Foto del docente

Paola Mello

Professoressa ordinaria

Dipartimento di Informatica - Scienza e Ingegneria

Settore scientifico disciplinare: ING-INF/05 SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

Curriculum vitae

Posizioni e Titoli:

Paola Mello è nata a Bologna il 23 Gennaio 1958.

Si è laureata in Ingegneria Elettronica presso l'Università degli Studi di Bologna nel Dicembre 1982, riportando la votazione 100/100 e lode.

Nel 1988 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Elettronica e Informatica (II Ciclo di Dottorato).

Dal 1983 ha svolto la sua attivitа didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica dell'Universitа di Bologna; successivamente presso il Dipartimento di Informatica dell'Universitа di Bari (A.A. 1994/95) e presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Universitа degli Studi di Ferrara (A.A. 1995/96, 1996/97, 1997/98).

E' attualmente in servizio come professore universitario di ruolo di I fascia confermato (settore scientifico-disciplinare: ING-INF/05) presso il Dipartimento di Informatica -Scienza e Ingegneria dell' Universitа di Bologna, dove tiene, quale titolare, gli insegnamenti di Fondamenti di Intelligenza Artificiale e Fondamenti di Informatica per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica.

Dall'A.A. 2003/04 al 2011/2012 ha fatto parte del Collegio dei Docenti del Dottorato in Elettronica, Informatica e delle Telecomunicazioni presso l'Università di Bologna.

Dall' Aprile 2008 al Marzo 2011 ha ricoperto la carica di Coordinatore di tale Dottorato.

Dall'A.A. 2012/2013 fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato di Computer Science and Engineering.

Dal 2010 al 2014 e' stata Presidente dell'Associazione Italiana di Intelligenza Artificiale.

Dal Maggio 2012 al Maggio 2015 e' stata Direttore del nuovo Dipartimento di Informatica- Scienza e Ingegneria dell’Università di Bologna. Dal 2016 fa parte dell'Accademia delle Scienze. Nel 2017 è stata nominata fellow dell'Associazione Europea dell'Intelligenza Artificiale.

Attività Scientifica:

L'attivitа scientifica di Paola Mello si è sviluppata principalmente nell'ambito dell'Intelligenza Artificiale.

Ha partecipato e coordinato, quale responsabile scientifico, numerosi progetti di ricerca nazionali ed internazionali sui temi dell'Intelligenza Artificiale e della Logica Computazionale e ha collaborato e collabora con i principali centri di ricerca internazionali del settore.

L'attività di ricerca ha riguardato tematiche distinte, ma correlate, fra cui citiamo Sistemi Basati sulla Conoscenza, Linguaggi Logici, Sistemi ad agenti.

Per ciascuna tematica, la ricerca ha affrontato problematiche sia metodologiche e progettuali (applicazione di tecniche innovative di Intelligenza Artificiale per la realizzazione di sistemi complessi, definizione di nuovi linguaggi, modelli per agenti e servizi Web), sia realizzative (architetture ad agenti, dimostratori, sistemi esperti), sia infine aspetti più teorici (semantica formale dei linguaggi logici, rappresentazione della conoscenza, linguaggi di specifica per protocolli, verifica di proprieta`).

Più specificatamente, le ricerche su linguaggi di Programmazione Logica sono iniziate fin dalla tesi di dottorato volta allo studio e realizzazione di estensioni alla programmazione logica per la realizzazione di sistemi software complessi Questa attivita` ha portato alla definizione di diversi linguaggi adatti per lo sviluppo di applicazioni sia tradizionali sia basate sulla conoscenza. Tali estensioni si sono concentrate sulla definizione di meccanismi di ragionamento in programmi logici con basi di conoscenza multiple e dinamiche (Contesti) e basati su abduzione, negazione e soddisfacimento di vincoli. I linguaggi risultanti sono stati utilizzati per la definizione di un ambiente di programmazione per Prolog nell'ambito del progetto ESPRIT UE ALPES (Advanced Logical Programming Environments).

L' attività di ricerca, piu' recente, si e' concentrata sullo studio di modelli, architetture e linguaggi per sistemi ad agenti intelligenti basati sulla logica. Nell'ambito del Progetto UE IST-2001-32530 SOCS dal titolo: “A computational logic model for the description, analysis and verification of global and open societies of heterogeneous computees”, Paola Mello, quale responsabile dell’ Unità di Bologna, ha contribuito alla definzione e realizzazione di tecniche basate su logica computazionale per la specifica e verifica di sistemi ad agenti. Nell'ipotesi di società aperte ed eterogenee, è stato definito un modello logico per la descrizione delle interazioni nel quale ogni protocollo puo` essere descritto da un insieme di vincoli logici abduttivi.

