Foto del docente

Enrico Sangiorgi

Professore ordinario

Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi"

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/01 ELETTRONICA

Prorettore per la didattica

Temi di ricerca

Parole chiave: Enrgy harvesting Sensori ed elaborazione dati fluidodinamici Dispositivi micro e nano elettronici Selezione di cereali Sistemi di elaborazione riconfigurabili Celle solari Rivelatori molecolari

Dispositivi micro/nano-elettronici: simulazione numerica di dispositivi a semiconduttore, scaling delle tecnologie CMOS, caratterizzazione sperimentale di dispositivi a semiconduttore avanzati. Sensori ed elaborazione dati sensoristici: realizzazione di sensori differenziali di pressione in tecnologie PCB; elaborazione dei dati di tali sensori per applicazioni aeronautiche e veliche. Biosensori e rilevatori molecolari "label-free": rilevatori molecolari "label-free" attraverso l'integrazione di concetti e metodologie derivanti dalle bio-nano-tecnologie con circuiti ed interfacce micro-elettroniche; lab-on-a-chip per per interazioni "tra cellula e cellula"; Sistemi di selezione di cereali e granaglie: sistemi basati su misure capacitive e di riflessione/trasparenza all'infrarosso. Sistemi di elaborazione, sistemi non lineari: sistemi di elaborazione riconfigurabili; integrazione 3D; circuiti non-lineari per la generazione di segnali con pre-assegnate proprietà statistiche. Sistemi di "energy harvesting" e "energy scavenging". Modellizazione di celle solari. 

Per quanto riguarda la ricerca sui dispositivi micro- e nano-elettronici, va evidenziato lo sviluppo di modelli a base fisica per la simulazione di dispositivi nanometrici, così come l'applicazione della simulazione numerica di dispositivo all'analisi comparativa di differenti opzioni tecnologiche per lo scaling e lo sviluppo della tecnologia CMOS. Da segnalare inoltre l'attività relativa alla caratterizzazione sperimentale del rumore a bassa frequenza in transistor MOS per applicazioni RF. Per quanto concerne sensori ed elaborazione dati per applicazioni fluidodinamiche, la ricerca si concentra su sensori a basso costo in tecnologie PCB, da applicare sulle superfici aerodinamiche di veicoli/velivoli e sulle superfici veliche di imbarcazioni. In ambito aeronautico si punta ad utilizzare i profili di pressione rilevati dai sensori per risalire ad assetto e velocità in aria di piccoli UAV. Elemento qualificante è la volontà di ottenere misure accurate per via fortemente indiretta, a partire da letture di pressione distribuite "sulla pelle" del velivolo. Nell'ambito del lavoro sui rilevatori bio-molecolari, la ricerca riguarda lo sviluppo, la fabbricazione e la validazione di una nuova tecnologia ibrida e biomorfa che consenta di sfruttare materia biologica e nano strutture autoassemblanti interfacciate con circuiti elettronici avanzati al fine di realizzare sensori super-sensibili per materiale organico. Sono inoltre in corso attività relative ai bio-sensori in grado di identificare le interazioni a livello cellulare. Per il lavoro sul cereal grain sorting si prevedono ricadute applicative a breve, con la realizzazione dei primi prototipi di selezionatori automatici di cereali basati sull'elaborazione congiunta di misure capacitive e di trasparenza/riflessione effettuate sui singoli semi. Infine, la ricerca sui sistemi di elaborazione avanzati vede attività nell'ambito dei sistemi riconfigurabili, nell'ambito dell'integrazione attraverso strutture tridimensionali e nell'ambito del signal processing non lineare. In quest'ultimo caso si punta alla realizzazione di True-random number generators per applicazioni in ambito crittografico ed in particolare delle Secure Sensor Network.