Foto del docente

Paolo Lobba

Professore a contratto

Dipartimento di Scienze Giuridiche

Curriculum vitae

Scarica Curriculum Vitae (.pdf 145KB )

Nota biografica

(per il curriculum vitae completo, v. allegato)

Professore a contratto (A.A. 2018/19: diritto penale comparato; A.A. 2019/20 International and European Criminal Law), ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso l’Università di Bologna in co-tutela con la Humboldt-Universität di Berlino nel 2013, ottenendo la valutazione massima (summa cum laude). Il suo profilo di studioso unisce attività accademica ed esperienza professionale a livello sia interno che internazionale. Gli interessi di ricerca sono rivolti al diritto penale italiano, comparato, europeo ed internazionale, nonché al settore umanitario ed a quello dei diritti umani. Si è occupato, in particolare, di temi concernenti il divieto di tortura, i tribunali penali “ibridi”, la detenzione illegale davanti ai tribunali internazionali, il crimine internazionale di persecuzione, l’incitamento al genocidio, la detenzione amministrativa dei civili durante il conflitto armato, i diritti delle vittime, i crimini di guerra, il reato di negazionismo, la giurisprudenza europea sulla libertà di espressione ed il rapporto tra diritto penale interno e fonti sovranazionali.

Attualmente è giurista assistente alla Corte europea dei diritti dell’uomo. Con riguardo all’ambito accademico, ha ottenuto la prestigiosa borsa di studio Fulbright Research Scholar per un soggiorno di ricerca presso la Columbia Law School di New York. Inoltre, è stato assistente ricercatore alla Edge Hill University (Regno Unito, 2017/18), assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna (2017/18 e 2013/14), professore a contratto alla Royal University of Law and Economics di Phnom Penh (Cambogia, 2015) e borsista post-doc DAAD presso la Humboldt-Universität di Berlino (2014). Oltre ad aver assunto i ruoli di relatore, discussant o moderatore in numerosi convegni e seminari tenutisi in Italia e all’estero, ha pubblicato un volume collettaneo e vari capitoli di libro con prestigiosi editori internazionali (Cambridge University Press, Brill, Routledge) nonché articoli in riviste riconosciute a livello internazionale e sottoposte a peer-review (es. JICL, EJIL, EuCLR, NJIL, NJECL, RIDPP). Un suo lavoro è stato citato in una sentenza della Grande Camera della Corte europea dei diritti dell’uomo (caso Perinçek v. Switzerland).

Quanto all’ambito professionale, è stato assunto dall’Unione europea (missione EULEX) per lavorare al tribunale “Kosovo Specialist Chambers”, avente giurisdizione sui crimini internazionali commessi in Kosovo tra il 1998 ed il 2000. Precedentemente, ha prestato servizio per oltre tre anni alle Nazioni Unite, che lo hanno assegnato all’ufficio legale della Corte suprema delle Camere straordinarie di Cambogia, con sede a Phnom Penh (2014/17 e 2011/12). In qualità di Consigliere giuridico (legal officer), ha contribuito alla redazione delle sentenze d’appello dei processi nn. 001 e 002/01 contro i leader dei Khmer Rossi. Inoltre, ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense (2011). Ha prestato servizio come agente di polizia municipale (2008).

Pubblicazioni

Articoli su rivista

  • (con Pons) Forward. The Extraordinary Chambers in Cambodia: Revisiting the Experiment, in Journal of International Criminal Justice, 2020 (forthcoming);
  • Punire la tortura in Italia. Spunti ricostruttivi a cavallo tra diritti umani e diritto penale internazionale, in Diritto penale contemporaneo, 2017, 10:181-250;
  • Holocaust Denial Before the European Court of Human Rights: Evolution of an Exceptional Regime, in European Journal of International Law, 2015, 26:237-253;
  • (con T. Mariniello) Editorial. […] Use and Abuse of the European Court’s Jurisprudence by International Criminal Tribunals, in Nordic Journal of International Law, 2015, 84:363-369;
  • Il negazionismo come abuso della libertà di espressione: la giurisprudenza della Corte di Strasburgo, in Rivista italiana di diritto e procedura penale, 2014, 4:1815-1853;
  • A European Halt to Laws Against Genocide Denial?, in European Criminal Law Review, 2014, 4: 59-77 (citato dalla Grande Camera della Corte EDU, Perinçek v Switzerland);
  • Punishing Denialism Beyond Holocaust Denial: EU Framework Decision 2008/913/JHA and Other Expansive Trends, in New Journal of European Criminal Law, 2014, 5:58-77;
  • Ai confini della giustizia penale internazionale: i Khmer Rossi a processo davanti alle ‘Extraordinary Chambers’ di Cambogia, in Indice penale, 2012, 2:607-646;
  • La lotta al razzismo nel diritto penale europeo dopo Lisbona. Osservazioni sulla decisione quadro 2008/913/GAI e sul reato di negazionismo, in Ius17@unibo.it, 2011, 3:107-156;
  • Nascita, sviluppo e prospettive del contempt of court di fronte ai Tribunali penali internazionali. Un bilanciamento tra la protezione dei testimoni e la libertà di stampa, in Ius17@unibo.it, 2010, 1:53-62.

