Foto del docente

Enrico Noli

Ricercatore confermato

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: AGR/02 AGRONOMIA E COLTIVAZIONI ERBACEE

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 86KB )

FORMAZIONE

Laureato in “Scienze agrarie” presso l'Università degli studi di Bologna nel 1986

Master in “Patologia vegetale e scienza delle malerbe” presso l'Università dello Stato del Colorado (US) nel 1994

Nel 1998 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Scienza e tecnologia delle sementi” presso l'Università di Bologna

Dal 2001 è ricercatore del settore disciplinare “Agronomia e coltivazioni erbacee” (AGR/02) presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari (DISTAL) dell'Università di Bologna

 

RESPONSABILITÀ SCIENTIFICA E TECNICA

E' vice-Responsabile scientifico e Referente per la qualità del Laboratorio di Ricerca e Analisi Sementi (LaRAS) (https://distal.unibo.it/it/terza-missione/impresa/consulenze-di-laboratorio/laras), che oltre ad attività di ricerca, svolge attività di analisi delle sementi per conto di enti pubblici e soggetti privati.

Il LaRAS è accreditato presso l'International Seed Testing Association (ISTA) per nei settori analitici tradizionali (campionamento, purezza specifica, umidità, germinazione e vigore) ed innovativi (analisi varietali e ricerca di OGM). Dal 2010 è, primo laboratorio in Europa, approvato dal Dipartimento dell’Agricoltura australiano per servizi analitici finalizzati al controllo delle importazioni di sementi in quel paese.

 

DIDATTICA NELL'UNIBO

Insegnamenti

1998-03 “Biologia, produzione e tecnologia delle sementi” (CdL Biotecnologie Agrarie Vegetali - VO)

2004-06 “Biologia della produzione sementiera” (Biotecnologie Agrarie Vegetali – Laurea Specialistica)

2002-09 “Biologia e tecnologia delle sementi I” (Tecnologie delle produzioni vegetali – Laurea Triennale)

2003-08 “Biologia e tecnologia delle sementi II” (Scienze dei sistemi agroindustriali - Laurea Specialistica )

2011-15 modulo “Produzione e controllo delle sementi” nell’ambito dell’insegnamento “Malerbologia, produzione e controllo delle sementi” del C.I. 66026 “Agronomia ambientale, malerbologia, produzione e controllo delle sementi” (Scienze e tecnologie agrarie – Laurea Magistrale)

2015-corrente “Biologia, produzione e controllo delle sementi” del C.I. 79262 “Miglioramento genetico e produzione delle sementi” (Scienze e tecnologie agrarie - Laurea Magistrale)

2019 – modulo 2 “Varietà vegetali: procedure, strumenti e problematiche nel loro ottenimento e protezione” nel corso 92493 – ”Le privative industriali sulla vita: dalle nuove varietà vegetali alle invenzioni biotech” (Collegio Superiore – Università di Bologna)

Lezioni seminariali

2003-04 “Biologia, produzione e tecnologia delle sementi” nel corso “Coltivazioni erbacee I” (Scienze e Tecnologie Agrarie – Vecchio Ordinamento)

2008-10 “Biologia, produzione e tecnologia delle sementi” nel corso “Miglioramento genetico delle colture erbacee” (Scienze e tecnologie agrarie - Laurea Magistrale )

2009-18 “La filiera sementiera” nel corso “Agronomia Generale” (Tecnologie Agrarie - Laurea Triennale e poi Laurea)

2019-20 “La filiera sementiera” nel corso “Agronomia Generale” (Economia e marketing nel sistema agro-industriale-Laurea)

 

WORKSHOP INTERNAZIONALI

Organizzazione e docenza

- ISTA/FAO Workshops su “Variety Identification and GMO Detection” (2001, Argentina; 2003, Sud Africa; 2003, Tailandia; 2004, Slovenia; 2004, Egitto)

- 2005 "Seed Testing Training Course for the Greater Mekong Sub-region”. Organizzato da FAO, ISTA e National Agro-technical Extension and Service Center. National Seed Testing Center, Pechino, Cina

- 2005 e 2007 ISTA workshop “Statistical aspects of GMO detection”, Argentina e Brasile

- 2008 ISTA Workshop “Seed vigour”, Bologna

- 2009 ISTA Workshop “Molecular markers for varietal identity and purity”, Bologna

- 2009 ''The Analysis of Agricultural Products for the Presence of Genetically Modified Organisms''. Organizzato da Int. Centre Gen. Engin. Biotech. (ICGEB) e Nat. Inst. Gen. Engin. Biotech. (NIGEB). NIGEB, Tehran, Iran

- 2012 ISTA “Workshop for auditors in GMO testing”, Bologna

- 2018 Corso della Società Italiana di Agronomia (SIA) “Semi e Sementi: conoscenze di base per ricerche ed applicazioni di livello avanzato”, Bologna

- 2018 – “ISTA Biotechnology Trait Detection Workshop” held at Slava” Technopark in Moscow (Russian Federation). Co-organizzatori: Russian Agricultural Center (RAC) e Genbit LLC (ditta privata).

- 2019 ISTA “Workshop for ISTA auditors in Variety testing”, Bologna

 

AMBITI DI STUDIO E DI RICERCA

- Messa a punto di test per la valutazione della qualità del seme e la predizione della performance in campo.

- Studio degli aspetti qualitativi e quantitativi della produzione di seme in risposta a fattori agroecologici.

- Applicazione di metodologie molecolari per la registrazione varietale e la protezione della proprietà intellettuale.

- Messa a punto di metodiche per l'identificazione di specie e varietà, la purezza varietale, la tracciabilità varietale e la ricerca di OGM.

- Sviluppo e validazione di marcatori molecolari per la selezione assistita in specie agrarie ed ortive.

- Studio del ruolo dei meccanismi di detossificazione e protezione dallo stress ossidativo nel deterioramento del seme.

 

PARTECIPAZIONE A COMMISSIONI

- Commissione tecnica regionale per il rilascio dell'autorizzazione regionale all'esercizio dell'attività sementiera (L.R. 20 gennaio 2004, n. 3)

- Comitato tecnico scientifico per l'applicazione della norme per la produzione di sementi di piante allogame e non allogame (L.R. 19 gennaio 1998, n. 2)

- Commissione consultiva per l'aggiornamento dei metodi ufficiali di analisi delle sementi (Decreto n. 1792, 19 dicembre 2008)

- Comitato tecnico sugli OGM dell'International Seed Testing Association (Presidente)

- Gruppo di lavoro “GM Detection Methods” della sezione "Forage Plants & Amenity Grasses” dell’European Seed Association

- Gruppo di lavoro WG 9 "Subsampling of seeds and grains" del subcomitato SC16 "Horizontal methods for molecular biomarker analysis" nell'ambito del TC 34 dell'International Standard Organization (ISO)