Foto del docente

Guido Zavatta

Dottorando

Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche

Curriculum vitae

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

Maturità Scientifica con lode (PNI, Piano Nazionale Informatica, sezione B), Liceo Scientifico Augusto Righi, Bologna, 2008 

Laurea in Medicina e Chirurgia cum laude 2008-2014
Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo cum laude 2015-2019
Università di Ferrara, sede aggregata di Bologna - Policlinico S. Orsola-Malpighi.

Assegnista di Ricerca del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, febbraio 2020 - novembre 2020. Durante questi mesi ha svolto ricerca clinica presso Mayo Clinic, Rochester, USA.

Ottobre 2020: ottenimento della certificazione CCD, Certified Clinical Densitometrist (ISCD).

Dal 1/11/2020: dottorando in Scienze Mediche Generali e dei Servizi del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, DIMEC.

Dal 1/3/2021: Mayo Clinic Research Collaborator

 

FORMAZIONE E RICERCA ALL'ESTERO

- New York University, New York City, USA - Corso di Anatomia Settoria 'Gross Anatomy', Prof. Bruce Bogart. Periodo: giugno - luglio 2010.

- Mayo Clinic, Rochester (MN), USA - Visiting Clinician e Research Trainee. Periodo: febbraio 2020 - novembre 2020. Nel dettaglio:

Visiting Clinician Program

L’attività di osservazione clinica si è svolta secondo le modalità del ‘Visiting Clinician Program’ a tempo pieno dal 3 febbraio 2020 ad aprile 2020. Successivamente la medesima attivita’ e’ proseguita con cadenza meno frequente per lasciare spazio all’attività di ricerca. Le principali patologie osteometaboliche oggetto di studio e osservazione clinica sono state le seguenti:

  • Iperparatiroidismo primitivo, persistenza/recidiva della malattia dopo chirurgia
  • Ipoparatiroidismo post-chirurgico, gestione delle ipocalcemie
  • Osteoporosi post-menopausale
  • Osteoporosi secondaria a terapia con inibitori GnRH nella patologia prostatica maligna
  • Osteoporosi secondaria a terapia steroidea
  • Osteoporosi secondaria all’assunzione di inibitori dell’aromatasi
  • Osteomalacia (malassorbimenti, perdite renali di fosfato)
  • Osteoporosi associata a trapianto d’organo o cellule staminali
  • Morbo di Paget, mono e poliostotico, diagnosi e gestione del trattamento con zoledronato e delle complicanze neurologiche da compressione
  • Trattamento della patologia metabolica ossea in pazienti in procinto di stabilizzazione vertebrale per lesione del midollo spinale con farmaci anabolici (teriparatide o abaloparatide)
  • Prevenzione dell’osteoporosi da immobilizzazione in seguito a traumi maggiori con antiriassorbitivi
  • Ipofosfatasia
  • Ipercalciurie essenziali
  • Ipercalcemia ipocalciurica familiare
  • Ipercalcemie maligne da PTHrp
  • Ipercalcemie da intossicazione da vitamina A e D
  • Ipercalcemia associata a malattie granulomatosiche (sarcoidosi, granulomi sottocutanei)
  • Rachitismo ipofosfatemico X-linked, autosomico dominante, recessivo
  • Ipocalcemia autosomica dominante
  • ‘Tumor induced osteomalacia’ da FGF-23 e altre cause di ipofosforemia (es. terapia marziale, antivirali, ecc)
  • Malattie rare coinvolgenti la salute ossea
  • Gestione della terapia anti-osteoporotica dopo casi di osteonecrosi della mandibola
  • Riconoscimento delle fratture atipiche farmaco-indotte e loro gestione terapeutica dal punto di vista metabolico osseo
  • Valutazione metabolica delle calcificazioni dei gangli della base (Fahr’s disease vs pseudoipoparatiroidismo)

E’ stata inoltre acquisita esperienza sui nuovi trattamenti farmacologici per l’osteoporosi non ancora approvati nell’Unione Europea come abaloparatide e romosozumab, oltre ai già noti bisfosfonati, denosumab, teriparatide, zoledronato, cinacalcet.

E’ stata inoltre occasione per apprendere alcune basi per la lettura di vetrini istopatologici di biopsie ossee con ‘tetracicline labeling’. Sono infatti stati analizzati campioni provenienti da pazienti dializzati, trapiantati di rene o con sospette malattie rare del metabolismo osseo per caratterizzarne il turnover e quindi l’approccio terapeutico più idoneo.

Research trainee

Contestualmente all’attività di observership, il secondo periodo (aprile-novembre 2020) è stato dedicato alla ricerca clinica sulle seguenti tematiche:

  • Fisiopatologia delle complicanze dell’ipoparatiroidismo post-chirurgico e non chirurgico
  • Gestione e terapia dell’ipoparatiroidismo cronico, innovazioni terapeutiche.
  • Iperparatiroidismo normocalcemico: definizione, aspetti diagnostici e revisione della letteratura.
  • Osteoporosi indotta da glucocorticoidi.
  • Osteoporosi associata a trapianto di organo solido e di cellule staminali.
  • Complicanze neurologiche delle fratture di polso
  • Osteoporosi premenopausale
  • Osteoporosi secondarie a trattamenti farmacologici

E’ tutt’ora in corso l’analisi dei dati o la stesura dei manoscritti/abstracts degli argomenti sopracitati. Alcuni manoscritti sono già stati accettati o pubblicati dalla relativa rivista.

 

AFFILIAZIONI A SOCIETA' SCIENTIFICHE

  • Società Italiana di Endocrinologia (SIE)
  • Associazione Medici Endocrinologi (AME)
  • European Society of Endocrinology (ESE)
  • Endocrine Society
  • American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR)
  • International Society of Clinical Densitometry (ISCD)
  • SIOMMMS

 

 

 

 


Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.