Foto del docente

Barbara Monti

Professoressa associata

Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie

Settore scientifico disciplinare: BIO/09 FISIOLOGIA

Temi di ricerca

Parole chiave: neuroprotezione neurodegenerazione neuroinfiammazione memoria microglia interazioni glia-neuroni meccanismi molecolari ed epigenetici AGC-1 deficiency neuroni cerebellari di ratto sopravvivenza neuronale modelli in vitro ed in vivo drug screening

1. Ruolo della microglia nella protezione neuronale e sua alterazione in condizioni neuropatologiche: focus sulla SLA (finanziato dall'ALS association, in collaborazione col Dott. Giampaolo Zuccheri, FaBiT);

2. Interazioni tra cellule gliali e neuroni nella fisiopatologia del S.N.: ACG-1 deficiency (finanziato dalla Fondazione Telethon, in collaborazione col Dott. Massimo Lasorsa, CNR-Bari, e con la Prof.ssa Laura Mercolini e il Dott. Federico Giorgi, FaBiT);

3. Screening e studio dell'effetto di piccole molecole di sintesi sulla sopravvivenza/morte neuronale e sull'attivazione gliale in collaborazione con la Prof.ssa Maria Laura Bolognesi (FaBiT);

4. Meccanismi molecolari, epigenetici e ruolo della microglia nella memoria ippocampo-dipendente. 



1.       Ruolo della microglia nella protezione neuronale e sua alterazione in condizioni neuropatologiche: la microglia svolge un ruolo fondamentale non solo negli stati patologici, ma anche nella fisiologia cerebrale. In particolare, si è visto che la microglia produce fattori neuro protettivi e pro-survival. Pertanto, stiamo cercando di identificare, sia dall'analisi di fattori neuro protettivi già noti, che mediante la proteo mica,  i fattori secreti dalla microglia e studiarne l'effetto in modelli di neuro degenerazione in vitro ed in vivo, nonchè la loro alterazioni in condizioni neuropatologiche. In particolare, ci siamo focalizzati sul rilascio attraverso esosomi di proteine e miRNA, per comprendere il loro suolo nella neuroinfiammazione nella SLA (finanziato dall'ALS association, in collaborazione col Dott. Giampaolo Zuccheri, FaBiT);

2.      Interazioni glia-neuroni nella fisiopatologia del SN: ACG-1 deficiency. Le interazioni tra le cellule gliali (astrociti, microglia e oligodendrociti) sono essenziali per la sopravvivenza e la funzionalità dei neuroni. Utilizzando modelli in vitro ed in vivo, incluse cellule cerebrali derivate da iPS umane, stiamo studiando i meccanismi di segnalazione reciproca fra queste cellule in condizioni fisiologiche e se e come vengano alterati in condizioni patologiche. In particolare ci stiamo occupando di studiare queste interazioni nella AGC-1 deficiency, una malattia genetica rara causata da un difetto nel gene che codifica per l'AGC-1 e che provoca degenerazione mielinica e morte neuronale con gravissimi effetti neurologici (finanziato dalla Fondazione Telethon, in collaborazione col Dott. Massimo Lasorsa, CNR-Bari, e con la Prof.ssa Laura Mercolini e il Dott. Federico Giorgi, FaBiT);

3.      Screening e studio dell'effetto di piccole molecole di sintesi sulla sopravvivenza/morte neuronale e sull'attivazione gliale: in collaborazione con la prof. Maria Laura Bolognesi, stiamo effettuando lo screening e lo studio dell'effetto di piccole molecole di sintesi sulla sopravvivenza e/o morte neuronale e sull'attivazione gliale, con particolare riferimento allo shift fenotipico (M2 vs. M1) della microglia.

4. Meccanismi molecolari, epigenetici e ruolo della microglia nella memoria ippocampo-dipendente: è noto che la memoria a lungo termine richiede espressione genica, che è regolata sia tramite fattori di trascrizione, sia tramite meccanismi epigenetici, sia a seguito dell'infiammazione e quindi dell'attivazione microgliale. Utilizzando il test comportamentale del contextual fear conditioning e dell'inhibitory avoidance, stiamo studiando i meccanismi molecolari ed epigenetici della memoria nell'ippocampo di roditori e la loro regolazione in condizioni infiammatorie in condizioni di controllo o dopo trattamenti.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.