Foto del docente

Selenia Marabello

Professoressa a contratto

Vicepresidenza della Scuola di Scienze politiche - Bologna

Tutor didattico

Vicepresidenza della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione - Bologna

Curriculum vitae

 

Antropologa, dal 1998 conduce ricerche sul campo in Italia e Ghana occupandosi di migrazioni, cooperazione internazionale e co-sviluppo, discriminazione, relazioni di genere, antropologia medica applicata. 

 

Formazione

Dopo aver conseguito la Laurea in Filosofia con orientamento demo-etno-antropologico presso l'Università di Siena ha continuato gli studi in ambito politologico e di scienze sociali presso l'Università di Catania e presso la London School of Economics and Political Science dove ha conseguito il Master of Science in Antropology and Development e, infine, il Dottorato di Ricerca in Cooperazione Internazionale e Politiche per lo Sviluppo Sostenibile presso l'Università di Bologna.

 

Attività didattica

Attualmente insegna Antropologia Culturale e Processi di migrazione, Mod 2 nel Corso di Laurea Magistrale in Cooperazione Internazionale e tutela dei diritti umani e dei beni etno-culturali, Scuola di Scienze Politiche- Campus di Ravenna. 

Coordina e organizza seminari di approfondimento sulle discipline di competenza in collaborazione con il Centro di Ricerca MODI (Mobilità, Diversità e Inclusione sociale) dell'Università di Bologna di cui è membro e il Laboratorio Permanente di Antropologia Applicata presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione.

Ha inoltre sviluppato, per conto del Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G. M. Bertin", percorsi formativi rivolti ad operatori sociali di enti e istituzioni territoriali.

 

Attività Scientifica

Dopo il conseguimento del dottorato e un periodo da Visiting Researcher presso l'African Studies Centre (ASC) dell'Università di Leiden, ha svolto attività di ricerca scientifica presso l'Università di Bergamo dal 2011 al 2012 con un assegno di ricerca che focalizzava l'attenzione su genere e co-sviluppo, e poi dal 2013 al 2015 presso l'Università di Bologna con un assegno di ricerca sulla mobilità interna al confine italiano di migranti, cittadini autoctoni e nuovi cittadini italiani. Ha preso parte a progetti di ricerca scientifica (FARB Mobilità senza Confini. Migrazioni interne in Italia ed Europa) e ricerca applicata in ambito medico-antropologico (Progetto Mediazione di sistema e profili di responsabilità medico-legale: laboratorio di apprendimento riflessivo, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna) sulla violenza di genere (Progetto Rete Antiviolenza Urban Italia relativo all'azione "Ricerca e Studi", finanziato dal Dipartimento Pari Opportunità e Presidenza del Consiglio Italiano) e sulla discriminazione subita dai migranti nell'impatto con il sistema giustizia italiano (I colori della Giustizia, finanziato da UNAR). In questi ultimi due progetti è stata Coordinatrice scientifica di alcune fasi o unità di ricerca sul campo.

Nel 2013 si è classificata seconda al Premio internazionale Vilakazi Prise indetto dalla rivista African Studies per l’innovazione teorico-metodologica tra gli articoli pubblicati nell’anno.

 

Affiliazioni a società, riviste e organizzazioni scientifiche

Dal 2015 Membro della Redazione di Antropologia Pubblica

Dal 2014 Membro del Centro Studi e Ricerche dell’Università di Bologna Mobilità Diversità e Inclusione Sociale (MODI).

Dal 2014 Membro della Società Italiana per l’Antropologia Applicata (SIAA).

Dal 2012 Membro dell’Associazione per gli Studi Africani in Italia (ASAI).

Dal 2008 Membro dell’European Association of Social Anthropologists (EASA).

 

Comunicazioni scientifiche selezionate

2016, 19 Febbraio Copenaghen, IMISCOE Spring Conference, Measures of control: Managing Migration in the 21st century. Ha presentato una relazione dal titolo Antidiscrimination and Co-development: a Missing Link? Looking at Local Level Policies in Italy.

