Foto del docente

Claudio Caprara

Professore associato

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari

Settore scientifico disciplinare: AGR/09 MECCANICA AGRARIA

Temi di ricerca

  1. Settore energetico, con particolare riferimento alle energie rinnovabili, all'utilizzazione delle biomasse vegetali a fini energetici, alle macchine e impianti per la produzione e utilizzazione di biocarburanti e alle problematiche di filiera e di sviluppo territoriale del sistema.
  2. Settore meccanizzazione agricola, con particolare riferimento alla raccolta meccanica e all'analisi, anche tramite l'impiego di una sfera strumentata, delle interazoni fra organi meccanici e prodotti agricoli.
  3. Applicazione di sistemi GPS e loro integrazione su base cartografica finalizzata alla localizzazione delle macchine agricole e al monitoraggio della logistica nell'ambito dei sistemi agro-forestali.
  4. Acquisizione e riconoscimento automatico di immagini nelle bande del visibile e NIR con l'obiettivo di valutare la presenza di difetti sul prodotto raccolto.


La prima linea di ricerca affronta lo studio dei problemi connessi alla gestione della filiera agro-energetica dal punto di vista della meccanizzazione agricola. In particolare si studiano soluzioni per la gestione meccanica delle varie fasi colturali, quali raccolta, condizionamento e stoccaggio del prodotto. E' prevista l'integrazione delle informazioni su base territoriale con un sistema GIS per lo sviluppo di modelli di simulazione finalizzati a valutare l'introduzione di colture energetiche in aree specifiche.

La seconda linea di ricerca ha come obiettivo lo studio delle interazioni macchina-prodotto al fine di valutare gli effetti delle regolazioni operative sulla qualità del prodotto. La sperimentazione si avvale dell'utilizzo di strumenti e sensori quali accelerometri e sfere strumentate in grado di fornire misure delle sollecitazioni cui sono sottoposti i prodotti agricoli durante le operazioni di campo. In quest'ambito, viene affrontato lo studio delle problematiche legate alla frigo-conservazione delle patate, in particolare si valutano le variazioni delle caratteristiche fisico-meccaniche dei tuberi durante la conservazione e l'evoluzione delle lesioni interne derivanti da interazioni meccaniche. 

La terza linea di ricerca si propone di fornire indicazioni sulla localizzazione delle macchine e l'ottimizzazione della logistica nell'ambito dei sistemi agro-aziendali. Lo studio prevede l'utilizzo di un sistema GPS applicato a cantieri meccanici impiegati nelle operazioni colturali (lavorazioni del terreno, raccolta) che consente la loro localizzazione. I dati ottenuti permettono di analizzare i tempi di lavoro e il posizionamento delle macchine per razionalizzarne l'impiego.

La quarta linea di ricerca ha come obiettivo l'individuazione e la misura dei danni esterni dei prodotti agricoli tramite un sistema di riconoscimento automatico delle immagini. In particolare, si studiano le lesioni presenti sui tuberi di patata provocati dall'impatto con gli organi meccanici delle raccoglitrici. L'immagine dei tuberi è acquisita con una videocamera monocromatica che opera nello spettro del visibile e dell'infrarosso vicino, collegata ad una scheda di acquisizione ed elaborazione immagini interfacciata ad un PC.