A questo formalismo e` stata associata una controparte operazionale, chiamata SCIFF, che consente la verifica delle interazioni tra gli agenti all'interno della societa` e la rilevazione statica o dinamica delle violazioni ai protocolli sociali.

Attualmente il sistema risultante, riconosciuto come ottimo risultato della ricerca dai revisori internazionali del progetto SOCS, si sta rivelando applicabile con successo a campi quali specifica e combinazione di Servizi Web, specifica di Processi di Business, definizione di linee guida in campo medico e process mining.

Un altro contributo e' stato poi quello legato ai sistemi basati sulla conoscenza. In questo ambito l'attivitа di ricerca, più applicativa, ha riguardato la progettazione e realizzazione, in collaborazione anche con l’Università di Ferrara, di sistemi basati sulla conoscenza che utilizzano tecniche innovative per progettazione, diagnosi, monitoraggio e validazione dati. Citiamo fra questi:

- DNSev (distribuito da DIANOEMA S.p.A, attualmente Noemalife), che applica regole di validazione ad esami biochimici di laboratorio sviluppato nell’ambito di un progetto di trasferimento tecnologico del MIUR. DNSev e' attualmente utilizzato presso l'Ospedale S.Orsola-Malpighi fornendo ottime prestazioni;

- TDMIN, applicato in campo Microbiologico per determinare regole di monitoraggio e prevenzione di infezioni nosocomiali sviluppato in collaborazione con BMG srl, Bologna, nell’ambito del progetto IPOTESIS finanziato dalla Regione Emilia Romagna. Il sistema software risultante è stato classificato dal CIVR2001-2004 prodotto eccellente;

- SPRING, "Screening PRotocol INtelligent Government", un sistema basato su constraint logic programming per la gestione di protocolli di screening (in collaborazione con Dianoema), supportato dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito dei PRRIITT 2005.

- ADES un Sistema Esperto per la progettazione automatica di impianti di segnalamento ferroviario, attualmente ancora utilizzato presso Alstom Italia (precedentemente SASIB S.p.A).

Più recentemente Paola Mello ha partecipato ai seguenti progetti FP7 EU: ePolicy (2011-2014) - Engineering the Policy Making Life Cycle, FARSEEING, (2011-2014) - prediction, identification and prevention of falls and COLOMBO (2012-2015) - Cooperative Self-Organizing System for low Carbon Mobility at low Penetration Rates.

Altre attività:

La partecipazione a progetti di ricerca ha consentito feconde collaborazioni con gruppi di ricerca nazionali e internazionali come testimoniano le pubblicazioni e la partecipazione/organizzazione di numerosi workshop e conferenze.

Ha fatto parte, inoltre, di numerosi comitati di programma di Conferenze internazionali e Riviste. E’ attualmente Associate Editor della rivista Internazionale Artificial Intelligence Review.

E’ socia della Associazione Italiana per il Calcolo Automatico (AICA), della Association for Logic Programming (ALP), socia fondatrice della Associazione Italiana per l'Intelligenza Artificiale (AI*IA), del Gruppo Utenti Logic Programming (GULP) e della Società Italiana di Informatica Biomedica.

E’ stata eletta nel Direttivo del Gruppo Utenti Logic Programming e nel Direttivo dell'Associazione Italiana per l'Intelligenza Artificiale.

E’ stata membro e responsabile per l'Universita` di Bologna della ESPRIT Network Compulog facendo parte dell'Executive Council, della UE Network CoLognet e della UE Network PlaNET. Ha inoltre partecipato alle attivita` della UE Network Agentlink.

Ha fatto parte del “quality-driven pool of scientific peer reviewers” dell' European Science Foundation.

Dal 2010 al 2014 e' stata Presidente dell'Associazione Italiana di Intelligenza Artificiale, mostrando particolare attenzione, nel suo mandato, alla divulgazione della disciplina fra i giovani.

Ha svolto, inoltre, attività di divulgazione sul tema dell’Intelligenza Artificiale presso Università, Scuole, l’Accademia delle Scienze e anche nel contesto di iniziative quali la Notte dei Ricercatori e Unijunior.

Pubblicazioni:

Paola Mello ha pubblicato circa 200 lavori scientifici ampiamente citati in letteratura. Numerose sono le pubblicazioni su riviste internazionali di prestigio.

E` stata inoltre editor di atti di congressi nazionali ed internazionali ed e' co-autrice di un libro sulla programmazione logica (UTET editore) giunto alla sua seconda edizione ed adottato in Corsi di Intelligenza Artificiale presso numerose Università.

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.