in ambiente urbano. E' stata responsabile scientifico del Laboratorio di Micrometeorologia (ex-Laboratorio di Fisica dell'Atmosfera e Climatologia). Durante il suo coordinamento scientifico il Laboratorio si è potenziato grazie anche al finanziamento PON (CSEEM) ottenuto nel 2013 il cui share per il Laboratorio di Micrometeorologia è stato di circa 200KEuro - (tale potenziamento si è basato sull'acquisizione di nuova strumentazione per la misurazione dello strato limite turbolento sia da torre meteo con anemometria sonica che con remote sensing).

Ruoli di responsabilità scientifica

Nel periodo 2003-2004 ha ricoperto il ruolo di responsabile scientifica per la qualità dell'aria presso l'Autorità Regionale Ambientale nel progetto di collaborazione tra Università di Lecce e Autorità Regionale della Puglia.

Nel periodo 2005-2009 è stata membro della management committee dell'ESF-COST 732 "Quality Assurance and Improvement of Micro-Scale Meteorological Models" in qualità di uno dei due rappresentanti nazionali per la meteorologia all'interno di questo progetto. Ha anche organizzato il 9th COST 732 meeting a Lecce, tenutosi il 15 e 16 Ottobre 2007.

Nel 2005 ha collaborato per cinque mesi con l'Università di Cambridge nell'ambito del progetto "Project for the sustainable development of London Heathrow Airport (PSDH) - Model intercomparison study using the Emissions and Dispersion Modelling System (EDMS)", di cui è stata coordinatrice della parte esecutiva.

Nello stesso anno è stata membro della commissione organizzatrice della "Summer School on Atmospheric Science (From Microscale to Mesoscale Processes)", tenutasi a Castro Marina (Lecce), organizzata dall'Università di Lecce e dal CNR-ISAC.

E' stata coordinatrice della parte modellistica all'interno del Progetto strategico della Regione Puglia "Sistema Intergrato per il Monitoraggio del Particolato Atmosferico" (SIMPA) (2006-2010) e all'interno del Progetto Valle del Biferno “Ricerca applicata per un sistema integrato di gestione globale delle informazioni sulla qualitá dell´aria nell´agglomerato industriale di Termoli e nel suo territorio". Nell'ambito di quest'ultimo progetto, ha preso parte al design e alla realizzazione di due campagne sperimentali (marzo-aprile 2009 e giugno-luglio 2009) usando anemometri sonici e altri sensori meteorologici.

Nel 2006, 2007, 2008 e 2009 è stata visiting Professor (Faculty member) per un totale di 11 mesi presso l'Arizona State University, Department of Mechanical and Aerospace Engineering, Center for Environmental Fluid Dynamics, Tempe (AZ). Durante la permanenza in Arizona ha preso parte ed analizzato dati provenienti da esperimenti dedicati allo studio di flussi di transizione notturni nella Phoenix valley (2006) e ha lavorato sugli effetti sul flusso atmosferico dovuti a clusters di edifici tramite tecniche di particle image velocimetry (2007). Nel 2008 ha partecipato alla progettazione e realizzazione del Phoenix Urban Heat Island Experiment. Ha inoltre collaborato alla progettazione ed insegnamento di un corso per dottorandi dal titolo "Fluidynamics and sustainable environment". Nel 2009 ha realizzato un esperimento usando diversa strumentazione tra i quali anemometri sonici, sodar/rass e pallone frenato nella città di Phoenix per la caratterizzazione della circolazione termica in area urbana.

Nel 2006 è stata Invited Lecturer alla "International School of Applied Geophysics", presso Erice (Sicilia). E' stata inoltre Invited Lecturer al "Master Internazionale in Diagnostica Urbana e Territoriale" a Messina (2006) e a Lecce (2007). Nel 2007 è stata Invited Speaker al Workshop internazionale "Turbulent Mixing in Evening Transition Flows" tenutosi presso l'ICCP di Trieste, di cui è stata chairman di una sessione dedicata alla modellistica numerica. A gennaio 2010 è stata invited speaker alla conferenza internazionale "Local Air Quality and its Interactions with Vegetation", 21-22 January Antwerp (Belgium). E' stata parte dell'organising committee della conferenza AMS-CMAAP tenutasi a New Orleans il 22-25 gennaio 2012.

Dal 2010 ha ricoperto diversi ruoli di Visiting Professor presso l'Università di Notre Dame (Department of Civil & Environmental Engineering and Earth Sciences, Environmental Fluid Dynamics Laboratories, South Bend (IN), USA) dove ha estensivamente partecipato al design e alla realizzazione di diversi esperimenti rivolti allo studio della struttura della turbolenza nello strato limite. Di recente ha ricoperto il ruolo di field manager nella campagna sperimentale tenutasi a Dugway Proving Ground (Utah, USA) dal 25 settembre al 25 ottobre 2012 all'interno del progetto statunintense MATERHORN (Mountain Terrain Atmospheric Modelling and Observation Program).

