Foto del docente

Gian Luca Tusini

Ricercatore confermato

Dipartimento delle Arti

Settore scientifico disciplinare: L-ART/03 STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA

Curriculum vitae

FORMAZIONE

Nato a Modena l'11 giugno 1961. Maturità classica conseguita presso il Liceo - Ginnasio Statale "Giovanni Pico" di Mirandola (Modena). Ufficiale in congedo (riserva di cpl) dell'Arma dei Trasporti e Materiali (già Corpo Automobilistico) dell'Esercito Italiano; provenienza 128° corso AUC, Scuola TRAMAT, con successiva rafferma e richiamo. Attualmente nel grado di capitano. Cavaliere OMRI. Laurea in DAMS conseguita con il massimo dei voti e la lode in  Fenomenologia degli stili con dissertazione dal titolo "La teoria prospettica di Leon Battista Alberti e le sue corrispondenze omologiche", relatore chiar.mo prof. Renato Barilli, Alma Mater Studiorum Università di Bologna, anno accademico 1995-96. Diploma di Specialista in Storia dell'Arte, indirizzo Arte contemporanea, conseguito con il massimo dei voti e la lode presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell'Arte dell'Università di Bologna, con dissertazione dal titolo "Panofsky e l'arte contemporanea", relatore chiar.mo prof. Renato Barilli, anno accademico 1999-2000.Dal 1999 cultore della materia presso il dipartimento delle Arti Visive dell'Università di Bologna.

Nell'anno accademico 2004 - 2005 consegue il titolo di Dottore di ricerca in Storia dell'arte (XVII ciclo), Università di Bologna, con dissertazione dal titolo: "Fortune della decorazione tra Otto e Novecento. L'eredità del pensiero di Alois Riegl", relatore chiar.mo prof. Renato Barilli. Vincitore di borsa di studio biennale postdottorato (primo classificato), presso l'Università di Bologna (2006-2008).

 

ATTIVITA' DIDATTICA e CARRIERA ACCADEMICA

Dall'anno accademico 1998 - 1999 ininterrottamente fino all'anno accademico 2006 - 2007 collaborazione alla cattedra di Fenomenologia degli stili (prof. Renato Barilli) come curatore di seminari annuali e collaboratore alle sessioni di esame. Dall'anno accademico 2001 - 2002 ininterrottamente fino all'anno accademico 2007 - 2008 professore a contratto di Storia delle tecniche artistiche presso la Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario (S.S.I.S) dell'Università di Bologna. Dall'anno accademico 2003- 2004 ininterrottamente fino all'anno accademico 2007 - 2008 professore a contratto di Storia dell'arte contemporanea presso la Scuola di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario (S.S.I.S) dell'Università di Bologna. Per l'anno accademico 2007 - 2008 assistenza didattica come curatore di seminario presso la cattedra di Storia delle arti applicate in età contemporanea (prof. Alfredo De Paz).

Dal 30 dicembre 2008 Ricercatore di Storia dell'Arte contemporanea (L-ART/03) presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Università di Bologna, Polo scientifico-didattico di Ravenna. Confermato in ruolo al 30 dicembre 2011.

Consegue l'idoneità alla seconda fascia (professore associato) nella Abilitazione Scientifica Nazionale dal 1 ottobre 2018 (art. 16, comma 1, Legge 240/10).

 

ATTIVITA' ISTITUZIONALE e INCARICHI ACCADEMICI

 Afferisce al Dipartimento delle Arti Visive, Performative e Mediali (DARvipem) dell'Università di Bologna. E' stato membro  del Collegio docenti del Dottorato in Storia dell'arte  dell'Università di Bologna ed è membro della Commissione tirocini (Campus di Ravenna).

ATTIVITA' SCIENTIFICA - PARTECIPAZIONI

  • Membro del Comitato Scientifico di ARTYPE / Aperture sul contemporaneo, collana diretta da Silvia Grandi, Dipartimento delle Arti, alma Mater Studiorum - Università di Bologna.
  • Membro del Consiglio direttivo del  Centro Internazionale di Cultura "Giovanni Pico della Mirandola"
  • Membro del Comitato scientifico del Centro Studi ARCE, Archivio Ricerche Carteggi Estensi
  • Consulente progetto fotografico PR2 Camera Work, promosso dall'Assessorato alle politiche giovanili del Comune di Ravenna.
  • Membro del gruppo di ricerca Spazi e attori del collezionismo e della connoisseurship (coord. Sandra Costa), presso Dipartimento delle Arti di Alma Mater Studiorum - Università di Bologna).
  • Membro del consiglio scientifico di Centro promozione teatrale la Soffitta
  • Membro del Gruppo di ricerca RICERCA STORICO ARTISTICA E DIAGNOSTICA SCIENTIFICA PER LO STUDIO E LA VALORIZZAZIONE DELLE OPERE D’ARTE. Responsabile scientifico: GHELFI Barbara (Beni Culturali) Settore ERC del gruppo: PE4_17 – Characterization methods of materials
    SH5_11 Cultural Heritage) RICERCA STORICO ARTISTICA E DIAGNOSTICA SCIENTIFICA PER LO STUDIO E LA VALORIZZAZIONE DELLE OPERE D’ARTE


