Foto del docente

Alessandra Cerea

Professoressa a contratto

Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Tutor didattico

Dipartimento di Filosofia e Comunicazione

Temi di ricerca

Sulla base di una formazione filosofica, Alessandra Cerea ha rivolto i suoi studi principalmente alla storia della psicologia, della psichiatria, della psicoanalisi e dell’antropologia.
Più nello specifico, dal 2008 la sua ricerca verte sulla ricostruzione del pensiero e del percorso biografico e scientifico di Georges Devereux (1908-1985), figura emblematica dell’etnopsicoanalisi, a cui ha dedicato una serie di scritti nonché la tesi di laurea e di dottorato. Lo studio di Devereux – affiancato da un paziente lavoro di scavo del suo fondo d’archivio conservato all’Institut Mémoires de l’Édition Contemporaine di Parigi – l'ha portata ad approfondire sia l’epistemologia sia la storia delle scienze dell’uomo, con particolare interesse per i dibattiti che ne hanno caratterizzato la nascita, interazione e sviluppo nel contesto storico, culturale e scientifico in Italia, Francia e Stati Uniti. Centrale nella sua ricerca è stato l’intreccio tra psichiatria, psicoanalisi e antropologia sviluppatosi nel corso del Novecento. I nodi problematici principali che hanno guidato i suoi studi sono il legame tra vita e scienza, la controversa neutralità dell’osservazione e del metodo scientifici, il binomio cultura/psichismo, la questione della complessità dell’umano e della sua irriducibilità a spiegazioni monocausali. Pertanto ha anche esaminato le tematiche emerse nella teoria della conoscenza in seguito all’elaborazione dell’epistemologia quantistica e alla nascita della sociologia della scienza.