Foto del docente

Ilaria Bartolini

Professoressa associata

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

Curriculum vitae

Ilaria Bartolini è nata il 9 Gennaio 1973 a Bologna (Italia). Ha conseguito la laurea in Scienze dell'Informazione a pieni voti presso l'Università di Bologna nel 1997. Nel 2002 ha ricevuto il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica ed Informatica presso il Dipartimento di Elettronica Informatica e Sistemistica (DEIS) dell'Università di Bologna. Dal 2005 al 2014 è stata Ricercatrice di Ruolo presso il Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria (DISI), Scuola di Ingegneria e Architettura dell'Università di Bologna. Nel 2012 ho ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale nel ruolo di Professore Associato.   

A partire da Settembre 2014 è Professore Associato presso il DISI. Nell'aprile 2017 ho ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale nel ruolo di Professore Ordinario. La sua ricerca riguarda primariamente la gestione efficace ed efficiente dei dati multimediali e si svolge all'interno del MultiMedia Database Group (http://www-db.deis.unibo.it/MMDBGroup/), dove la stessa coordina l'attività dei suoi studenti.

Nel 1998 ha speso un periodo di sei mesi presso il CWI (Centrum voor Wiskunde en Informatica) di Amsterdam - The Netherlands - in qualità di giovane ricercatrice collaborando con il Prof. Martin Kersten. Nel 2004 la stessa è stata visiting researcher presso l'NJIT (New Jersey Institute of Technology) di Newark, NJ, USA, collaborando con il Prof. Vincent Oria, il Prof. Tamer Özsu e il Prof. Lei Chen. Nei periodi gennaio-aprile 2008, settembre-novembre 2010, settembre-novembre 2012 e novembre-dicembre 2015 è stata invited Visiting Professor presso la Hong Kong University of Science and Technology (HKUST), collaborando con il Prof. Dimitris Papadias e con il Prof. Lei Chen.

I suoi interessi di ricerca riguardano collaborative filtering, apprendimento di preferenze utente, tecniche per la ricerca e l'esplorazione di similarità di grandi collezioni di dati multimediali, basate sia sulla caratterizzazione automatica del dato di basso livello sia sulla sua semantica; ha elaborato e diffuso a livello internazionale modelli di interrogazione basati su tali caratterizzazioni, congiuntamente ad algoritmi di query processing efficienti e scalabili, a supporto di utenti altamente differenziati. Più di recente, le stesse tecniche sono state applicate con profitto al contesto dell'"authorship attribution" e, più in generale, al dominio dei "beni culturali", e nell'ambito della salute con lo scopo di supportare il  riconoscimento automatico di malattie. Ha collaborazioni nazionali e internazionali; in particolare, con il Gruppo Telecom Italia di Torino, con il Gruppo Leonardo Finmeccanica di Roma, con l'NJIT di Newark, con l'Università di Waterloo, con la HKUST di Hong Kong e con la National University di Singapore.

 

La stessa ha partecipato e partecipa attivamente a progetti di ricerca nazionali e internazionali, tra cui: "Integration, Warehousing, and Mining of Heterogeneous Data Sources – D2I" (progetto nazionale MIUR PRIN volto all'integrazione intelligente di sorgenti di dati eterogenei); "Patterns for Next-Generation Database Systems - PANDA" (progetto europeo IST/FET riguardante la gestione di informazioni ottenute tramite processi di Data Mining); "Web Intelligent Search based on DOMain ontologies - WISDOM" (progetto nazionale MIUR PRIN relativo alla ricerca semantica all'interno di reti peer-to-peer); "Content Organization, Propagation, Evaluation and Reuse through Active Repositories - CoOPERARE" (progetto nazionale MIUR PRIN relativo alla ricerca di strumenti teorici e progettuali per il miglioramento della gestione dei patrimoni culturali in rete); "GenData 2020" (progetto nazionale MIUR PRIN che punta alla gestione efficace ed efficiente di grandi collezioni di dati genetici al fine di facilitarne l'accessibilita'); "Authorship, varianti, stili: Frontiere dell'analisi testuale tra filologia, linguistica, matematica e computer science" (progetto FARB); "Open transPREcision COMPuting - OPRECOMP" (Research and Innovation Action, H2020 FET Proactive Programme of European Community); “European Processor Initiative – EPI” (Horizon 2020 Project), “Distributed Digital Twins for industrial SMEs: a big-data platform – IoTwins” (Innovation Action, H2020 ICT Programme of European Community) - coordinando l'attività di ricerca degli studenti coinvolti.

Attualmente è Coordinatore Scientifico EU ICT del progetto di ricerca DETECt (Detecting Transcultural Identity in European Popular Crime Narratives) - RIA, Research and Innovation Action, funded by the H2020 "Europe in a changing world – inclusive, innovative and reflective Societies" Work Programme of European Community.

 

Ha pubblicato oltre 90 lavori scientifici sulle riviste internazionali di maggior prestigio in ambito database (tra cui ACM TODS, IEEE TKDE, IEEE TPAMI, DKE, KAIS e MTAP) e nelle maggiori conferenze internazionali del settore (tra cui, ad esempio, VLDB, ICDE, PKDD e CIKM). Ilaria Bartolini svolge attività di revisione per le più importanti riviste internazionali del settore, quali, ad esempio, VLDBJ, IEEE TKDE, IEEE TMM, KAIS, DKE, IS e MTAP. Ilaria Bartolini è membro IEEE e ACM SIGMOD.

A partire dal 1999, Ilaria Bartolini ha svolto un'intensa attività di supporto alla didattica nell'ambito del Corso di Laurea in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna e di Master Universitari presso l'Alma Graduate School. Dal 2004 al 2010 è stata titolare del corso "Sistemi Informativi L-A" per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna. Dal 2010 al 2020 è stata titolare del corso "Tecnologie Web T" per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna; dal 2020 è titolare del corso "Progettazione di Applicazioni Web T" per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna. Dal 2014 al 2016 è stata titolare del secondo modulo del corso "Processi e Tecniche di Data Mining M" per il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna; dal 2016 è titolare del corso "Multimedia Data Management M" per il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica dell'Università di Bologna (dal 2020, il corso rientra anche nella offerta didattica dei Corsi di Laurea Magistrale in Informatica e Intelligenza Artificiale). Dal 2014 è titolare del corso "Tecnologie Informatiche per la Rappresentazione dei Dati Documentari M" per il Corso di Laurea Magistrale in Scienze del Libro e del Documento; dal 2017 è titolare del corso "Data Modelling and Multimedia Databases M" per il Corso di Laurea Magistrale in Digital Humanities and Digital Knowledge dell'Università di Bologna.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.