Foto del docente

Gianna Bertacchi

Professoressa a contratto

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Architettura

Tutor didattico

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Dipartimento di Architettura

Settore scientifico disciplinare: ICAR/17 DISEGNO

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 2MB )

Gianna Bertacchi è architetto specialista in Beni Architettonici e del Paesaggio. Ha conseguito la laurea magistrale e il diploma di specializzazione presso l’Università degli Studi di Firenze e il doppio titolo di dottore di ricerca in Beni Culturali e Ambientali, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e Universitat Politècnica de València (Spagna). Attualmente è titolare di un assegno di ricerca presso l'Università di Bologna, dal titolo "Modelli 3D digitali ed elaborazioni tecniche per la documentazione, gestione e valorizzazione del sito archeologico di Byllis". 

Il 16 luglio 2015 consegue la Laurea Magistrale a ciclo unico in Architettura (classe LM-4) presso la Facoltà di Architettura dell'Università degli Studi di Firenze con la votazione di 110 e lode, discutendo la tesi in rilievo e rifunzionalizzazione dell’architettura storica dal titolo: La vocazione di un’architettura: il monastero dei Santi Bartolomeo e Romualdo a Fabriano (Gianna Bertacchi, Marco Corridori, relatore prof. Alessandro Merlo, correlatori: Arch. Stefania Franceschi, Arch. Leonardo Germani, Dott. Simone De Fraja).

Nel gennaio 2017 si abilita alla professione di Architetto e l’8 marzo dello stesso anno si iscrive all’Ordine de­gli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Lucca.

A novembre 2017 diventa titolare di assegno di ricerca della durata di 12 mesi presso il Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale su ICT dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna. L’attività di ricerca si svolge nell’ambito del progetto “Design e sviluppo delle funzionalità della piattaforma SACHER per il monitoraggio e il restauro di beni culturali”.

Il 3 marzo 2018 consegue il Diploma di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio presso la Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell'Università degli Studi di Firenze con la votazione di 110 e lode, discutendo una tesi interdisciplinare dal titolo: Il parco della Vestale Cossinia a Tivoli. Dalla documentazione al progetto per uno spazio urbano di memoria archeologica (Arch. Gianna Bertacchi, relatore prof. Maurizio De Vita, correlatrice: Dott.ssa Benedetta Adembri).

Il 31 marzo 2022 consegue il doppio titolo di Dottore di Ricerca in Beni Culturali e Ambientali presso l'Università di Bologna e l'Universitat Politècnica de València (Spagna) con una votazione di Sobresaliente cum laude, discutendo la tesi dal titolo "Guidelines for the management of Cultural Heritage using 3D models for the insertion of heterogeneous data", sulla gestione dei Beni Culturali attraverso l'uso di tecnologie e modelli digitali.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.