Foto del docente

Matteo Zoli

Ricercatore a tempo determinato tipo b) (senior)

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Settore scientifico disciplinare: MED/27 NEUROCHIRURGIA

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 429KB )

Durante la sua formazione presso la Scuola di Medicina e Chirurgia del’Università di Bologna, il Dr. Matteo Zoli ha sviluppato un particolare interesse verso le Neuroscienze ed in particolare la Neuroanatomia e la Neurochirurgia, che lo hanno portato, ancora studente di Medicina, a partecipare a corsi di dissezione su cadavere presso la New York University, a dedicarsi ad attività di laboratorio di Neurobiologia, sempre presso la New York University, e frequentare come Observer il reparto di Neurochirurgia della Jefferson University. Sia come pre-graduate sia come post-graduate student, è stato attivo dal 2004 al 2015 presso l’Istituto di Anatomia dell’Università di Bologna come Tutor con ruolo di assistenza agli studenti della Scuola di Medicina e Chirurgia. Tale attività ha compreso anche l’accompagnamento di studenti di Medicina in viaggi di istruzione presso la Cardiff University (UK) per corsi di dissezione.

Dopo aver frequentato dal 2006 l’U.O.C. di Neurochirurgia dell’Ospedale Bellaria, nel 2008 si è laureato in Medicina e Chirurgia con 110/110 e Lode, con discussione di una tesi sperimentale dal titolo “L’Iter Diagnostico e il Trattamento Integrato (Chirurgico e/o Endovascolare) degli Aneurismi Cerebrali Intatti” (Relatore Prof. Fabio Calbucci). Nel corso degli anni successivi, ha concentrato la sua attività nel campo della chirurgia ipofisaria e dell’anatomia e chirurgia endoscopica del basicranio. Ha ricevuto la sua formazione neurochirurgia presso la Scuola di Specializzazione in Neurochirurgia dell’Università di Modena e Reggio-Emilia, frequentando l’U.O.C. di Neurochirurgia dell’Ospedale Bellaria, diretta dal prof. Fabio Calbucci e prendendo parte attiva alle attività pratiche e di ricerca del Centro di Chirurgia dei Tumori Ipofisari e di Chirurgia Endoscopica del Basicranio . Pituitary Unit, diretto dal Dr. Giorgio Frank e successivamente dal Prof. Diego Mazzatenta.

Nel 2013 ha svolto una research fellowship in Minimal Invasive Cranial Surgery and Skull Base Anatomy presso The Ohio Sate University (Columbus, OH, USA), sotto la supervisione del Professor Daniel Prevedello. Nel 2015 si è specializzato in Neurochirurgia con votazione di 110/110 e Lode con dissertazione di tesi dal titolo: “La Chirurgia Endoscopica Endonasale del Seno Cavernoso” (Relatore Prof. Luigi Chiarini, correlatori Prof. Diego Mazzatenta, Dr. Carmelo Sturiale). Successivamente ha continuato a prestare servizio presso l’U.O.C. di Neurochirurgia dell’IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna con progetto di “Sviluppo ed Implementazione delle Tecniche di Neurochirurgia Endoscopica Endonasale nell’ambito della Chirurgia Ipofisaria e del Basicranio” fino al 2017 e poi con un Assegno di Ricerca della durata di 3 anni, seguito da un successivo Assegno di Ricerca della durata di un anno (con progetti: “Ruolo della Chirurgia Endoscopica Endonasale nel Trattamento dei Craniofaringiomi Soprasellari Invasivi del Terzo Ventricolo” e “Aggressive Pituitary Adenomas: Role of Clinical, Genetic and Epigenetic Factors”). Nello svolgimento di tali attività, ha attivamente contribuito all'attività assistenziale, didattica e scientifica del Programma di Chirurgia Endoscopica Ipofisaria e del Basicranio - Pituitary Unit dell’IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna (Centro di Riferimento Regionale per la Chirurgia Ipofisaria), e ha proseguito la collaborazione con l’Istituto di Anatomia dell’Università di Bologna, che si è concretizzata nella partecipazione a progetti congiunti di ricerca di base e traslazionale, in parte finanziati medianti bandi competitivi di rilevanza nazionale.

Nel 2018 ha completato il suo Dottorato di Ricerca in Scienze Bio-Mediche e Neuro-Motorie, con dissertazione di tesi dal titolo: “Predicting Factors of Biological Behaviour in Pituitary Adenomas”, supervisori Prof.ssa Lucia Manzoli e Prof. Diego Mazzatenta.

Attualmente, il Dr. Matteo Zoli ha partecipato a più di 50 congressi nazionali e internazionali, ha fatto parte della faculty di oltre 20 corsi di rilievo nazionale ed è autore di più di 60 peer-reviewed research papers e di 14 contributi a libri o collane editoriali. Ha partecipato a più di 15 gruppi di ricerca, anche sotto egida di Società Scientifiche, anche con ruolo di coordinamento. Ha partecipato con attività di coordinamento a più di 15 tesi di Laurea in Medicina e Chirurgia (Università di Bologna) e di Specializzazione in Neurochirurgia (Università di Pavia). Ha assistito, con ruolo di tutor responsabile dell’attività di formazione, numerosi observers internazionali, presso l’IRCCS Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna

Ha ricevuto i seguenti premi: Premio R. Ruffilli (2002), Premio G. Paolucci (2008), Premio G. Mazzotti (2015), Premio Bartolazzi (SINCh 2017), Premio per la migliore presentazione orale nella sezione Skull Base (WFNS 2018). E’ membro della Società Medica Chirurgica di Bologna dal 2015, SINCh dal 2016, EANS dal 2017, SIB dal 2018, ESBS dal 2018. Svolge attività di ad hoc reviewer per le seguenti riviste: World Neurosurgery, Neurosurgery, Journal of Neurosciences in Rural Practice, Journal of Neurosurgical Sciences, Journal of Neurological Surgery Part B: Skull Base, Frontiers in Oncology, Neurosurgical Review, American Journal of Neuroradiology.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.