 

 1596-1597: Mirandola piccola capitale. Giornate di studio in occasione del IV centenario del titolo di città, a cura di B. Andreolli, V. Erlindo, Mirandola, 12- 13 aprile 1997. Relazione: Araldica pichense a Mirandola.

Don Felice Ceretti storico di Mirandola e dei Pico. Giornata di studio, a cura del Gruppo Studi Bassa Modenese, Mirandola, 29 novembre 1997. Relazione: Le ricerche araldiche e genealogiche di don Felice Ceretti sui Pico e le famiglie nobili mirandolesi.

La lezione di palazzo Schifanoia nella Ascensione nonantolana del “Maestro degli occhi spalancati”, conferenza tenuta sabato 29 maggio 1999 a Modena, presso la Deputazione di Storia Patria per le Antiche Provincie Modenesi.

Il marchesato delle valli a 250 anni dall’istituzione del feudo Menafoglio, convegno di studi a cura Centro Internazionale di Cultura “Giovanni Pico della Mirandola”, San Martino Spino, sabato 30 settembre – domenica 1 ottobre 2000. Relazione: Araldica gentilizia e territoriale a San Martino Spino.

La ruina dei modenesi. I mulini natanti di Concordia sulla Secchia. Storia di una civiltà idraulica, giornata di studi a cura di B. Andreolli, Concordia sulla Secchia, sabato 28 ottobre 2000. Relazione: I mulini tra arte e letteratura.

Cocuratore della mostra In between. Le stanze della storia dell’arte, Bologna, 20 marzo 2001, coordinamento di M. Lupano. Dipartimento delle arti visive, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna.

La corte dei Pico e le piccole corti padane, ciclo di conferenze organizzate dal Centro Internazionale di Cultura “Giovanni Pico della Mirandola”. Relazione: I segni del potere dinastico a Mirandola e in altre piccole corti padane, tenuta a Mirandola il 17 maggio 2001.

Picasso e il cubismo, conferenza tenuta il 28 gennaio 2004 presso “Casa Cini” a Ferrara, nel quadro del terzo corso di storia dell’arte organizzato dal F.A.I., Fondo per l’Ambiente Italiano in collaborazione con l’Istituto di cultura “Casa Giorgio Cini”.

Una famiglia nella storia: i Cavazza, conferenza tenuta presso l’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena il 9 giugno 2004 (assieme a Disma Mantovani)

Il primo marchesato. La politica estense i territorio mirandolese. L’istituzione del feudo Tacoli in San Possidonio, convegno di studi a cura del Centro Internazionale di Cultura “Giovanni Pico della Mirandola”, Mirandola, sabato 23 ottobre 2004. Relazione: La Taccola dei Tacoli.

Monumento e memoria dall’antichità al contemporaneo, convegno internazionale organizzato dalla Scuola di Specializzazione in Archeologia e dalla Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte di Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Bologna 11 – 12 – 13 ottobre 2006. Titolo della relazione: Alois Riegl e il monumento: dalla visione alla conservazione.

La pietanza e il contorno: soggetto e decorazione nell’arte tra Otto e Novecento, lezione magistrale tenuta 25 maggio 2009 presso il palazzo municipale di Padova nell’ambito di Incontra Padova 2009, organizzata dal Comune di Padova.

L’ultima cena di ignoto pittore veneto, conferenza tenuta il 28 maggio 2009 presso il Museo Civico di Mirandola nell’ambito di Il Museo Civico si racconta.

Partecipazione alla tavola rotonda de Il cinema muto italiano fra storia e invenzione letteraria, ciclo di film a cura di M. Canosa e S. Nobili, il 21 ottobre 2009, Dipartimento di Storia e Metodi per la conservazione dei Beni Culturali, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Campus di Ravenna.

Presentazione del volume Francesco Bisighini (1867 – 1939) e gli artisti della villa a cura di Angela Ghirardi, 31 maggio 1999, villa Bisighini, Carbonara Po (Mn).

Le sculture romaniche della pieve di Quarantoli conferenza tenuta il 9 ottobre 2010, presso la pieve di Quarantoli, nell’ambito di Transromanica 2010. Un sorprendente viaggio nel Medioevo, III edizione.

