Foto del docente

Daniele Nanni

Professore associato confermato

Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari"

Settore scientifico disciplinare: CHIM/06 CHIMICA ORGANICA

Responsabile unità organizzativa di sede (UOS) Ravenna — Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari"

Curriculum vitae

Nato nel 1960, nel 1984 si e' laureato in Chimica Industriale col Prof. Antonio Tundo, col punteggio di 110/110 e lode, presso la Facolta' di Chimica Industriale dell'Universita' degli Studi di Bologna.

Nel 1987 ha preso servizio come Tecnico Laureato presso l'allora "Istituto di Chimica Organica" della stessa Facolta', ruolo che ha ricoperto fino al febbraio 1990. Nel febbraio 1990 ha preso servizio come Ricercatore Universitario (settore scientifico-disciplinare CHIM/06 - Chimica Organica) presso la Facolta' di Chimica Industriale dell'Universita' degli Studi di Bologna, ruolo ricoperto fino al settembre 2002, afferendo al Dipartimento di Chimica Organica "A. Mangini".

Nel 1994 e' risultato vincitore di una Borsa di Studio CNR-NATO che gli ha consentito di svolgere per circa un anno (dal 15 maggio 1995 al 30 aprile 1996) un'attivita' di ricerca con il Prof. Dennis P. Curran presso il Department of Chemistry della University of Pittsburgh, PA (USA).

Dal 1 ottobre 2002 ricopre il ruolo, confermato dal 1 ottobre 2005, di Professore Associato (settore scientifico-disciplinare CHIM/06 - Chimica Organica) presso la Facolta' di Chimica Industriale dell'Alma Mater Studiorum - Universita' di Bologna, con incarico di insegnamento principale presso la sua sede di Faenza (Laurea Triennale in Chimica e Tecnologie per l'Ambiente e per i Materiali - Curriculum: Materiali Tradizionali e Innovativi), ricoprendone anche la carica di vice-Presidente nonche' responsabile dell'intera gestione della sede. Per diversi anni ha svolto attivita' didattica anche presso i Corsi di Laurea in Biotecnologie (prima Laurea quinquennale e poi Laurea specialistica) di Bologna.

Dal 2012 afferisce alle nuove strutture Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari" e Scuola di Scienze.

Dal 2015 al 2018 e' stato Direttore del Master di I livello in Materiali Compositi, iniziativa organizzata dal Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari" nella propria sede di Faenza.

E' autore di 99 lavori su pubblicazioni nazionali ed internazionali e ha all'attivo un'ottantina di conferenze/comunicazioni a Convegni nazionali ed internazionali. Tra le pubblicazioni sono comprese alcune review ad invito pubblicate su riviste internazionali e volumi specialistici ("Radicals in Organic Synthesis", Wiley-VCH, 2001, " Encyclopedia of Radicals in Chemistry, Biology, and Materials", Wiley, 2012). Ha inoltre contribuito con due monografie alla Encyclopedia of Reagents for Organic Synthesis (e-EROS, Wiley, 2008), edita dalla Wiley. Tra le conferenze sono incluse una lezione ad invito tenuta al Corso Estivo di Chimica Organica "A. Corbella" di Gargnano (XXXII Edizione) nel giugno 2007 e una conferenza ad invito tenuta all'ISOFR-11 di Berna (International Symposium on Organic Free Radicals) nel luglio 2012.

Negli anni 1997-2000 e' stato curatore dell'organizzazione di tre Convegni nazionali in qualita' di Segretario (COFEM 97 - Giornate di Chimica Organica Fisica e Meccanicistica, XXV Convegno Nazionale della Divisione di Chimica Organica e XX Congresso Nazionale della Societa' Chimica Italiana).

Ha avuto collaborazioni scientifiche, nel campo della chimica dei radicali, con le Universita' britanniche di Edimburgo e St. Andrews. Ha collaborato con l'Universita' di Pisa sull'impiego di liquidi ionici e reattivi similari in reazioni radicaliche, con l'Universita' di Ferrara sull'impiego di reazioni radicaliche in bioconiugazione e sull'uso di sistemi catalitici microfluidici per sintesi organica e col Politecnico di Milano per l'uso di reazioni radicaliche 'click' nella derivatizzazione di materiali. Al di fuori della chimica dei radicali, ha tenuto una collaborazione con la Basell Polyolefins (Centro Ricerche "Giulio Natta", Ferrara) nel settore delle applicazioni industriali della chimica organometallica e con la Fondazione Edmund Mach dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige (Trento) nel campo dell'analisi di composti naturali nel vino. Gli interessi correnti riguardano sistemi nanostrutturati per applicazioni in sintesi organica e catalisi.

Ultimi avvisi

Al momento non sono presenti avvisi.