Capitoli in volumi collettanei

  • Testing the ‘Uniqueness’: Denial of the Holocaust vs Denial of Other Crimes […], in Belavusau and Gliszczynska-Grabias (a cura di), Law and Memory, Cambridge University Press, 2017, 109-128;
  • (con Mariniello) The Grammar of the Judicial Dialogue between International Criminal Tribunals and […], in Lobba and Mariniello (a cura di), Judicial Dialogue on Human Rights, Brill, 2017, 1-10;
  • […] First Steps of the EU Framework Decision 2008/913/JHA against Racism and Xenophobia, in Behrens (a cura di), Holocaust and Genocide Denial. A Contextual Perspective, Routledge, 2017, 189-210;
  • Da comparsa a comprimaria. Dalla (ri)scoperta della vittima ai suoi recenti tentativi di partecipazione davanti alla Corte penale internazionale, in Curi et al. (a cura di), Scritti Stortoni, BUP, 2016, 815-838;
  • I crimini di guerra, in Amati et al., Introduzione al diritto penale internazionale, Giappichelli, 2016, 389-417;
  • Le vittime nel sistema penale internazionale, in Amati et al., Introduzione al diritto penale internazionale, Giappichelli, 2016, 287-320;
  • Lubanga Judgment on Victims’ Reparation: Handing Off the Hot Potato?, in Mariniello (a cura di), The International Criminal Court in Search of Its Identity, Routledge, 2014, 108-129;
  • Competenze penali indirette e diritti fondamentali dell’Unione europea dopo il Trattato di Lisbona: riflessi sulla sicurezza del lavoro, in Curi (a cura di), Nuovo statuto penale del lavoro, BUP, 2011, 157-204.

Volumi (co-autore)

  • (con Amati, Costi, Fronza, Maculan, Vallini) Introduzione al diritto penale internazionale, Giappichelli, 2016.

    Volumi (co-curatore)

  • (con Mariniello) Judicial Dialogue on Human Rights: The Practice of International Criminal Tribunals, Brill, 2017.

    Numeri speciali di riviste (co-curatore)

  • (con Pons) The Extraordinary Chambers in Cambodia: Revisiting the Experiment, in Journal of International Criminal Justice, 2020 (forthcoming);
  • (con Mariniello) The Cross-fertilisation Rhetoric in Question: Use and Abuse of the European Court’s Jurisprudence by International Criminal Tribunals, in Nordic Journal of Intl Law, 2015, 84:363-531.

Commentari

  • Articoli da 171 a 183 del codice penale, in Cadoppi et al. (a cura di), Codice Penale. Commentato con dottrina e giurisprudenza, Giappichelli, 2018, 743-780;
  • Articoli da 295 a 313 del codice penale, in Cadoppi et al. (a cura di), Codice Penale. Commentato con dottrina e giurisprudenza, Giappichelli, 2018, 1030-1064;
  • Parere su ‘Confisca ed estinzione del reato’, in Cadoppi et al. (a cura di), Pareri & atti di diritto penale, La Tribuna, 2012, 267-274.

Pubblicazioni web

  • Un ‘arresto’ della tendenza repressiva europea sul negazionismo. Punire la contestazione del ‘genocidio’ armeno viola l’art. 10 Cedu, in www.penalecontemporaneo.it, 15 gennaio 2014;
  • Criminalizing Negationism Beyond the Holocaust, in http://www.lph-asso.fr, (Liberté pour l’Histoire, associazione fondata e presieduta da Pierre Nora), 29 gennaio 2013;
  • L’espansione del reato di negazionismo in Europa, in www.eurostudium.eu/il_caso/index.php, (Progetto Eurostudium, Università La Sapienza, Roma), 2012.

Premi, borse di studio e riconoscimenti

  • 2018 - Fulbright Research Scholar (Commissione Fulbright Italia-Stati Uniti)

    soggiorno di ricerca semestrale presso la Columbia University Law School, New York City;

  • 2014 - Borsista Marco Polo (Università di Bologna)

    soggiorno di ricerca semestrale presso Humboldt-Universität di Berlino;

  • 2013 - DAAD Post-doc Stipendiat (Deutscher Akademischer Austauschdienst, Germania)

    soggiorno di ricerca di 10 mesi presso la Humboldt-Universität di Berlino;

  • 2011 - Borsista Marco Polo (Università di Bologna)

    soggiorno semestrale presso le Camere straordinarie di Cambogia;

  • 2009 - Borsista Grotius Centre (Grotius Centre for Legal Studies, Olanda)

    borsa di studio per la partecipazione alla “Marie Curie Top Summer School” all’Aia;

  • 2005 - Borsa Erasmus

soggiorno di studio di 9 mesi presso il Trinity College di Dublino.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.