Foto del docente

Valentina Laviola

Professoressa a contratto

Dipartimento di Beni Culturali

Curriculum vitae

Formazione e titoli

Nel 2009 consegue la laurea triennale in Lingue e Culture del Mondo Moderno presso Sapienza Università di Roma; prosegue gli studi all’ Università degli studi di Napoli “L’Orientale” ottenendo la laurea magistrale in Lingue e Civiltà Orientali nel 2011.

Nel 2016 ottiene il dottorato di ricerca in Lingue e Civiltà dell’Asia e dell’Africa mediterranea presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia con una tesi dedicata alla metallistica islamica dei territori iranici orientali.

Nel Novembre 2020 ottiene l'abilitazione scientifica nazionale per le funzioni di professore di II fascia nel settore L-OR/11. 

Attività scientifica

Da ottobre 2021 è responsabile del progetto di ricerca ISMEO per il censimento e la pubblicazione dei reperti e le opere d'arte provenienti dall'Iran conservati a Roma e nella sua provincia.

Dal 2018 al 2021 è stata assegnista di ricerca in Archeologia e storia dell’arte musulmana all’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” con un progetto di studio archeologico e storico-artistico dedicato alla decorazione architettonica in mattone cotto e stucco rinvenuta a Ghazni dalla Missione Archeologica Italiana in Afghanistan.

Da giugno 2019 a ottobre 2021 ha coordinato la sezione islamica nel progetto Buddhist and Islamic Archaeological Data from Ghazni, Afghanistan. A multidisciplinary web-based archive for the managing, study, and preservation of an endangered cultural heritage, Gerda Henkel Stiftung – Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Ha inoltre curato la redazione di circa 1800 schede di reperti in mattone cotto, stucco, cotto e stucco per il database del progetto. 

Nel 2013 ha preso parte ad una missione presso il Museo Nazionale di Kabul per l’allestimento della sala dedicata a Ghazni.

Dal 2012 al 2014 ha preso parte al progetto di diffusione scientifica Buddhist and Islamic Archaeological Data from Ghazni, Afghanistan. A multidisciplinary digital archive for the managing and preservation of an endangered cultural heritage, Gerda Henkel Stiftung – Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. http://ghazni.bradypus.net/.

Dal 2011 è membro della Missione Archeologica Italiana in Afghanistan, diretta da Anna Filigenzi (Università degli studi di Napoli “L’Orientale”).

Dal 2008 è membro del Progetto Archeologico Islamic Ghazni diretto da Roberta Giunta (Università degli studi di Napoli “L’Orientale”).

Attività didattica

Dal 2019 è responsabile del Laboratorio di Epigrafia e Numismatica Islamica nel Corso di Laurea Magistrale in Beni archeologici, artistici e del paesaggio, Università di Bologna.

Dal 2017 è docente a contratto di Archeologia e storia dell’arte musulmana nel Corso di Laurea Magistrale in Beni archeologici, artistici e del paesaggio, Università di Bologna.

Nel gennaio 2017, in qualità di Cultore della materia in Archeologia e storia dell’arte musulmana presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”, ha impartito nel medesimo ateneo una lezione introduttiva sulla metallistica islamica del Khurasan (X-XIII sec.), tecniche di manifattura e decorazione, forme e modelli, i principali “tesori” ritrovati; analisi e schedatura di alcuni oggetti conservati nel Museo Orientale “Umberto Scerrato” di Napoli.

Nell’aprile 2013 è stata co-responsabile del Laboratorio di Epigrafia e Numismatica Islamica, Dipartimento di Scienze dell’Antichità, Sapienza Università di Roma.

Appartenenza a comitati editoriali

Dal dicembre 2021 è membro del comitato di redazione della rivista scientifica di classe A Annali dell'Università L'Orientale (AION-or).

Dal 2019 è membro del comitato scientifico della rivista online Open Journal of Humanities.

Convegni internazionali

Giugno 2022. International Congress VIII Centenary Burgos Cathedral. The World of Cathedrals, Burgos. Titolo intervento: “The Early 16th-century Cathedral of Curtea-de-Argeş (Romania): A Case of Decorative Contamination via Byzantine Mediation”.