Attività editoriale 

E' Associate Editor della rivista internazionale "Environmental Fluid Mechanics" edita da Springer. 

E' membro dell'editorial Board delle riviste scientifiche internazionali Boundary-Layer Meteorology e di Environmental Fluid Dynamics.

Guest Editor (2013-2015) – Special Issue on "Urban Flow and Dispersion" in the SPRINGER journal Environmental Fluid Mechanics.

Guest Editor (2014) – Special Issue on "Urban Climate" in the ELSEVIER journal "Urban Climate" papers from 12TH IAUC Conference, Dublin August 2012.

Guest Editor (2014-2015) – Special Issue on "Boundary-Layer Processes in Mountainous Terrain: Results from MATERHORN" – In Preparation

Svolge attività di reviewer per diverse riviste scientifiche di settore tra le quali Environmental Fluid Mechanics, Atmospheric Environment, Boundary-Layer Meteorology, Journal ofApplied Meteorology and Climatology, Building and Environment, Physics of Fluids, Wind Engineering and Industrial Aerodynamics, Science of the Total Environment, Wind Energy e alcune altre per le quali ha eseguito la revisione di numerosi articoli.

Attività didattica 

Responsabile dei corsi dI 3 CORSI nella (LAUREA MAGISTRALE FST):

- Strato Limite e Diffusione Turbolenta;

-Meteorologia Dinamica

-Climatologia (corso condiviso con il Dr. Brunetti)

Attività svolta presso l'Università del Salento (2001-2014) : In aggiunta e a fianco all'attività di ricerca Silvana Di Sabatino ha avuto in affidamento diversi insegnamenti sia nel corso di Laurea in Fisica che in Valutazione di Impatto e Certificazione Ambientale. Nello specifico ha tenuto in affidamento i corsi di:

- Oceanografia Fisica (6 CFU) a.a. 2002-2003 (Corso di Laurea in Fisica);

- Fisica dell' Atmosfera e Oceanografia Fisica (6 CFU) (Corso di Laurea Magistrale in Valutazione d'Impatto e Certificazione Ambientale) negli a.a. 2002-2003; 2003-2004; 2004-2005; 2006-2007; 2007-2008; 2008-2009; 2009-2010; 2010-2011; 2011-2012.

- Laboratorio di Fisica dell'Atmosfera (4+4 CFU) (Corso di Laurea Magistrale in Fisica) a.a. 2005-2006; 2007-2008;

- Laboratorio di Fisica Terrestre (4+4 CFU) (Corso di Laurea Magistrale in Fisica) (Responsabile di 4 CFU della parte di Fisica dell'Atmosfera) a.a. 2010-2011.

- Fluidodinamica di flussi geofisici (6 CFU) (Corso di Laurea Magistrale in Fisica) a.a. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011.

- Collabora al corso di Informatica del Corso di Laurea Triennale in Fisica all’interno del quale insegna Introduzione alla Programmazione in C (2 CFU) a.a. 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012

Ha collaborato al corso di Fisica 2 del Corso di Laurea triennale in Matematica nel a.a. 2002-2003, 2003-2004.

E’ stata relatrice e/o correlatrice di diverse Tesi di Laurea triennale in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente (n. 6), Laurea Specialistica/Magistrale in Fisica (n. 6), Laurea Specialistica/Magistrale in Valutazione di Impatto e Certificazione Ambientale (n. 9).

E’ stata supervisor di 5 Tesi di Dottorato:

  • Giuseppe Maggiotto (marzo 2014) "Analysis of the thermal Urban Environement in a Mediterrenean city"
  • Laura S. Leo (giugno 2011) “Flow and Dispersion in the Urban Atmosphere: Experimental and Morphometric Approaches”;
  • Riccardo Buccolieri (marzo 2009)“Computational Fluid Dynamics and Integral Models applied to pollution dispersion in urban areas”;
  • Federica Santese (febbraio 2008) “Development of numerical techniques for the study of urban heat islands in Mediterranean cities”
  • Pierpaolo Talamo (febbraio 2007) “Analysis of meteorological data over south-eastern Italy with emphasis onprecipitation over the Salento peninsula”

E’ stato membro della commissione giudicatrice dell'esame finale per il conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in "Ingegneria Ambientale" dei candidati A. Giovanardi, L. Giovannini, F. Passerini, A. Prada -18 aprile 2012 - Facoltà di Ingegneria dell’Università degli studi di Trento, Trento.

E’ stato membro del Collegio del Dottorato GEOFISICA PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO" Anno accademico di inizio: 2008 - Ciclo: XXIV - Durata: 3 anni