Foto del docente

Margherita Venturi

Professoressa Alma Mater

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Professoressa a contratto a titolo gratuito

Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari"

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Curriculum vitae

Curriculum Accademico

  • Nel luglio 1971 ha conseguito la Laurea in Chimica con lode all'Universita' di Bologna
  • Dal novembre 1971 all'ottobre 1992 e' stata borsista, contrattista ed infine ricercatrice della Facolta' di Farmacia dell'Universita' di Bologna
  • Dal novembre 1992 e' diventata professore associato della Facolta' di Scienze M.F.N. dell'Universita' di Bologna, con conferma nel 1995
  • Dal 1 marzo 2005 e' professore ordinario di Chimica Generale dell'Universita' di Bologna
  • Dal 1 novembre 2017,  a seguito del suo pensionamento, le è stato assegnato l’incarico di professore dell’Alma Mater

 

Incarichi e Riconoscimenti

  • Dal 1988 al 1992 e' stata rappresentante per la Chimica nel Consiglio Direttivo della Societa' Italiana per le Ricerche sulle Radiazioni (SIRR)
  • Dal 1993 al 1997 ha fatto parte del Consiglio Direttivo del Gruppo Interdivisionale di Radiochimica della Societa' Chimica Italiana
  • Dal luglio 1999 all'aprile 2002 e' stata Presidente della Commissione Orientamento della Facolta' di Scienze M.F.N. dell'Universita' di Bologna
  • Dal novembre 2004 al novembre 2008 e' stata nuovamente rappresentante per la Chimica nel Consiglio Direttivo della Societa' Italiana per le Ricerche sulle Radiazioni (SIRR)
  • Dal 2005 al 2009 ha fatto parte del Gruppo Ricerca “Scienze” dell'Istituto Regionale di Ricerca Educativa per l'Emilia Romagna
  • Dal gennaio 2006 al dicembre 2011 ha fatto parte del Consiglio Direttivo del Gruppo Interdivisionale di Fotochimica della Societa' Chimica Italiana
  • Dal 2007 al 2013 e' stata coordinatore della LS in Fotochimica e Chimica dei Materiali, successivamente trasformata nella LM in Fotochimica e Materiali Molecolari dell'Universita' di Bologna
  • Dal 2009 è membro dell'European Academy of Sciences
  • Dal 2010 fa parte dei supervisori scientifici di START “Laboratorio di Culture Creative“ della Fondazione Marino Golinelli che ha lo scopo di organizzare attivita' laboratoriali, mostre e percorsi scientifici per gli studenti delle scuole di ogni grado, a partire dai nidi d'infanzia per arrivare alle scuole secondarie di secondo grado
  • Dal 2010 coordina il ciclo di conferenze dal titolo Riflessioni su Scienza e Societa' il cui scopo e' quello di far conoscere ai cittadini e agli studenti l'importanza, l'utilita' e la bellezza della scienza, ma anche quello di sottolineare la necessita' che essa venga messa al servizio dell'umanita' e di evidenziare lo stretto rapporto che c'e' fra ricerca scientifica e ricerca umanistica al fine di colmare la frattura fra le così dette due culture ; l'edizione 2013 del ciclo ha avuto il patrocinio del Comune di Bologna che ha messo a disposizione per le conferenze l'Auditorium Enzo Biagi di Sala Borsa
  • Dal 2013 e' docente di riferimento per le scienze del Polo di Bologna/Emilia Romagna nell'ambito del Progetto “I Lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale”
  • Nel 2013 “per l'elevato e riconosciuto livello di competenza scientifica” e' stata nominata all'unanimita' Accademico referente per le Scienze Matematiche, Fisiche, Chimiche e Geologiche dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna
  • Nel 2014 ha ricevuto dalla Societa' Chimica Italiana la Medaglia Gabriello Illuminati per “il contributo dato allo sviluppo delle scienze chimiche con particolare riferimento agli aspetti della didattica e della divulgazione scientifica”
  • Nel 2014 e' stata eletta Socio Nazionale in sovrannumero dell'Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL
  • Dal 2015 è Coordinatore del Gruppo Interdivisionale di Fotochimica della Società Italiana di Chimica
  • Nel 2017 è stata nominata Socio Onorario del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) di cui è Presidente onorario Piero Angela
  • Da marzo 2017 fa parte del Comitato didattico-scientifico per la formazione continua e permanente degli insegnanti della scuola dell’Università di Bologna
  • Da gennaio 2019 è Presidente della Divisione di Didattica della Società Chimica Italiana