Storie di eccellenze e sviluppo. Saperi e sapori sulle sponde del fiume, convegno di studi a cura di B. Andreolli, Bomporto (Mo), 19 maggio 2011, relazione: Le ville del Panaro: storia, arte, funzioni.

Pio di Savoia. I segni del potere, conferenza tenuta presso il castello di Formigine in occasione della presentazione dei reperti ceramici rinvenuti nell’area del castello, 15 ottobre 2011

La fine della signoria Pico nel teatro politico europeo, sabato 17 dicembre 2011, nell’ambito della serie Mirandola per tre centenari 1311, 1511, 1711, 2011, convegni di studio, Mirandola, ottobre, novembre dicembre 2011. Relazione: I segni del potere tra signoria e comunità.

Quarantoli mille anni per una rinascita, convegno d studi a cura di B. Andreolli, tenutosi a Quarantoli il 21 settembre 2014. Relazione: L’architetto Giacomo Masi e il ‘medioevo fantastico’ quarantolese.

Giornata di studio in ricordo di Alfredo De Paz, tenutasi presso Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento delle Arti, 22 ottobre 2014, relazione: Tra sociologia e critica della forma.

Donne: modelli e protagoniste della vita spirituale in età moderna, III congresso internazionale Bologna / Alicante, Ravenna, 24 – 26 ottobre 2012, con una mia relazione sulla visita ai monumenti della città di Ferrara.

Le Troiane, testi classici e riscritture moderna, convegno internazionale a cura di A Ianucci, A . Biel e F. Citti, Ravenna 26, 27 febbraio 2015, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento dei Beni Culturali, Campus di Ravenna, relazione: Il mito delle Troiane nell’arte contemporanea: macerie della postmodernità.

Vite vissute, immagini e agiografie: Teresa di Gesù e la sua epoca, convegno internazionale a cura di E. Marchetti, B. Ghelfi, S. Sturm, A. Coello de la Rosa, Ravenna, 19, 20 novembre 2015, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Dipartimento dei Beni Culturali, Campus di Ravenna, relazione: Derive aeree della mistica: il demone del Futurismo.

Remixing cities n. 2. Rigenerazione urbana e creatività giovanile, convegno, sessione di Reggio Emilia, 23, 24, 25 settembre 2016. City Walls, prospettive di rigenerazione urbana. Partecipazione con relazione intitolata: Arte alla deriva urbana, 23 settembre 2016.

Presentazione del libro di Mauro Calzolari, La Chiesa e il Convento di San Francesco di Mirandola, Mirandola 2016, Comune di Mirandola, Foyer del Teatro, 2 marzo 2016.

Dove abitano le parole…a casa di Antonio Delfini, Cavezzo, villa Pacchioni sabato 25 maggio 2017, a cura di IBC Emila Romagna, Comune di Cavezzo, relazione: Il territorio di origine di Antnio Delfini.

Nel solco di Teodora. Pratiche, modelli e rappresentazioni del potere femminile dall’antico al contemporaneo, convegno internazionale, Ravenna, Biblioteca Classense 12-14 ottobre 2017. Relazione: Il potere dell’eterno femminino. Sull’archetipo della donna fatale tra Otto e Novecento, presentata il 14 X 2017.

Oltre il grigio. conservare, musealizzare e restaurare l'arte urbana fra tradizione e memoria, Giornata di studi a cura di Luca Ciancabilla e Gian Luca Tusini, 31 maggio 2018, Bologna, Dipartimento delle arti, Complesso di Santa Cristina. Relazione: "Valori" e culto del monumento nell'arte urbana.

Ornato di gran pregio.Decoro e ornamento tra mondo antico e contemporaneo, in Conversazioni dantesche 2018 a cura di Sebastiana Nobili e Luigi Canetti, conferenza con Francesco Benelli e Gian Luca Tusini, martedì 30 ottobre 2018, Ravenna, Biblioteca Classense, Comune di Ravenna, U.O. Politiche e Attività Culturali, Università di Bologna - sede di Ravenna.

Il pudore nell’arte, conferenza tenuta a Mirandola, a cura di “Donne in centro” e ANT. Mirandola,Foyer del Teatro comunale, 9 III 2019.

Cocuratore assieme a Elisabetta Marchetti e Silvia Evangelisti del Convegno internazionale Lo spazio e i luoghi. Cultura materiale, spiritualità e patrimonio tra età moderna e contemporanea, Ravenna, Alma Mater Studiorum – Dipartimento dei beni Culturali, 14 e 15 marzo 2019. Titolo della relazione: Spazi dell’azione, luoghi della decorazione.