Foto del docente

Federica Taddia

Professoressa a contratto

Dipartimento di Scienze Dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin"

Curriculum vitae

Formazione

Laureata presso la Facoltà di Scienze della Formazione indirizzo “Laurea Magistrale in Educazione Permanente – Promozione sviluppo risorse umane”. E’ Counsellor Sistemico Relazionale dopo aver frequentato il percorso quadriennale presso il Centro Bolognese di Terapia della famiglia. Ha frequentato il corso per Animatore sociale, il biennio della scuola di Animazione nella Globalità dei Linguaggi percorso Arte-musicoterapia e il percorso “L’uso del disegno nella relazione con l’adulto” presso la scuola di Psicoterapia analitica Aion di Bologna.

Carriera accademica

Ha collaborato con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna nell’ambito della Pedagogia interculturale dal 2005 al 2018 come supporto alla didattica e ai Progetti Europei GOETE (Governance of Educational Trajectories in Europe) e a SALTO-PROJECT (Social Action for Life quality training and Tools).

Attività didattica

Dal 1999 insegna tecniche di animazione, comunicazione e relazione d’aiuto presso vari enti di formazione. Ha tenuto corsi di formazione sul tema delle terapie non farmacologiche e sulla stimolazione cognitiva per la persona con demenza presso l’ASL di Bologna e in diverse strutture e centri diurni di Italia. Ha progettato ed è docente per diversi corsi di formazione sul tema della demenza e della animazione sociale per il Centro studi Erickson di Trento. Ha tenuto diversi seminari sul tema della progettazione educativa in ambito geriatrico per conto del Dipartimento di Scienze dell’Educazione.

Appartenenza a comitati scientifici e editoriali

È stata coordinatore del comitato di Redazione della rivista Educazione interculturale edita dal Centro Studi Erickson di Trento. È membro del comitato di direzione della rivista Dimensione Assistenza edita da Maggioli.

Altre attività

Lavora come coordinatrice del Sevizio Socio Educativo presso le CRA Villa Ranuzzi e Villa Serena di Bologna. Ha pubblicato diversi articoli relativi al tema della terza età su riviste specializzate, è promotrice e ideatrice di diversi progetti di stimolazione cognitiva svolti in collaborazione con la Fondazione ASPHI di Bologna, il Dipartimento di Scienze dell’Educazione e di Psicologia dell’Università di Bologna. Ha curato la pubblicazione di “Il viaggio dello scrigno” edito da Alberto Perdisa, e “Laboratori di animazione per la terza età”, edito da Erickson. E' co-autrice, assieme ad Annalisa Perino e Ruggero Poi, del testo "Il metodo Montessori e gli anziani fragili", edito da Erickson.