2015, 25 Giugno Bologna, Università di Bologna, Workshop Mobilità senza confini. Migrazioni Interne e Dinamiche Sociali in Europa (Progetto di Fattibilità FARB), (con B. Riccio) ha presentato una relazione dal titolo Rappresentazioni Mobili.

2015, 28 Maggio Parma, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma in collaborazione con Università di Bologna, Il cambiamento possibile. Medici e professionisti sanitari a confronto con l’antropologia. Relazione dal titolo HIV/AIDS la malattia e la sua cura. Un caso trattato da medici e antropologi.

2015, 15 Maggio Bologna, Laboratorio permanente di Antropologia Applicata (Università di Bologna), ha presentato una relazione dal titolo Antropologia e contesti ospedalieri: uno studio di caso.

2014, 12-13 Dicembre Rimini, Convegno Nazionale della Società di Antropologia Applicata (SIAA) Antropologia e Spazio Pubblico, panel Ricerca-azione, advocacy e altri metodi interattivi e collaborativi nell’antropologia ha presentato una comunicazione dal titolo: Antropologia e Violenza di Genere. Un’analisi retrospettiva di una ricerca-azione in un contesto siciliano.

2013, 21-22 Marzo Bologna, Conferenza Internazionale Beyond Humanitarian Narratives: Critical Perspectives on Media, Migration, and International Cooperation, Università di Bologna e COSPE- Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti ha presentato una comunicazione dal titolo: “The migration which produces”: discoursive reverse shots on migration and development

2013, 13-14 Dicembre Lecce, Convegno Società Italiana di Antropologia Applicata (SIAA), ha presentato una comunicazione dal titolo: I migranti come nuovi mediatori di sviluppo: alcune annotazioni antropologiche.

2012, 7-9 Giugno Bergamo, Convegno di Etnografia e Ricerca Qualitativa ha presentato una comunicazione dal titolo: Nel nome della Diaspora. Le risorse dello sviluppo e della mobilità: strategie di costruzione dell’autorità politica in un gruppo ghanese in Italia.

2011, 8-10 Giugno Trento, Conferenza Internazionale The Migration-Developement Nexus Revisited: State of the Art and Ways Ahead, Università di Trento, ha presentato una comunicazione dal titolo: Mimesis and Alterity: a co-development initiative between Italy and Ghana.

2011, 15-18 Giugno Uppsala, ECAS 2011 4th European conference on African Studies, African Engagements: on whose terms?, nel panel On African terms: Migration, Development and Gender ha presentato una comunicazione dal titolo: Mirroring gender discourses: Migrants as Development broker and gender equity.

2010, 10-12 Febbraio Magleaas, Conferenza Internazionale Agents of Change International workshop on the New Governing Diasporas through Development, DIIS-Danish Institute for International Studies, tenutosi a Magleaas, Denmark. Ha presentato una comunicazione dal titolo: Translating and acting the concept of diaspora.

2009, 11-12 Novembre Modena, Convegno Sul campo del Genere. Contributi etnografici e temi di ricerca, Università di Modena e Reggio Emilia, Laboratorio di Etnologia e Dipartimento di Scienze del Linguaggio e della Cultura. Relatrice, ha presentato una comunicazione dal titolo: Migrazione Ghanese e co-sviluppo: le relazioni di genere nelle pratiche e nelle rappresentazioni.

2008, 5 giugno Leiden, African Studies Centre (ASC) di Leiden (Olanda) Workshop Connections and transformations in Africa dell’Università di Leiden. Ha presentato una comunicazione dal titolo: Co-development practices: some anthropological queries.

2008, Agosto, Lubiana, Conferenza Internazionale Experiencing Diversity and mutuality EASA (European Association of Social Anthropologists), Università di Ljubljana Relatrice nel workshop Migrants Associations in Europe. Simultaneous incorporation, everyday cosmopolitanism and actually exisisting citizenship, ha presentato una relazione dal titolo Ghanacoop case: diasporic discourses and localised practices of co-development.

 

 

 

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.