Foto del docente

Irma Maria Grazia Carannante

Professoressa a contratto

Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne

Temi di ricerca

Parole chiave: Romania, esilio, letteratura, lingua madre, lingua straniera, simbolico, immaginario, reale

Il progetto di ricerca a cui si sta dedicando Irma Carannante si intitola: La lingua senza dimora. Incursioni nel Novecento letterario degli scrittori romeni dell’esilio tra rottura e fedeltà alla lingua materna. Esso si propone di indagare il sentimento di erranza e di esilio attraverso la lingua, la crisi del rapporto con il passato come interrogazione rivolta al presente a partire dallo spazio letterario di lingua romena. Fare i conti con la storia, facendo riemergere il passato rimosso dell’arte novecentesca di grandi autori romeni o di origine romena (come ad esempio Tristan Tzara, Claude Sernet, Benjamin Fondane, Ilarie Voronca, Emil Cioran, Paul Celan, Eugène Ionesco, Mircea Eliade, Gherasim Luca, Paul Păun, Dolfi Trost, Isidore Isou, Nina Cassian, Dumitru Ţepeneag, Elie Wiesel, Matei Vişniec, Herta Müller, Norman Manea) è uno degli obiettivi generali di questo programma di ricerca. Più in particolare l’obiettivo è di indagare l’opera letteraria di alcuni di questi scrittori in funzione delle modificazioni sia stilistiche che antropologiche che sono intervenute nel Soggetto nel momento in cui questi autori si sono trovati a vivere e a operare lontani dalla loro patria. Tale ricognizione coinvolgerà soprattutto l’opera degli scrittori che hanno rivoluzionato i paradigmi etici e estetici della scena letteraria a livello universale.

Per circoscrivere il campo, i nuclei essenziali della ricerca si riconducono a:

-Modificazioni nel campo della creazione a partire dalla fedeltà o dalla rottura con la lingua romena.

-Riarticolazione del soggetto nel campo della lingua materna e/o della lingua straniera a partire dal triplice riassetto dell’immaginario, del simbolico e del reale.

-Invenzioni di nuove soggettività e stili di pensiero in rapporto al passato storico rimosso.

Inoltre è prevista l’individuazione, la traduzione e la pubblicazione online o in cartaceo degli inediti dei suddetti scrittori, conservati presso la Bibliothèque littéraire Jacques-Doucet a Parigi e la Biblioteca Academiei Române di Bucarest.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.