Foto del docente

Samuel Porter Whitsitt

Professore a contratto

Dipartimento di Interpretazione e Traduzione

Temi di ricerca

Temi di ricerca

La ricerca proseguirà sulla questione dell'identità/non-identità del rapporto fra lingua e cultura a livello teorico e applicato. Per quanto riguarda l'ultimo, la ricerca proseguirà sul rapporto fra lingua e cultura americana e l'impatto su questo rapporto della teologia di Calvino e del Calvinismo. Proseguirà inoltre la ricerca sull'identità/falsa identità – la fabbricazione dell'identità – e come questo processo della fabbricazione di un'identità “falsa” ci fornisce una struttura che ci aiuta ad analizzare la costruzione dell'identità “reale.”

 



La mia ricerca sul rapporto fra cultura, ideologia e lingua continua. L'articolo che ho scritto sul "spelling bee," intitolato, "The Spelling Bee: What Makes It an American Institution," è stato publicato nel The Journal of Popular Culture (USA), in 2010. Dal ottobre alla fine di dicembre del 2008 godevo di una borsa di studio Marco Polo. Sono stato ospite del Center for the Study of Religion and American Culture, della Indiana University a Indianapolis, Indiana (USA). Durante il tempo che ero là ho approfondito il mio studio sul rapporto fra Calvino, il teologo svizzero, e la lingua americana. Allo stesso tempo, ha scritto un'articolo sull'aspetto ideologico di un concetto chiave di Corpus Linguistics -- "semantic prosody." L'idea era di dimostrare come un concetto come "semantic prosody," che vorrebbe avere lo status di essere basato sui fatti empirici è in realtà il sito dove si rispecchiano varie ideologie. L'articolo è stato publicato nella rivista, International Journal of Corpus Linguistics. Continuo a lavorare sul legame fra lingua e cultura, e sul impatto di Calvinismo sulla lingua "Americana." Sto anche lavorando sulle figure retoriche: sinedocche e metonimia, e il concetto di contiguity (di Jakobson). Ho pubblicato in 2013 uno studio / monografia  su queste due figure e il concetto di contiguità. Vorrei esplorare l'ipotesi che la metonimia è la figura retorica della donna, mentre la sinedocche potrebbe essere considerato un figura del maschio. Sto scrivendo anche un'analisis di un racconto del vincitore del Nobel di Letteratura, Alice Munro.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.