Foto del docente

Marco Cervellini

Assegnista di ricerca

Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali

Curriculum vitae

 

Istruzione e formazione

 

Dottorato Università di Camerino - School of Advanced Studies. Area: Life Sciences. PhD Curricula in: Environmental Sciences and Public Health.

Periodo: 02/2011-05/2014

Titolo del progetto:‘The Social - Ecological System of Central Apennines coppice forests (Marche Region, Italy)’

Il lavoro di dottorato si è concentrato sul campionamento floristico secondo metodo Braun Blanquet di stand di bosco a dominanza di faggio, campionamento specifico banca dei semi e studio della normative ufficiale e delle regole di uso comune caratterizzanti la filiera del legno (Macerata, Fermo ed Ascoli) e le pratiche di taglio dei boschi cedui. Obiettivo principale del lavoro di dottorato è stato quello di individuare le relazioni, i processi e i feedbacks di sistema che caratterizzano il sistema ceduo e l’ecologia delle specie e comunità vegetali vascolari dei boschi presi in esame.

Training in Antropologia Ambientale focalizzata sulla comprensione delle relazioni fra Uomo ed Ecosistemi Forestali.

Anthropological Center for Training and Research on Global Environmental Change (ACT) at Indiana University, Bloomington, Indiana, USA

http://www.indiana.edu/~act/visiting-scholars/cervellini.php

Periodo: 10/2011 – 12/2011

 

Laurea Specialistica in Conservazione e Gestione del Patrimonio Naturale (Università di Bologna)

Tesi specialistica della durata di un anno dal titolo: ANALISI SPAZIO-TEMPORALE DELLA DIVERSITA’ VEGETALE NEI BOSCHI CEDUI DI FAGGIO DELL’APPENNINO MARCHIGIANO. Tesi di laurea in Ecologia del Paesaggio.

Voto finale 110/110 e lode

Marzo 2009

  1. Patterns di recupero della vegetazione associati al disturbo dovuto alla ceduazione.
  2. Distribuzione della vegetazione, a scala di paesaggio, in relazione alle comunità vegetali presenti nei margini degli stand presi in esame;

Giovanna Pezzi: giovanna.pezzi@unibo.it [mailto:giovanna.pezzi@unibo.it]

Roberto Canullo: roberto.canullo@unicam.it [mailto:roberto.canullo@unicam.it]

Giandiego Campetella: diego.campetella@unicam.it [mailto:diego.campetella@unicam.it]

 

Corso ‘Nuove Tecnologie – Sistemi Informatici Geografici (GIS)’ Provincia di Macerata

Periodo: Dal 06/07/2007 al 27/11/2007

 

Sesta Edizione del Corso Euromediterraneo di Giornalismo Ambientale e comunicazione Scientifica “Laura Conti”.

Corso di 250 ore svoltosi interamente all’interno del Parco Nazionale del Cilento (SA), organizzato da Legambiente.

Selezionato con altri 29 candidati da una rosa di 300.

Periodo: 10/06-12/06

 

Laurea Triennale: Scienze per la Natura e per l’Ambiente (Università di Camerino)

Voto Finale 108/110

Aprile 2006

 

Esperienza professionale

 

Titolare Assegno di Ricerca - Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali (BiGeA) - UNIBO. " Planning a Habitat Monitoring at the National Scale - 01/04/2019- Attuale

Titolare contratto di lavoro autonomo “Supporto al rilancio e miglioramento delle attività presso la Riserva Naturale Montagna di Torricchio” - 07/2019-12/2020 - Durata 30gg nell'arco del periodo luglio-dicembre 2019

Titolare Borsa di studio - Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria - UNICAM. “Ricerca sperimentale, monitoraggio sul campo e aggiornamento dei metadati, aspetti ecologici e sociali nell’ambito della Rete LTER, relativamente alla Riserva Naturale Montagna di Torricchio - SIC - IT5330022 (Dir. 92/43/CEE “Habitat”) ” - 02/11/2017 – 02/05/2018

Titolare Borsa di studio - Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria - UNICAM. “Ricerca sperimentale, monitoraggio sul campo e aggiornamento dei metadati, aspetti ecologici e sociali nell’ambito della Rete LTER, relativamente alla Riserva Naturale Montagna di Torricchio - SIC - IT5330022 (Dir. 92/43/CEE “Habitat”)” - 01/07/2016 – 01/05/2017

Contratto di collaborazione continuata e continuativa – Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria - UNICAM. Oggetto della prestazione: “Attività di ricerca sperimentale e monitoraggio sul campo nell’ambito della rete LTER (eventi estremi e vegetazione delle praterie, monitoraggio dei gruppi funzionali delle specie vegetali)” – 03/05/2015 – 03/03/2016

 

Progetti

Collaboratore per progetto CONECOFOR Italian Network Monitoring - forest vegetation and plant diversity. Attuale

Responsabile e coordinatore, limitatamente al territorio Italiano, dei Working Packages 3,4,5,8 del progetto MANFRED - Strategie di adattamento delle foreste dell’Arco Alpino ai rischi del cambiamento climatico. Progetto concluso, luglio 2012.

Collaborazione al progetto FAR (Quality of Landscape and Quality of Life) – UNICAM - 2012-2016 - Settore “Identity and pleasant”.

Collaborazione al progetto SIGNAL (Gradienti Europei di resilienza rispetto ai cambiamenti climatici e agli eventi estremi), inserito all’interno della “Call Pan-Europea per i progetti di ricerca internazionale sulle dinamiche della biodiversità: sviluppo degli scenari, identificazione ‘Tipping points’ e potenziamento della resilienza dei sistemi ecologici. (BiodivERsA 2012)”.

 

Capacità tecniche e competenze:

 

Capacità di strutturare campionamenti Ecologici e Sociologici

  • Rilevamento, raccolta, identificazione, determinazione tassonomica delle specie vegetali

    e rilevamento tipologie vegetazionali

  • Analisi statistica applicata alle comunità vegetali
  • Interviste dirette
  • Analisi quali-quantitativa dati socio-ecologici

Buona conoscenza Word 2007, Office 2007

Sufficiente conoscenza di ArcGIS 9.2 (Sistemi Geografici Informativi)

Sufficiente conoscenza SPSS (Statistica)

Sufficiente conoscenza Nvivo 10 (Analisi testi)

Utilizzatore base Software Statistica “R”

Buona conoscenza lingua inglese scritta ed orale

 

Capacità e competenze relazionali

 

Posseggo un’innata predisposizione al dialogo finalizzata alla risoluzione costruttiva dei problemi in team.

Nel corso del dottorato di ricerca ho dedicato molto tempo alla comprensione, attraverso interviste frontali, delle relazioni fra gli attori del sistema di gestione dei boschi marchigiani, questo ha ampliato la mia capacità nel trovare punti di condivisione fra le esigenze e gli interessi di parti contrapposte.

Posseggo una buona conoscenza della lingua Inglese sia scritta che orale, costruita grazie alle esperienze di ricerca spese in Scozia e Stati Uniti d’America, consolidata con la lettura di articoli scientifici e con la partecipazione a conferenze ed incontri internazionali.

.

Capacità e competenze organizzative

 

Ben organizzato e indipendente, abituato al rispetto delle scadenze di consegna. Il lavoro di dottorato mi ha permesso di acquisire capacità specifiche nello stabilire gli obiettivi e gli strumenti necessari per raggiungerli. Il particolare campo di ricerca inoltre, grazie alla sua natura multidisciplinare ha incrementato le abilità relative alla comprensione integrata dei sistemi presi in esame.

 

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.