Foto del docente

Giulia Fanetti

Dottoranda

Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Moderne

Settore scientifico disciplinare: L-LIN/13 LETTERATURA TEDESCA

Contenuti utili

Tamar Radzyner, "Nulla voglio dirti. Poesie e chansons", a cura di M. Dallapiazza e G. Fanetti: in libreria

TAMAR RADZYNER, NULLA VOGLIO DIRTI, A CURA DI MICHAEL DALLAPIAZZA E GIULIA FANETTI, 2021, PORTATORI D'ACQUA, PESARO.

Tamar Radzyner (Lodz 1927- Vienna 1991) è una voce poetica ancora sconosciuta in Germanistica, alla quale è giunto il momento di dedicare uno sguardo attento, sia per il graffiante contenuto dei componimenti, sia per la loro forma diretta, terrena, anche quando si tratta di chansons - scritte per essere musicate.

Tamar è sopravvissuta ai campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau, Stutthof e Flossenbürg. Dopo aver tentato invano di contribuire ad un futuro migliore per la propria terra polacca, ancora radicalmente antisemita, si è trasferita a Vienna nel 1959. Ha cominciato a scrivere poesie e canzoni in tedesco, dapprima solo per sé, poi per programmi radiofonici, cabaret e musical (Heute Abend: Lola Blau, 1971). Alcuni suoi testi sono stati pubblicati postumi nella raccolta, con traduzione in inglese, Meine wahre Heimat/My True Homeland (1999) e nell’antologia di testi sull’esilio In welcher Spra­che träumen Sie (2007). Nel 2016 è uscita la raccolta di poesie Nichts will ich dir sagen, cui il presente volume, con testo originale a fronte, attinge.

http://www.lilec.it/pubblicazioni/tamar-radzyner-nulla-voglio-dirti-poesie-e-chansons/

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.