Foto del docente

Alberto Fregni

Ricercatore confermato

Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali

Settore scientifico disciplinare: ING-IND/22 SCIENZA E TECNOLOGIA DEI MATERIALI

Temi di ricerca

Parole chiave: Superfici funzionalizzate Fotocatalisi Materiali da costruzione Durabilità dei materiali Recupero edilizio

Valorizzazione di materiali di riciclo mediante incorporazione nel processo produttivo ceramico

Studio e sviluppo di piastrelle ceramiche con superficie funzionalizzata

Studio di materiali per edilizia con funzioni fotocatalitiche ed antinquinamento

Studio di  materiali e tecnologie per il recupero edilizio



Superfici ceramiche ad elevata funzionalità. Il tema generale della ricerca verte sul conferimento alla superficie di esercizio di materiali ceramici tradizionali (piastrelle e/o laterizi), di spiccate caratteristiche di funzionalità che permettono di ottenere superfici fotocatalitiche, antibatteriche e fotovoltaiche. In tale ottica è fondamentale lo studio dei materiali necessari ad ottenere le sopraccitate caratteristiche, nonché la tecnica di applicazione più appropriata. Per quanto riguarda i materiali, sono note le proprietà fotocatalitiche e autopulenti dell'anatasio (TiO2), quelle antibatteriche dell'argento, e sono in fase di studio diversi riporti con caratteristiche conduttive e collegamenti elettrici tra celle e piastrelle, per la realizzazione di piastrelle “fotovoltaiche”. Gli argomenti affrontati in questa ricerca hanno una valenza strategica di grande rilievo, implicando la progettazione di prodotti con caratteristiche funzionali innovative ed assolutamente originali nel contesto ceramico nazionale e/o internazionale. Ceramica, energia e ambiente. Il processo produttivo dei materiali ceramici necessita di un elevato ammontare di energia e, in conseguenza, contribuisce alla produzione di CO2 e di altre emissioni. La riduzione del consumo di materie prime, della richiesta energetica e delle emissioni durante il processo produttivo dei materiali ceramici è dunque di primaria importanza. Nello stesso tempo anche le prestazioni di prodotto, quali ad esempio l'isolamento termico e/o acustico dei materiali da costruzione, e l'efficienza economica del processo produttivo necessitano di essere migliorate. In tale ottica, lo scopo della ricerca è di studiare le relazioni tra i prodotti, le tecnologie e/o tecniche disponibili e l'impatto ambientale. La riduzione dei costi di produzione, l'innovazione di prodotto e di sistemi e l'attenzione per l'ambiente, potranno creare un grande valore aggiunto ai materiali ceramici, con ricadute positive sulla competitività nel mercato internazionale. Valutazione di problematiche di produzione. Studio delle cause e dei possibili rimedi a difetti dei semilavorati e dei prodotti finiti e a inconvenienti nella lavorazione ceramica. Ottimizzazione dei processi di preparazione degli impasti, formatura, essiccamento, decorazione e cottura di materiali ceramici tradizionali. Analisi chimiche, fisiche, meccaniche e tribologiche su materie prime, semilavorati e prodotti ceramici. Esecuzione di prove in base alle normative vigenti su piastrelle, laterizi, apparecchi sanitari, stoviglierie, refrattari, ceramica artistica. Controllo di qualità e verifica della rispondenza dei prodotti ceramici ai requisiti richiesti da leggi, norme, capitolati, ecc.