Foto del docente

Anna Ciannameo

Professoressa a contratto

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Curriculum vitae

POSIZIONE ATTUALE

Professoressa a contratto presso la scuola di Medicina e Chirurgia, Antropologia medica, Settore Disciplinare M-DEA/01 Discipline Demo Etno Antropologiche.

STUDI E RELATIVI TITOLI

Dottore di Ricerca in “Science, Technology and Humanities” presso l'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna e in “Antropologia medica” presso l'Universitat Rovira i Virgili URV di Tarragona con una dissertazione dal titolo: "La migrazione del Chagas: costruzione bio-medica e socio-politica delle malattie tropicali dimenticate". 

Laureata in Antropologia culturale e Etnologia con tesi in antropologia del corpo e dei saperi medici (Prof. Ivo Quaranta). 

ATTIVITÀ DI RICERCA 

Collabora con lo staff Ricerca e Innovazione (Area Governo Clinico) dell'Azienda USL di Reggio Emilia dove si occupa dell'applicazione di metodologie qualitative nella ricerca sanitaria e partecipa alla realizzazione di progetti locali ed internazionali di cui:

  • Programma nazionale di rete EASYNET, gruppo di lavoro Regione Emilia Romagna (2018-2021)
  • Progetto europeo Erasmus +: "TRAMIG – Training newly arrived migrants for community interpreting and intercultural mediation” – Education, Audiovisual and Cultural Executive Agency (EACEA)" (2019-2021)
  • Progetto aziendale: "Pressione migratoria e accesso alle cure: strategie di supporto per la definizione dei bisogni, la programmazione e il coordinamento di interventi locali" (2017-2020)
  • Progetto nazionale: "Il servizio sanitario si prende cura di te". Modelli di intervento per la promozione dell’accesso agli screening per le patologie oncologiche, con specifico riferimento alla copertura nei gruppi svantaggiati dal punto di vista socio-economico e nei migranti (2018-2020)
  • Progetto nazionale: “Identifying low-value health care interventions for patients with neurodegenerative diseases of the Central Nervous System and Stroke to support disinvestment decisions” (2017-2018)
  • Progetto europeo "Supporting health coordination, assessments, planning, access to health care and capacity building in Member States under particular migratory pressure (SH-CAPAC)” (2016)
  • Progetto europeo “Training packages for health professionals to improve access and quality of health service for migrant and ethnic minorities, including the Roma (MEM-TP), Executive Agency for Health and Consumer (EAHC)” per conto della Commissione Europea (2015-2016)

Tra il 2014 e il 2015 è titolare di Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche (DIMEC) dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna. Tutor: Dott. Angelo Stefanini, Centro Studi e Ricerche in Salute Internazionale e Interculturale (CSI).

Tra il 2013 e il 2015 partecipa al Progetto finanziato dal Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM) - Area Rischio infettivo dell'Agenzia Sociale e Sanitaria dell'Emilia Romagna "Studio epidemiologico relativo alla stima di patologie infettive neglette nella popolazione immigrata in 5 regioni italiane, e valutazioni delle potenziali ricadute in ambito socio-epidemiologico clinico e trapiantologico". Il progetto, coordinato dall'Azienda ospedaliero-universitaria di Bologna, viene effettuato in 5 Regioni italiane.

Nel 2013 è titolare di borsa di studio (Azienda U.S.L. di Ravenna) per attività di ricerca e formazione connesse al progetto "Realizzazione nelle case della salute degli ambulatori a gestione infermieristica per i pazienti affetti da BPCO" con l'obiettivo di analizzare i bisogni sociali e sanitari della comunità afferente al territorio per riportare al centro dell'organizzazione dei servizi la prospettiva dei cittadini; di elaborare inoltre strumenti e percorsi di partecipazione comunitaria all'organizzazione e alla gestione dei servizi che garantiscano un'assistenza più efficace.

Tra il 2012 e il 2013 è titolare di Assegno di ricerca presso il Dipartimento di Medicina e Sanità Pubblica e di Scienze Mediche e Chirurgiche (DIMEC) dell'Alma Mater Studiorum-Università di Bologna. Tutor: Dott. Angelo Stefanini, Centro Studi e Ricerche in Salute Internazionale e Interculturale (CSI). Temi principali di ricerca: salute e migrazione, itinerari terapeutici, percezioni locali e modalità di accesso ai servizi socio-sanitari da parte di popolazione immigrata; metodologie di ricerca qualitativa in salute.

Tra il 2011 e il 2012 è visiting researcher (Programma Marco Polo) presso l'Universitat Rovita Virgili URV, Tarragona all'interno del programma di Dottorato in Antropologia medica. Tutor: Prof. Josep Maria Comelles.

Nel 2011 partecipa al progetto europeo “Inequalities and multiple discrimination in access to health” (D/SE/10/09), finanziato da European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) realizzato in cinque nazioni europee con lo scopo di individuare manifestazioni di discriminazione multipla (all'intersezione di età, genere, etnia, disabilità) e di informare politiche volte alla loro riduzione.  

Tra il 2010 e il 2013 partecipa al Progetto “La malattia di Chagas in un paese non endemico: il contesto bolognese. Screening sierologico ed analisi multidisciplinare della malattia e del fenomeno migratorio” (Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna, Prof. P. Viale) e Centro di Salute Internazionale (CSI).

Tra il 2004  e il 2010 conduce ricerche etnografiche a Buenos Aires (Argentina) sulle interpretazioni e i processi locali di costruzione della malattia di Chagas a partire dalle esperienze di pazienti, operatori sanitari e referenti istituzionali. Ricerche finanziate dal Consorzio Universitario Italiano per l'Argentina (CUIA). 

  • Partecipa all'unità di ricerca del Prof. Ricardo Perez de la Hoz, Istituto di cardiologia, Hospital de Clinicas, Università di Buenos Aires.
  • Partecipa all'unità di ricerca dell'Università di Bologna (Prof. Claudio Franceschi, Prof. Massimo Masi), progetto “Chagas neonatale e pediatrico: uno studio epidemiologico, medico e socio-economico”, Mision Nueva Pompeya (Chaco) Argentina.
  • Partecipa all'unità di ricerca dell'Università di Bologna (Prof. Claudio Franceschi, prof. Massimo Riccottilli), progetto “Uno studio multidisciplinare della malattia di Chagas: determinazioni mediche e socio-economiche”, Mision Nueva Pompeya (Chaco) Argentina.

Dal 2008 collabora stabilmente con il Centro Studi e Ricerche in Salute Internazionale e Interculturale (CSI), Università di Bologna dove svolge attività di formazione a studenti e professionisti sanitari e attività di ricerca-azione. Nel 2015 partecipa alla fondazione di CSI- APS che promuove la produzione di conoscenze e pratiche sulla salute, radicata nei determinanti sociali, frutto della partecipazione e della costruzione sociale.

 

ASSOCIAZIONI SCIENTIFICHE 

Membro della European Association of Social Anthropologists (EASA)

Membro del Medical Anthgropology Research Centre (MARC)

Membro della Società Italiana di Antropologia Medica (SIAM)

Membro della Società Italiana di Medicina delle Migrazioni (SIMM) e del Gruppo Immigrazione e Salute della Regione Emilia-Romagna (GRIS-ER)

Membro dell'Associazione Nazionale Professionale Italiana di Antropologia (ANPIA)

Membro di DE MORBO - Gruppo interdisciplinare di studi su malattia, disabilità, corporeità, Università di Bologna