Foto del docente

Domenico Berardi

Professore ordinario

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Settore scientifico disciplinare: MED/25 PSICHIATRIA

Direttore Scuola di Specializzazione Psichiatria (DI 68/2015)

Temi di ricerca

Parole chiave: Disturbi depressivi Farmaci antipsicotici Psichiatria di Consultazione e Collegamento Psichiatria transculturale Schizofrenia Disturbi di personalità

Disturbi Psichiatrici in Medicina Generale / Psichiatria di Consulenza e Collegamento

Psicofarmacologia Clinica dei Farmaci Antipsicotici

Esordi Psicotici

Psichiatria Transculturale



Disturbi Psichiatrici in Medicina Generale / Psichiatria di Consulenza e Collegamento. L'Istituto di Psichiatria “P.Ottonello” è da tempo uno dei centri italiani di riferimento sul tema della Psichiatria di Consulenza e Collegamento e il centro più importante riguardo il collegamento con la medicina generale. L'Istituto ha promosso ricerche sull'epidemiologia dei disturbi psichiatrici in medicina generale e sui modelli di integrazione fra servizi psichiatrici e medicina generale. In particolare sono stati condotti due importanti studi epidemiologici sui disturbi psichiatrici in medicina generale. Il primo ha valutato circa 2000 pazienti di 30 MMG di Bologna, utilizzando una metodologia sovrapponibile all'Indagine OMS “Psychological Problems in General Health Care”, la ricerca di riferimento in questo campo. Un secondo studio fu condotto in collaborazione con la Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) a livello nazionale con la partecipazione di 191 MMG provenienti da tutte le regioni italiane e quasi 2000 pazienti reclutati in maniera casuale. Nell'ambito di questo secondo progetto attenzione particolare è stata dedicata al tema della psicogeriatria ed in particolar modo ai soggetti che presentano depressione in età avanzata e ai soggetti con deterioramento cognitivo. Tali ricerche hanno esitato in numerose pubblicazioni su riviste internazionali. L'Istituto ha poi promosso nell'area bolognese il "Progetto Collaborativo: Bologna - Psichiatria e Medicina Generale" ed in questo ambito ha sperimentato diversi modelli di integrazione fra cure primarie e specialistica. Report su queste esperienze – nel quale veniva messa in risalto l'originale organizzazione del Servizio, ispirato ad analoghe iniziative condotte nei paesi anglo-sassoni, ma adattato secondo le caratteristiche del Sistema Sanitario Nazionale italiano – sono stati presentati a congressi e pubblicati in riviste internazionali. Diversi centri europei (Cipro, Grecia, Svezia) hanno inviato personale a visitare il Servizio di Consulenza di Bologna. Una relazione sul progetto di Bologna viene tenuta in questi giorni a Hong Kong nell'ambito dell'“International Forum on Community Psychological Medicine”. Infine nel 2005 l'Istituto ha ricevuto un finanziamento per uno studio multicentrico in qualità di Progetto di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale "Farmaci Antidepressivi e Interventi Psicologici nel Trattamento della Depressione in Medicina Generale".

Psicofarmacologia Clinica dei farmaci Antipsicotici. L'Istituto di Psichiatria ha sempre rivolto particolare attenzione alla sicurezza nell'uso degli psicofarmaci con numerosi progetti Attualmente è in corso un progetto di ricerca intervento rivolto agli effetti collaterali metabolici dei farmaci antipsicotici di nuova generazione nei pazienti in carico ai Centri di Salute Mentale dell'area Ovest del Dipartimento di Salute Mentale Area città, AUSL Bologna (bacino di utenza di 190.000 abitanti, circa 6000 pazienti formalmente in carico). Tale progetto si propone di migliorare le sicurezza delle prescrizioni dei farmaci antipsicotici nei Centri di Salute Mentale, indagando con disegno prospettico, l'eventuale comparsa di effetti collaterali, in particolare di disturbi metabolici, in relazione all'assunzione di questi farmaci e valutando i fattori di rischio sociodemografici e clinici associati. Inoltre sono state condotte ricerche in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche che hanno integrato le più recenti metodologie di valutazione della concentrazione plasmatica dei farmaci psicotropi con parametri di ordine clinico. Nuove linee di ricerca Negli ultimi 2 anni l'Istituto ha iniziato nuovi progetti di ricerca sui temi dell'esordio dei disturbi psicotici e sulla salute mentale dei migranti.

Progetto Esordio Schizofrenico. La nostra esperienza clinica e gli studi presenti in letteratura ci hanno condotto alla realizzazione del Progetto Esordio Schizofrenico presso il CSM di Borgo Reno che prevede la costituzione di una equipe multidisciplinare (psichiatra, psicologo, infermiere, educatore) specializzata e dedicata alla gestione degli esordi schizofrenici con l'obiettivo di implementare piani di trattamento intensivi e limitare l'estraniamento, l'isolamento e il deterioramento correlati alla schizofrenia. Sono state avviate collaborazioni con il Institute of Psychiatry del King's College di Londra e la Sezione di Psichiatria e Psicologia Clinica del Dipartimento di Medicina e Salute Pubblica dell'Università di Verona.

Psichiatria Transculturale. E' stato istituito un Centro specifico, nell'ambito del Centro Centri di Salute Mentale dell'area Ovest del Dipartimento di Salute Mentale Area città, AUSL Bologna per accogliere ed indirizzare le problematiche di disagio mentale dei migranti attraverso un approccio integrato. Sono in atto collaborazioni con il Comune di Bologna, l'associazione Medici Senza Frontiere e il Institute of Psychiatry del King's College di Londra.