Maggio 2022. NUME22 ‒ VIII Ciclo di Studi Medievali, Firenze. Titolo intervento: “Le pseudo-iscrizioni arabe nell’Italia sud-orientale cristiana del XII e XIII secolo: influenze e canali di trasmissione attraverso le sponde del Mediterraneo”.

Maggio 2022. Stucco Decoration in the Architecture of Iran and Neighbouring Lands: New Research – New Horizons, Università di Bamberg. Titolo intervento (su invito): “Ghazni Stuccoes. From an Old Excavation to the Synergic Study of the Ghaznavid Palace Architectural Decoration”.

Gennaio 2022. Seminario online de l’IFRI – Institut Français de Recherche en Iran (Tehran), Metalwork Sesssion (su invito). Titolo intervento: “Islamic Metalwork from Afghanistan: Preserving the Memory of Lost Collections”.

Novembre 2021. Afghanistan crocevia di mondi: seminario di studi storici, archeologici e letterari, Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Titolo intervento nella III Sessione archeologica – L’Afghanistan in epoca medievale: “I reperti da scavo in metallo e vetro”.

Giugno 2021. NUME21, VII Ciclo di Studi Medievali, Firenze. Titolo intervento (con V. Allegranzi, C. Passaro): “Un palazzo sultaniale del Medioevo islamico: casi-studio ricostruttivi del materiale disperso di Ghazni (Afghanistan)”.

Aprile 2021. 12th International Congress on the Archaeology of the Ancient Near East – ICAANE, Bologna. Titolo intervento (con M. Massullo): “Ghazni Sacred Landscape. Ziyārāt, Shrines and Burials from the Ghaznavid Period to the Modern Age”.

Settembre 2018. Co-organizzazione della Tavola Rotonda internazionale Testi e contesti. Ricerche in corso sul mondo iranico orientale (IX-XV sec.) / Textes et contextes. Recherches en cours sur le monde iranien oriental (IXe-XVe siècles), ospitata dall’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” con il sostegno di CNRS Monde Iranien et Indien, Università Italo-Francese/Université Franco-Italienne, ISMEO, IPO; Napoli. Titolo intervento: “Starting the analysis of stucco finds from Ghazni royal palace (11th-12th century)”.

Luglio 2018. 14th Colloquium of the Ernst Herzfeld Society for Studies in Islamic Art and Archaeology, The History of Material Cultures and Visual Arts in Islamic Lands: Current State of Research and New Perspectives, Strasburgo. Titolo intervento: “Brick and Stucco from Ghazni Royal Palace (late 11th – early 13th c.): a New Research Project”.

Luglio 2018. 24th Conference of the European Association for South Asian Archaeology and Art (EAASA), Napoli. Poster: “Brick and Stucco Architectural Decoration from Ghazni: an Archaeological and Art-Historical Study”.

Luglio 2017. 2ème Congrès du Groupement d’Intérêt Scientifique Moyen-Orient et Monde Musulman (GIS), atelier Le voix du pouvoir : souverains, poètes, artisans dans le monde musulman oriental, Xe-XIVe siècles, INALCO, Parigi. Titolo intervento: “Writing tools from Medieval Islamic Lands. Excavated Inkwells from Ghazni”.

Novembre 2016. Khurasan Heartland of Islamic Art and Culture, From early Islam to the Mongols and beyond (Linden-Museum, Museum für Islamische Kunst, University of Bamberg), Stoccarda. Intervento su invito: “Some Islamic Buckets from Ghazni and Khurasan. A Comparative Perspective”.

Agosto 2014. 10th Biennial Conference of the International Society for Iranian Studies, nel panel Islamic Ghazni: Epigraphic Memory and Material Culture, Montréal. Titolo intervento: “Islamic Metalwork from Ghazni: the Rawza Museum Collection”.

Dicembre 2013. International Conference on the Safeguarding of Afghan Cultural Heritage, co-organizzata da UNESCO e Università degli studi di Napoli “L’Orientale”, Napoli. Poster: “The ziyārāt of Ghazni from 10th to 19th century”, in esposizione permanente al Museo Orientale "Umberto Scerrato" di Napoli. 

Aprile 2013. Symposia Iranica – The First Biennial Iranian Studies Graduate Conference, Università di St  Andrews (UK). Organizzazione del panel Islamic Ghazni: New Data and Research Perspectives,  titolo intervento: "Ziyārāt of Ghazni: A Historical and Religious Heritage”.