Foto del docente

Giovanni Poglayen

Professore a contratto a titolo gratuito

Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie

Temi di ricerca

1) - studi sulle endoparassitosi degli animali da reddito e da compagnia 2) - indagini su agenti di natura parassitaria responsabili di zoonosi, nel contesto della Sanità Pubblica Veterinaria, con attività di educazione sanitaria nei confronti delle differenti categorie a rischio; 3) – test “in vitro” ed "in vivo" con prodotti naturali e di sintesi contro diversi parassiti gastrointestinali; - studi di efficacia di presidi antiparassitari commerciali; 4) - Analisi del Rischio nei confronti di parassitosi nell'allevamento degli animali da reddito, con inferenze economiche; 5) Aggiornamento permanente della situazione epidemiologica dell'Echinococcosi e della Toxoplasmosi in Italia tramite analisi dei dati sanitari correnti e della letteratura scientifica. 6) Studi sul rapporto ospite/parassita/ambiente nell'ambito di diverse specie animali a vita libera. 7) Ingegnerizzazione di un processo di bio trattamento sostenibile (MIDA) per l'igienizzazione e la commercializzazione di pollina di galline ovaiole.



1) Comprende indagini epidemiologiche su endoparassiti di animali domestici e selvatici. . Attualmente le indagini riguardano principalmente la specie equina, asinina, suina e canina; a questi ultimi recentemente si sono aggiunti anche cervi, caprioli e cinghiali. Sul fronte dei nuovi pets siamo impegnati con i serpenti.2) Ricerche sulla presenza e caratterizzazione, anche biomolecolare, di agenti di malattia trasmissibili all'uomo (zoonosi). In particolare si approfondiscono gli aspetti relativi alla diagnostica strumentale dell'echinococcosi cistica negli ovini, allo studio della sua diffusione in bovini di aree tradizionalmente non endemiche, ed ai costi degli interventi sanitari nell'uomo. una specifica linea di ricerca riguarda l'echinococcosi equina che presenta caratteristiche eziologiche del tutto peculiari. Un'intensa attività non solo sperimentale viene svolta nel campo dell'Igiene Urbana Veterinaria e nella raccolta e valutazione delle fonti e dei sistemi informativi sulle zoonosi a livello nazionale e internazionale. 3) Studi di efficacia di prodotti ad azione antiparassitaria in accordo con le linee guida della WAAVP. Accanto a classici studi di efficacia di prodotti commerciali, vengono effettuati studi per verificare l'efficacia antiparassitaria di prodotti naturali, quali Neem, su parassiti animali quali gli strongili gastrointestinali dei ruminanti, uso di Tannini nelle coccidiosi aviari 4) Applicazione dell'Analisi del Rischio (generalmente utilizzata nel campo dell'ispezione degli alimenti e nel controllo della movimentazione degli animali) nei confronti delle parassitosi nell'allevamento degli animali da reddito. Questo tipo di analisi non solo comprende considerazioni di tipo socio-economico, ma si conclude con la diffusione dei risultati alle categorie coinvolte configurandosi come una vera e propria attività di educazione alla salute. Attualmente sono in corso esperienze sulle parassitosi del suino. 5) L'attività di aggiornamento critico dell'epidemiologia dell'Echinococcosi e della Toxoplasmosi nel nostro Paese si basa sull'analisi dei dati ufficiali  forniti dalle Regioni implementati dalla letteraturab corrente. 6) L'approccio ecopatologico si differenzia da quello zooiatrico per l'apporto olistico che lo compenetra. I parassiti vengono studiati per i rapporti che contraggono con le popolazioni ospiti a loro volta inserite in contesti ambientali peculiari. Gli studi hanno la finalità di chiarire i meccanismi che legano le tre entità (ospite/parassita/ambiente) con il duplice scopo di apporto di conoscenze di base e di previsione di eventuali emergenze epidemiche in ambito naturale da parte di agenti trasmissibili anche agli animali domestici e all'uomo. Una recente linea di ricerca mette in relazione la presenza di parassiti con la gerarchia all'interno del gruppo. 7) L'ingegnerizzazione del processo di trasformazione della pollina con l'uso di prodotti vegetali per la sua trasformazione in un ammendante prevede il controllo della riduzione dei patogeni in essa eventualmente presenti.  Virus, batteri, parassiti vengono costantemente monitorati durante il processo di trasformazione sia che esso avvenga in cumuli sia in big-bags. I primi risultati appaiono particolarmente promettenti.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.