Foto del docente

Roberto Girau

Professore a contratto

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Tutor didattico

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Curriculum vitae

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Corso integrato di formazione “Le relazioni tra obiettivi formativi, metodi e strumenti didattici e metodi e criteri di valutazione” conseguito il 28/09/2018

Università degli Studi di Cagliari, Cagliari (Italia)

Conoscenza e capacità di utilizzazione dei descrittori di Dublino e del processo di progettazione di un corso di insegnamento, comprese le procedure per la preparazione delle prove di valutazione, e di strumenti per il monitoraggio e l’autovalutazione del proprio corso di insegnamento

Dottorato di ricerca (2014-2016) conseguito il 11/04/2017

Università degli Studi di Cagliari, Cagliari (Italia)

Tesi “Architectural and Application Solutions for The Cloud Internet of Things”

L'attività di ricerca ha portato alla realizzazione di una piattaforma IoT per applicazioni distribuite su oggetti sociali e raggiungibile all'indirizzo web www.lysis-iot.com. Roberto Girau, nell’ambito dei sui studi di dottorato ha progettato e supervisionato la realizzazione di tale piattaforma e realizzato le applicazioni Python in essa presenti. La piattaforma Lysis è basata sul concetto di virtualizzazioni di oggetti reali e prevede che tali virtualizzazioni possano stabilire relazioni sociali al fine di migliorare la navigabilità del grafo sociale, la scalabilità al crescere dei nodi e l’affidabilità delle informazioni ottenute. La piattaforma Lysis sfrutta il modello di servizio cloud PaaS per ridurre la ridondanza dei dati e promuovere la riusabilità delle informazioni e dei codici sorgente.

Summer School on Computer Security and Privacy (2012)

Università degli Studi di Cagliari, Cagliari (Italia)

Sicurezza in piattaforme mobili e virtuali.

Laurea specialistica in Ingegneria delle Telecomunicazioni (2012)

Università degli Studi di Cagliari, Cagliari (Italia)

Tesi “Gestione dell’affidabilità dei nodi della Internet degli oggetti sociali”

Voto 110/110 e lode

Laurea in Ingegneria Elettronica

Università degli Studi di Cagliari, Cagliari (Italia)

Voto 103/110

Diploma di Maturità Scientifica (1994)

Liceo Scientifico L.B. Alberti, Cagliari (Italia)

CARRIERA ACCADEMICA

Assegno di Ricerca (dal 02/11/2020 al 31/12/2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Nell’ambito del progetto CAGLIARI2020 si stanno sviluppando vari sensori e sistemi per l’acquisizione distribuita di dati per quanto riguarda il tracciamento dei veicoli privati nell’area vasta di Cagliari, il tracciamento dei turisti nel centro storico e il monitoraggio della qualità ambientale nell’area vasta di Cagliari. La raccolta e l’archiviazione di questi dati, che deve garantire, in ogni fase, il rispetto della normativa GDPR, richiede l’utilizzo di una particolare piattaforma cloud di Social IoT. L’attività di studio e ricerca è finalizzata alla definizione, alla formalizzazione e alla progettazione di moduli e procedure per ottimizzare la gestione della piattaforma e la raccolta dati in tempo reale e in modo diffuso.

Ricercatore a tempo determinato tipo a (dal 02/11/2017 al 01/11/2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

L’attività di ricerca riguarda la progettazione delle infrastrutture di acquisizione, elaborazione e trasmissione dei dati in scenari smart cities in generale e in scenari per l’efficientemento energetico in particolare. Il paradigma dell'Internet of Things (IoT) in scenari smart cities prende in considerazione dispositivi eterogenei tra cui dispositivi di misura, sensori, tag e dispositivi personalizzati che soddisfano i requisiti dell'utente. L'eterogeneità è sempre stata un problema nella gestione dei dispositivi IoT a causa della mancanza di un approccio unificante nel supportare la gestione dei dispositivi IoT ad alta quantità di dati. Gli scenari smart cities sono normalmente regolati dalla diversità dei dati, dalla gestione della configurazione automatica, dalla gestione dei dispositivi datati e dal meccanismo di controllo degli accessi per gli abitanti delle abitazioni. Tramite l’utilizzo di virtualizzazioni dei dispositivi si è realizzata una piattaforma unificata per l’implementazione di una applicazione per lo smart parking e di una per lo smart building.

Assegno di Ricerca (dal 10/01/2017 al 01/11/2017)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

L’ambito della ricerca ha riguardato la Internet of Things, in cui si mira a creare un’infrastruttura di rete dinamica dove i singoli oggetti sono in grado di interagire nel mondo virtuale al fine di facilitare la creazione delle applicazioni, anche in modo opportunistico. In particolare, si è considerata una branca della IoT chiamata Social Internet of Things (SIoT), in cui gli oggetti sono in grado di creare relazioni sociali per cooperare in maniera efficiente tra di loro. Nella prima parte della ricerca sono stati implementati degli algoritmi per l’identificazione e creazione di alcune relazioni tra automobili ferme e/o in movimento. Nella seconda parte si sono sviluppate due applicazioni SIoT: una applicazione per il sensing opportunistico in mobilità; un’applicazione per il monitoraggio dell’affollamento delle spiagge e dei parametri delle acque antistanti.

