Foto del docente

Gabriela Piana

Professoressa associata confermata

Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie

Settore scientifico disciplinare: MED/28 MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE

Temi di ricerca

Parole chiave: disabilità malattie rare traumi dentali odontoiatria preventiva pedodonzia

La totalità dei pazienti affetti da patologie sistemiche presentano alterazioni morfo-funzionali a carico del distretto cefalico: patologie a carico delle mucose, elevata prevalenza di patologie cariose e parodontali, malocclusioni dentali (alcune predispongono a traumi dentali), alterazioni morfo-strutturali del volto, etc... In letteratura sono riportati scarsi dati sulle alterazioni del distretto oro-cefalico caratteristiche di ogni malattia. Temi di ricerca prevalenti: alterazioni ortopedico-ortodontiche in pazienti affetti da sindromi genetiche e cromosomiche in età evolutiva; problematiche odontoiatriche in pazienti in età evolutiva affetti da patologie croniche sistemiche; caratteristiche oro-facciali di pazienti in età evolutiva affetti da Malattie Rare.

 



L'analisi della letteratura scientifica mette in evidenza come la totalità dei pazienti affetti da patologie sistemiche rare presentino alterazioni morfo-funzionali a carico del distretto cefalico. In modo particolare la cavità orale presenta, rispetto alla popolazione sana, un'elevata prevalenza di patologia cariosa e di patologie parodontali superficiali e profonde, un aumentato rischio di traumi dentali.Un interesse particolare va rivolto alle alterazioni ortopedico-ortodontiche, presenti con elevata prevalenza nei pazienti affetti da patologie sistemiche rare. Alterazioni del tono muscolare (linguale e periorale), deglutizione atipica persistente, respirazione orale, squilibri ormonali, sviluppo e crescita patologici del distretto cranio-facciale caratteristici della patologia (quadri sindromici) sono alcune delle alterazioni presenti nei pazienti affetti da patologie sistemiche rare e sono responsabili di disgnazie che condizionano notevolmente la qualità della vita. Intercettare questi momenti patologici significa apportare un sostanziale miglioramento delle funzioni (masticazione, deglutizione, fonazione, respirazione) e della vita di relazione.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.