 

Progetti e Altre Attivita'

  • Dal 2004 al 2007 e' stata coordinatore di un progetto europeo (INTAS) “Synthesis and study of the molecular assemblies of the crown-containing hetarylphenylethenes for the optical, electrochemical and electroluminescence detection of the metal and ammonium cations” che vedeva coinvolti otto gruppi internazionali
  • Ha svolto il ruolo di coordinatore nazionale del progetto PRIN 2008 (Prot. 2008HZJW2L) a seguito del pensionamento del Prof. V. Balzani
  • E' stata coordinatore nazionale del progetto PRIN 2010-2011 (Prot. 2010CX2TLM) intitolato “ Tecnologie supramolecolari integrate per il trattamento dell'informazione chimica: dispositivi e materiali molecolari avanzati (InfoChem)”; uno degli aspetti peculiari del progetto e' quello di aver inserito attivita' formative e divulgative dei risultati scientifici ottenuti con lo scopo di accrescere l'interesse dell'opinione pubblica per le nanotecnologie e migliorare i programmi di insegnamento della chimica, favorendo lo sviluppo di una societa' informata e responsabile
  • E' stata coordinatore dell'unita' di Bologna del progetto europeo “Irresistible” finanziato nel novembre 2013, nell'ambito della call A coordination and support action under FP7-Science-in-Society-2013-1, Activity 5.2.2 Young people and science, con obiettivo di progettare attivita' per sviluppare negli studenti e nei cittadini il concetto di innovazione e ricerca responsabile
  • Dal 2009 fa parte dell'Editorial Board del Topics in Current Chemistry
  • Dal 2010 e' membro dell'Editorial Board della rivista Current in Physical Chemistry
  • Dal 2017 è membro del Comitato Scientifico della Collana “Guide per lo sviluppo professionale degli insegnanti"
  • Svolge costantemente il ruolo di referee per riviste internazionali, fra le quali Angew. Chem. Int. Ed., Chem. Commun., Chem. Eur. J., Chem. Soc. Rev., J. Am. Chem. Soc., J. Org. Chem., Org. Lett., Radiat. Phys. Chem.

 

Attivita' Scientifica, Didattica e Divulgativa

Dal 1972 al 1991 ha lavorato con un incarico di ricerca presso l'Istituto FRAE (ora ISOF) del CNR di Bologna occupandosi di Chimica delle Radiazioni ed, in particolare, dei meccanismi di trasferimento elettronico coinvolti nei sistemi modello per la conversione dell'energia solare in energia chimica. Nel 1992, essendo diventata professore associato di Chimica dell'Universita' di Bologna, ha cominciato a lavorare presso il Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician” nel gruppo di Fotochimica del Prof. V. Balzani, dove si trova ancora oggi. Attualmente si occupa di Fotochimica ed Elettrochimica Supramolecolare dedicandosi in particolare alla progettazione e allo studio di quei sistemi supramolecolari che, essendo in grado di svolgere funzioni complesse, possono essere considerati veri e propri congegni e macchine a livello molecolare.

E' coautrice di 250 pubblicazioni scientifiche, incluse alcune review, quasi tutte su riviste internazionali di prestigio. Assieme a Vincenzo Balzani e Alberto Credi ha scritto una monografia dal titolo Molecular Devices and Machines – A Journey into the Nano World, pubblicata nel 2003 dalla Wiley-VCH, che e' stata tradotta in cinese e in giapponese e di cui e' uscita la seconda edizione nel 2008, a sua volta tradotta in cinese. Assieme a Paola Ceroni e Alberto Credi ha svolto la funzione di editore del libro Electrochemistry of Functional Supramolecular Systems pubblicato da John Wiley & Sons nel gennaio 2010. E' editore del numero speciale New Trends in Photophysics della rivista Current in Physical Chemistry uscito nel 2010. Assieme ad Alberto Credi e Serena Silvi ha ricoperto il ruolo di editore del volume 354 Molecular Machines and Motors del Topics in Current Chemistry pubblicato nel 2014. Infine, assieme a Mila D’Angelantonio dell’Istituto ISOF del CNR di Bologna, ha ricoperto il ruolo di editore del volume 375 Applications of Radiation Chemistry in the fields of Industry, Biotechnology, and Environment del Topics in Current Chemistry pubblicato nel 2017.

I suoi lavori degli ultimi 20 anni hanno ricevuto più di 8000 citazioni con un corrispondente h-index pari a 56 (ISI Web of Science).