Collaboratore occasionale di supporto alla ricerca (2016)

Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Realizzazione di un dimostratore di sistema IoT per il monitoraggio dell’inquinamento delle acque marine. L’attività ha riguardato lo sviluppo delle funzionalità cloud per la realizzazione di un dimostratore di sistema IoT per il monitoraggio dell’inquinamento delle acque marine tramite l’installazione di dispositivi di controllo da installare nelle imbarcazioni offshore. Tali funzionalità consistono nella raccolta dati inviati dai sensori installati nelle imbarcazioni facendo uso di un opportuno template di virtual object, memorizzazione dei dati raccolti e presentazione dati all’utente. Tali funzionalità sono state sviluppate per l’ambiente cloud Lysis per l’IoT realizzato nel laboratorio MCLab.

Collaboratore occasionale di supporto alla ricerca (2015)

Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Attività di test di robustezza e usabilità della piattaforma SocialMobility. Tale attività riguarda la valutazione delle prestazioni del dimostratore sviluppato sulla piattaforma Social Internet of Things per il progetto Social Mobility. Roberto Girau ha eseguito un testing funzionale della piattaforma definendo degli indici prestazionali che consentono di valutare la robustezza del sistema, l’utilizzabilità del sistema per i differenti use-cases definiti nel progetto e la facilità d’uso sia per gli sviluppatori di applicazioni sia per l’utilizzatore che intende istanziare dei VO per i propri oggetti.

Collaboratore occasionale di supporto alla ricerca (2013)

Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Definizione dello use-case del Middleware SIoT nello scenario della formazione universitaria. Tale use-case ha previsto la realizzazione di una applicazione Android che sfrutta le relazioni sociali tra oggetti al fine di facilitare l’iterazione tra studenti nello scambio degli appunti, nel recuperare le informazioni sugli orari delle lezioni e nel socializzare in punti di ritrovo all’interno del campus universitario.

Borsa di ricerca (dal 27/08/2012 al 26/08/2013)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

L'attività di ricerca ha riguardato lo studio e la sperimentazione di una piattaforma ICT per la social internet of things. I risultati dell'attività sono stati pubblicati nell'articolo "Implementation of an Experimental Platform for the Social Internet of Things" poi presentato al Workshop Extending Seamlessly to the Internet of Things (esIoT) Taiwan 2013. Durante l’attività di ricerca, ha progettato e sviluppato una piattaforma IoT basata sulle relazioni sociali tra gli oggetti.

ATTIVITÀ DIDATTICA A LIVELLO UNIVERSITARIO

Docente del corso "Advanced Cloud Architectures and Data Analysis Tools for Smart Cities"(2019/2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Corso da 20 ore per gli studenti della scuola di dottorato DRIEI

Codocente del laboratorio di Internet of Things (febbraio 2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Laboratorio da 20 ore per studenti della laurea triennale in Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica

Docente del corso “Cloud Networking and Smartcities” (2019/2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Corso da 40 ore per gli studenti del secondo anno della laurea magistrale in Ingegneria delle Tecnologie per Internet

Docente del corso “Smartcities” (2018/2020)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Corso da 60 ore per gli studenti del secondo anno della laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Assistente alla didattica del corso “Internet” (2014/2015)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Responsabile delle esercitazioni pratiche in laboratorio

Assistente alla didattica del corso “Infrastrutture ed Applicazioni avanzate nell’Internet” (2015/2016 e 2016/2017)

Università degli studi di Cagliari - Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica, Cagliari (Italia)

Presentazione delle lezioni sul cloud computing e responsabile delle relative esercitazioni in laboratorio.

COLLABORAZIONI CON COMITATI EDITORIALI

  • Guest Editor per la special issue “Big Data Analytics in the Internet of Things: Architectures, Emerging Trends and Open Challenges” sulla rivista MDPI Energies.
  • Reviewer dal 2014 per IEEE Internet of Things Journal, Ad Hoc Networks, IEEE Transactions on Dependable and Secure Computing, Future Generation Computer Systems, MDPI Sensors

PREMI E RICONOSCIMENTI

  • Siemens Hackathon Award – IoT week Ginevra 2017. Primo premio per il miglior progetto IoT come team leader del gruppo di sviluppo. Il sistema sviluppato - identificato con l’acronimo BRB, Be Right Beach - fornisce informazioni agli interessati sullo stato delle spiagge, consentendo di pianificare gli spostamenti e ottimizzare la propria giornata al mare. Composto da due moduli per ogni spiaggia, uno a terra e uno in acqua, BRB fornisce news in tempo reale sullo stato dell’arenile, incluso il grado di affollamento e dell’acqua (torbidità, moto ondoso, eccetera). I dati sono raccolti dalla piattaforma cloud di Social IoT “Lysis”.
  • Runner-up Best Paper Award – IEEE World Forum on Internet of Things, Milano, 2015, per l’articolo “Taking the SIoT down from the cloud: integrating the Social Internet of Things in the INPUT architecture”.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.