Ha tenuto svariate relazioni ad invito in Congressi internazionali e nazionali e seminari, sempre su invito, presso Universita' ed altri centri di ricerca sia nazionali che internazionali.

Per quanto riguarda la didattica, dal 1993 al 2002 e' stata titolare di Laboratorio di Chimica per gli studenti del Corso di Laurea in Scienze Biologiche e dal 1998 al 2003 ha tenuto il corso di Chimica delle Radiazioni per gli studenti della Laurea quinquennale in Chimica. Dal 2001 al 2014 ha tenuto il corso di Didattica della Chimica per gli studenti di Scienze della Formazione Primaria e dal 2015 tiene il corso di Elementi di Chimica e Didattica delle Chimica, integrato con Elementi di Ecologia, per gli studenti della laurea magistrale a ciclo unico in Scienze della Formazione Primaria. Dal 2003 al 2004 e' stata titolare di Laboratorio di Chimica Generale, dal 2003 tiene il corso di Radiazioni Ionizzanti e Materia Vivente per gli studenti della Laurea Specialistica in Scienze Biologiche Sanitarie ora diventata Laurea Magistrale in Biologia della Salute. Dal 2004 tiene il corso di Chimica delle Radiazioni per gli studenti della Laurea Specialistica in Fotochimica e Chimica dei Materiali, ora diventata Laurea Magistrale in Fotochimica e Materiali Molecolari. Dal 2005 al 2007 e' stata titolare di Chimica Generale ed Inorganica per gli studenti della Laurea Triennale in Chimica dei Materiali, nel 2008 ha tenuto il corso di Laboratorio di Chimica dei Materiali Inorganici per gli studenti del II anno della Laurea Triennale in Chimica dei Materiali e, dal 2009 al 2017, e' stata titolare del corso di Chimica Generale per gli studenti del I anno della Laurea Triennale in Chimica e Chimica dei Materiali.

Da sempre si interessa dei problemi legati alla didattica e alla divulgazione della Chimica collaborando alla stesura di articoli, manuali didattici, libri universitari e scolastici, sia per la scuola primaria che per le scuole superiori di secondo grado, nonché libri di divulgazione scientifica; uno di questi ultimi, Chimica! Leggere e scrivere il libro della Natura, e' stato tradotto in inglese e pubblicato dalla Royal Society of Chemistry.

Ha tenuto svariate conferenze divulgative dedicate alla cittadinanza e agli studenti; in particolare nel 2002 e nel 2006 e' stata invitata a tenere una relazione nell'ambito della Terza e Ottava Edizione delle Giornate Lincee di Chimica organizzate dall'Accademia Nazionale dei Lincei.

Nel 2000 ha creato, presso il Dipartimento di Chimica “Giacomo Ciamician”, il gruppo Per conoscere la Chimica, formato da docenti, ricercatori, dottorandi e studenti universitari, con lo scopo di promuovere l'immagine della Chimica, disciplina tanto importante quanto incompresa. Sfruttando il fascino della Chimica “in azione”, il gruppo ha messo a punto uno spettacolo dal titolo “Suoni, luci, colori ed altri effetti speciali” nel corso del quale, per mezzo di esperimenti spettacolari e coinvolgenti, gli studenti (dalla scuola elementare alle superiori) e i cittadini (spettacoli serali) vengono messi di fronte ad un volto nuovo della Chimica, toccando con mano quanto questa disciplina sia importante per lo sviluppo e la comprensione delle altre scienze (Biologia, Medicina, Ecologia, Scienza dei Materiali) e come essa sia alla base di tutti i benefici di cui, in modo quasi inconsapevole, godiamo ogni giorno. Ogni anno sono moltissimi gli studenti che assistono allo spettacolo e il successo e' stato tale che altre universita' e citta' italiane (Camerino, Ferrara, Forlì, Milano e Padova) hanno chiesto di poterlo ospitare presso le loro sedi. L'Accademia Nazionale dei Lincei ha invitato a Roma i componenti del gruppo per aprire con lo spettacolo la Sesta Edizione delle Giornate di Chimica (29 novembre 2004) e la stessa cosa si e' verificata per la manifestazione “Scienze in piazza” 2005 e 2006 organizzata dalla Fondazione Marino Golinelli e per ExpoScuola 2005 organizzato dall'Universita' di Salerno in collaborazione con la Direzione Scolastica Regionale per la Campania, della Regione Campania e delle Province Campane, con il patrocinio dell'Ufficio Italiano del Parlamento Europeo (8 novembre 2005).